Come conquistare una ragazza timida

Conquistare una ragazza timida richiede tempo e pazienza, ma con qualche accorgimento non è un'impresa ardua come si potrebbe pensare. Vediamo come comportarsi in questi casi.

Sulle tecniche di seduzione si potrebbe parlare per ore ed ore. La cosa più importante in assoluto da fare è capire che tipo di ragazza abbiamo dinanzi. Infatti, conquistare una ragazza non è mai una questione facile, ancor meno semplice è riuscire a conquistare una ragazza fidanzata, ma riuscire a conquistare una ragazza timida può essere una vera sfida. La timidezza, infatti, non è una buona consigliera in fatto di seduzione, in quei primi momenti di conoscenza, che possono portare ad una futura storia d’amore.

Un’indole troppo timida porta ad isolarsi ed a rimanere sempre un po’ in disparte e questo può essere un segnale mal interpretato da chi cerca di avvicinare una ragazza. Molti pensano che conquistare una ragazza timida sia difficile dal momento che ritengono che la timidezza non si possa vincere. Niente di tutto questo. Conquistare una ragazza timida è possibile e può risultare anche più semplice di quanto si pensasse, basterà semplicemente seguire qualche accorgimento in più.

Capire se una ragazza è timida

Il primo passo da compiere è capire se dietro a quell’atteggiamento un po’ ritroso si nasconde disinteresse o fastidio per l’insistenza di un corteggiamento non desiderato, o se invece si tratta semplicemente di una ragazza timida. Il linguaggio del corpo, in questo caso, aiuta moltissimo a capire chi abbiamo di fronte. È bene quindi studiare un po’ la ragazza che si intende conquistare. Vediamo quali sono dei segni inequivocabili di una persona timida:

  • Quando le si parla o le si fa un complimento diventa rossa. Arrossire è sicuramente segno di grande timidezza, che porta a provare imbarazzo per qualsiasi cosa, anche per una battuta.
  • Tende a rimanere in disparte con tutti. Bisogna capire fondamentalmente se l’atteggiamento scostante è rivolto a tutti o solo alla persone che cercano di corteggiarla.
  • Non guarda le persone negli occhi. Altro grande tratto distintivo di una persona timida, che raramente riesce a guardare dritto negli occhi il proprio interlocutore, ma tende ad abbassare spesso lo sguardo.
  • Non parla in maniera spigliata. Una ragazza timida fa fatica a relazionarsi con gli altri con scioltezza e questo si riflette anche nel suo modo di parlare, caratterizzato da lunghi silenzi e pause.

Evitare di aumentare la sua timidezza

Una volta capito di avere dinanzi una persona timida, bisogna cercare il più possibile di evitarle situazioni di imbarazzo e di procedere nel corteggiamento in modo molto delicato e poco invasivo, per evitare di alimentare ancora di più la sua innata timidezza. Un approccio più discreto permette ad una ragazza timida di aprirsi con maggiore facilità.

Procedere con calma

Conquistare una ragazza timida è qualcosa che richiede del tempo. Bisognerà prima cercare di creare un minimo di complicità. Bisogna procedere per piccoli passi, giorno dopo giorno, senza cercare di forzare troppo le cose perché, in questo modo, si rischia di avere l’effetto contrario. In questa prima fase meglio parlare di sé stessi senza sottoporre la ragazza che si ha dinanzi ad un interrogatorio, che la metterebbe soltanto in imbarazzo. Sarà lei a decidere di aprirsi poco per volta.

Mostrare interesse

Anche se con tutta la delicatezza possibile non bisogna dimenticare che l’obiettivo è conquistare quella ragazza, per cui bisogna mostrare carattere e cercare di guidarla il più possibile verso di noi.

Capire i suoi gusti

Dopo aver creato un po’ di intimità, inizieremo a conoscerla meglio ed in questo modo potremo cercare di suscitare il suo interesse e spronarla ad esporsi di più parlando dei suoi hobby, di ciò che le piace e di ciò che la appassiona di più. Cerchiamo, il più possibile, dei punti di contatto per creare complicità. Una buona dose di umorismo può aiutare per rendere la situazione più leggera.

Non forzare i suoi tempi

Quando si cerca di conquistare una ragazza timida, è importantissimo non forzare i tempi cercando di affrettare le cose. Piano piano, seguendo questi piccoli accorgimenti, anche la ragazza più timida inizierà ad aprirsi e mostrare il suo vero carattere. È una conquista che va fatta giorno dopo giorno, ma se procediamo con le dovute accortezze anche conquistare una ragazza timida diventa possibile.

Evitare di stare troppo in gruppo

Una ragazza timida tenderà sempre ad essere intimidita dalle grandi comitive e preferirà di certo una situazione più riservata e con meno occhi puntati addosso. La presenza di altre persone, infatti, potrebbe aumentare la sua timidezza e renderla ancora più schiva. Cerchiamo, quindi, di metterla più a suo agio creando delle situazioni più intime, con meno persone. Meglio organizzare un’uscita solo con un paio di amici, preferibilmente a lei vicine, in modo da creare il più possibile una situazione in cui la ragazza che vogliamo conquistare possa sentirsi a suo agio.

Farle capire che ci interessa

Va bene la delicatezza, un approccio graduale, ma non dimentichiamo di far sentire la ragazza, che vogliamo conquistare al centro delle nostre attenzioni e dei nostri desideri. Facciamole capire che non è esserle amico quello che vogliamo.

Con questi piccoli accorgimenti conquistare una ragazza timida non sarà più impossibile.