Come tagliare i capelli a casa? La guida per lui

In caso di necessità, o anche solo perché preferiamo così, ci sarà capitato a volte di voler scoprire come tagliare i capelli a casa senza l'aiuto del barbiere... ecco qualche consiglio!

Come tagliare i capelli a casa? La guida per lui

Al giorno d’oggi, sapere come tagliare i capelli da solo può essere di vitale importanza, in primis per i prezzi sempre crescenti dei barbieri, che a volte, anche solo per una spuntatina, hanno dei prezzi davvero al di fuori di ogni logica. Ecco perché vi tornerà di certo utile, nel caso aveste deciso di fare ‘in proprio’, una mini-guida su come tagliarvi i capelli in maniera autonoma (a voi o ad un vostro amico), rubando – perché no – anche qualche segreto al vostro barbiere! In fondo, guardare non è reato e poi, con tutti i soldi che gli abbiamo dato negli anni, non c’è davvero niente di male!

In fondo, soprattutto per noi uomini, il taglio dei capelli è sì una cosa fondamentale ma, a differenza di quelli delle donne – a parte alcuni casi particolari, come quello dei capelli ricci -, non abbiamo il problema dei ‘tagli scalati’ o della tintura di una sfumatura particolare, che è sempre meglio affidare ad un parrucchiere esperto: è generalmente più facile, insomma.

Nel nostro caso, molto spesso, si tratta di saper fare le sfumature giuste, e di non ‘sgarrare’ con le forbici o con la macchinetta. Non sottovalutate un fatto che è meno ovvio di quanto non sembri: dopo averli tagliati, i capelli non si possono riattaccare, per cui… occhio! Bisogna anche fare una considerazione preliminare, prima di spiegarvi come tagliare i capelli da soli: di solito, chi sa tagliarsi i capelli da solo è in grado di tagliarli anche agli altri, ma non è affatto vero il contrario… Basta un attimo di distrazione, e l’effetto specchio (che porta a dover compiere le azioni al contrario) può creare dei veri e propri disastri alla nostra acconciatura!

Come tagliare i capelli a casa La guida per lui (1)

Come tagliare i capelli da soli: i consigli per un risultato perfetto

Innanzitutto, prima di partire, assicuratevi di avere con voi tutto l’occorrente: una macchinetta tagliacapelli, delle forbici da barbiere, un pettine, uno specchio posto di fronte a noi e, soprattutto se inesperti, uno specchietto da usare come ‘retrovisore’, per poter tagliare con precisione anche la parte dietro della nuca nel caso ve li stiate tagliando da soli; meglio ancora sarebbe se questo specchio fosse fissato di fronte all’altro (con voi in mezzo), così da avere tutte e due le mani libere in ogni momento.

Dopo aver verificato di avere tutto ciò che vi serve, è arrivato il momento di capire con certezza che tipo di taglio volete fare: non improvvisate, perché non avere le idee chiare vi porterà di sicuro ad un risultato che non sarà né carne né pesce (leggasi: disastro). Dopo aver scelto il taglio, dovrete anche scegliere la lunghezza che vorrete mantenere per i capelli: se non avete la benché minima idea di quanto corrispondano nella realtà le misure scritte sulla macchinetta, cominciate col tagliare il punto che volete eventualmente rasare con la misura massima presente sul vostro tagliacapelli, e scalate man mano fino a raggiungere la misura desiderata. Fatto? Bene, ora siamo pronti per cominciare davvero!

Rubando il primo ‘trucchetto’ dal barbiere, inumidite i capelli, e modellateli col pettine nel punto in cui vi sarà una differenza di lunghezza (dove parte la rasatura, in sostanza). Più accuratamente farete questa operazione, e più facile per voi sarà proseguire con il tagliacapelli, evitando errori dovuti alla mancanza di precisione. Una volta ‘isolata’ la parte di capelli che intendete mantenere più lunga rispetto alle altre, è il momento di occuparsi del resto: di quella parte, cioè, su cui verosimilmente agirete con la macchinetta tagliacapelli. Una misura ‘corta ma non troppo‘ per la parte rasata della vostra acconciatura è attorno al centimetro di lunghezza (1 oppure 10 sulla vostra macchinetta, nel caso questa fosse regolata in millimetri).

Come tagliare i capelli a casa La guida per lui (3)

E allora, la domanda principale è: come fare la sfumatura? Se volete fare un taglio molto corto, allora potete anche fare a meno delle forbici: vi basterà il tagliacapelli! E’ un taglio di tipo militare, la cosiddetta ‘Tecnica 1-2-3’, poiché dovrete scegliere tre lunghezze del tagliacapelli: la più lunga per la parte superiore, l’intermedia per la parte superiore della nuca e delle tempie, quella minore per la parte inferiore (vicino al collo, per intenderci).

Ricordatevi di tagliare sempre contropelo, il taglio così risulterà più deciso e uniforme. Innanzitutto, tagliate tutti i capelli con la misura più lunga (che chiameremo 1), poi tagliate alla misura 3 a strisce verticali partendo dal collo a salire in su (fin dove volete il taglio più corto), cercando di terminare il taglio sempre allo stesso punto, fino a formare una linea il più diritta possibile; a questo punto, regolate il vostro tagliacapelli sulla misura 2 (l’intermedia), e tagliate dalla parte intermedia della nuca fino all’estremità superiore, cercando di creare questa volta una linea che segua la curvatura del vostro cranio. Se avete seguito alla lettera questi consigli, sembrerà di certo il taglio di un barbiere! Per essere più precisi (e non andare ‘ad occhio’), se li state tagliando a voi stessi vi conviene utilizzare uno specchio anche dietro di voi, in modo da capire facilmente come sta andando il vostro taglio!

Nel caso di sfumatura lunga, da non poter cioè effettuare con il tagliacapelli perché superiore alla sua misura massima, il procedimento è un po’ meno semplice ma assolutamente non proibitivo. Sistemate i capelli (inumidendoli) col pettine, in maniera tale da avere già una ‘linea’ da seguire, e procedete pazientemente prendendo le ciocche tra le vostre dita (di solito si utilizzano indice e medio), utilizzando lo spessore di queste ultime quasi come fosse un’unità di misura: tenete, cioè, in considerazione una misura standard (questa sì, ad occhio, ma dopo poche sforbiciate vi verrà automatico) che intercorre tra la parte dei vostri capelli che spunta dalle dita e la parte del capello sulla quale interverrete con le forbici. Memorizzatela, e procedete così in modo uniforme su tutta la zona che volete tagliare ‘a mano’. Per il resto, invece, vi verrà più facile ricorrere alla macchinetta tagliacapelli, precisa al millimetro!

Questi piccoli accorgimenti possono valere per un gran numero di acconciature, se li adattate al tipo di taglio che avete scelto… Per tagli più complicati, ovviamente, il nostro consiglio è quello di andare da un bravo barbiere e di non fare danni irreparabili!

Altre notizie interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!