Come sopportare la tua ragazza col ciclo: ecco alcuni segreti

Arriva una volta al mese, ma spesso lascia il segno. Di cosa stiamo parlando? Del ciclo mestruale, semplice. Ecco una serie di trucchi ed escamotage che ti diranno come sopportare la tua ragazza col ciclo

Come sopportare la tua ragazza col ciclo: ecco alcuni segreti

Arriva una volta al mese, interessa tutte le donne ed è l’incubo peggiore di ogni uomo. Di cosa stiamo parlando? Semplice, il ciclo mestruale. Tutti gli uomini si sono trovati di fronte a questa spiacevole situazione e spesso, ammettiamolo, non sappiamo come comportarci.

L’umore di una donna è inevitabilmente influenzato dalle fluttuazioni ormonali del suo ciclo, specialmente prima che le mestruazioni arrivino. Chiunque ne venga coinvolto si trova molto spesso in difficoltà, perché ovviamente ogni approccio o comportamento che adottiamo risulta essere sistematicamente sbagliato o fuori luogo.

Per il nostro bene e ovviamente per quello della coppia occorre adottare alcuni stratagemmi per evitare scontri e discussioni. Ecco come sopportare la tua ragazza col ciclo.

È necessario essere preparati in quei giorni in modo da non farsi trovare impreparati. È bene quindi, segnarsi il periodo in cui crediamo che lei sarà in fase premestruale. Esistono diverse applicazioni che possono aiutarci a farlo, ma attenzione a non farci scoprire da lei. Sapendo che “è in quei giorni” possiamo essere più pazienti e prendere tutte le precauzioni del caso.

Come sopportare la tua ragazza col ciclo: ecco alcuni segreti

Per essere pronti ai giorni di fuoco, occorre essere preparati sia fisicamente che mentalmente: quindi tanto esercizio fisico, mangiare sano e dormire regolarmente. Alla fine è una vera e propria guerra quella che dobbiamo combattere, quindi è sempre meglio essere al top.

Le caratteristiche della sindrome premestruale sono essenzialmente le stesse per ogni donna: sbalzi improvvisi di umore, altissima irritabilità, la voce assume un tono più acuto e stridulo e a volte si manifesta anche sotto forma di violenza fisica nei nostri confronti. Occorre molto autocontrollo, respirare profondamente e mantenere uno stato paziente e imperturbabile degno di un maestro zen.

Silenzio. Il silenzio a volte vale oro, specialmente in questi giorni: è meglio evitare di rispondere alle classiche domande trabocchetto che le donne fanno durante il ciclo. Ogni risposta sarà sistematicamente sbagliata e rischiate veramente di innescare situazioni drammatiche da cui poi sarà dura trovare una via di fuga.

Se non siete in grado di restare in silenzio e cadete spesso nel tranello delle provocazioni gratuite, potete sempre inventarvi una malattia improvvisa che v’impedisce di parlare: l’importante è non rispondere, mai!

Attenti al denaro: nascondete carte di credito e bloccate i conti, in quei giorni il genere femminile può venire colta da un attacco di shopping compulsivo. Meglio chiudere i rubinetti se non si vuole finire con i conti in rosso.

Come sopportare la tua ragazza col ciclo: ecco alcuni segreti

Molte donne si consolano con il cibo: farla ingozzare di cioccolato e dolciumi è spesso un’ottima mossa che funge da antidepressivo e calmante. Attenzione però a non esagerare, altrimenti si vedrà grassa e… il resto potete immaginarlo da soli.

Le bugie e le promesse non mantenute in questi giorni svolgono un ruolo fondamentale. Non esagerate ovviamente, a volte il trucco delle mezze verità funziona senza intoppi. Occhio a non spararle troppo grosse perché potrebbe diventare sospettosa e a quel punto il giochino non funzionerebbe più.

Se vi trovate in difficoltà estrema, potete sempre optare per una fuga rocambolesca e defilarvi aspettando che si calmino le acque, magari ripresentandovi dopo qualche giorno con un bel mazzo di fiori o un regalino per farvi perdonare.

Questi sono una serie di trucchi, appuratamene testati sul campo, per una sana convivenza con la vostra compagna in quei terribili giorni. Se nessuno dei metodi presentati funziona rassegnatevi e pensate che sarebbe molto peggio se non le venissero le sue cose.

Altre notizie interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!