Liposcultura: come eliminare il grasso addominale in eccesso

La liposcultura è un intervento che permette di eliminare quei fastidiosi accumuli di grasso in varie parti del corpo. Essendo un'operazione chirurgica a tutti gli effetti non è esente da rischi. Scopriamo di che si tratta

Liposcultura: come eliminare il grasso addominale in eccesso

Nella società odierna l’aspetto fisico svolge un ruolo fondamentale e sempre più spesso anche gli uomini sono attenti al loro fisico. In molto vorrebbero avere un bell’addome, magari con la classica “tartarughina” che mette in evidenza i muscoli addominali. Il raggiungimento di tale immagine è però legato a numerosi fattori, tra cui una buona predisposizione genetica, un’attività fisica intensa (esistono esercizi specifici per fare gli addominali) e soprattutto un’alimentazione sana e controllata.

Molto spesso però tutti questi aspetti non bastano, infatti, molti uomini pur prestando attenzione a una dieta regolare e a un’attività fisica intensa, non riescono ad ottenere i risultati sperati e continuano a presentare un’adiposità a livello addominale. Tutti questi soggetti da oggi possono accedere alla chirurgia estetica e in particolare alla liposcultura generale o alla liposuzione addominale maschile e trarre notevole beneficio in termini di miglioramento fisico e di autostima.

Cos’è la liposcultura

La liposcultura è un intervento chirurgico che viene eseguito esclusivamente su pazienti che siano in ottimo stato di salute e che presentino una buona dose di tonicità cutanea nella zona interessata.

Inutile dire che nel caso degli uomini la zona maggiormente interessata per questo tipo di operazione è appunto l’addome. Quest’operazione consiste nell’aspirare ed eliminare il grasso in eccesso che si accumula sull’addome e sui fianchi (le classiche maniglie dell’amore) attraverso delle cannule sottili. La quantità di grasso asportabile è limitata e viene determinata di volta in volta dal chirurgo estetico plastico in base alle caratteristiche del singolo paziente. Questo tipo di operazione è, infatti, ripetibile più volte.

Ogni anno sono moltissimi gli uomini che si affidano all’operazione di liposcultura, ottenendo grandi risultati senza che si presentino particolari complicanze. Questo significa che le tecniche chirurgiche odierne hanno raggiunto un livello di sicurezza elevatissimo. Nonostante ciò, è importante ricordare che, trattandosi di un’operazione chirurgica a tutti gli effetti e quindi, come tale non esente da rischi e complicanze. Il paziente, quindi deve essere pienamente consapevole a cosa va incontro.

Liposcultura: come eliminare il grasso addominale in eccesso

Liposcultura: complicazioni e costi

La maggior parte delle problematiche post-operatorie della liposcultura sono di poco rilievo e normalmente si risolvono in maniera spontanea. Ecchimosi, edema e gonfiore sono aspetti tipici della convalescenza. Raramente possono presentarsi complicanze più serie e il paziente deve essere informato su tutto in modo da poter esprimere un consenso consapevole sull’intervento.

Alcune tra le problematiche post operatorie più comuni sono: avvallamenti/irregolarità cutanea, asimmetria, gonfiore persistente, dolore, infezioni, perforazioni e naturalmente la più temuta insoddisfazione del paziente.

La liposcultura modella il corpo del paziente attraverso l’aspirazione di tessuti adiposi e non sempre si ottiene una simmetria del profilo soddisfacente, a volte, infatti, occorre un intervento correttivo per cercare di migliorare questo difetto.

Essendo un’operazione chirurgica a tutti gli effetti, può capitare che la zona interessata presenti, anche molti giorni dopo l’intervento un gonfiore piuttosto importante: in alcuni casi occorre attendere un lungo periodo e in altri casi può essere persistente.

Il dolore post operatorio può essere mitigato attraverso la prescrizione di alcuni farmaci analgesici e, raramente persiste per un lungo periodo. Le possibilità d’infezione dopo un’operazione di liposcultura sono bassissime, poiché tutti i processi in sala operatoria rispettano rigidi controlli di sicurezza. Occorre però che il paziente sia in perfetto stato di salute prima di sottoporsi all’operazione e non presenti patologie preesistenti.

Liposcultura: come eliminare il grasso addominale in eccesso

Non sono mai stati registrati in letteratura scientifica casi di perforazioni di organi interni durante questo tipo di operazione chirurgica. L’esperienza del chirurgo gioca però un fattore molto importante e occorre rivolgersi alla persona giusto e con il giusto grado di professionalità.

I costi di un intervento di liposcultura sono legati all’area interessata e al volume di adipe da aspirare. E’ importante inoltre ricordare, che questo tipo di operazione deve essere eseguita in un ambiente specializzato ed in presenza di un anestesista di provata esperienza.
I costi per un’operazione di liposcultura partono da 3000 euro per un intervento limitato alla zona addominale. Ovviamente crescono se l’area interessata si estende a pettorali, schiena e fianchi e può raggiungere cifre intorno ai 5000 euro.

Esistono diverse tecniche di liposcultura che non necessariamente richiedono un vero e proprio intervento chirurgico. La liposcultura ultrasonica ad esempio, prevede l’uso di ultrasuoni per eliminare il grasso in eccesso per donare un aspetto più armonioso al fisico. Esiste poi la liposcultura laser, che è una tecnica “gentile” che è utilizzata quando la quantità di tessuto adiposo è contenuta. Un’altra tecnica è quella della liposcultura non chirurgica, che attraverso l’utilizzo di alcuni particolari farmaci iniettati provoca uno “scioglimento” del grasso in eccesso che poi viene eliminato attraverso le vie urinarie.