Come eliminare la coda di stampa, e sbloccare la propria stampante

Può capitare che la stampante si ingolfi, e non smaltisca la coda di stampa dei documenti presi in carico. In questo caso, è possibile mettere in pratica una serie di passi per eliminare la coda di stampa, svuotare lo spooler, e tornare a stampare come prima.

Come eliminare la coda di stampa, e sbloccare la propria stampante

Sia a casa che in ufficio, siamo abituati che, quando inviamo un documento alla stampante, quest’ultima proceda – immantinente – a stamparcelo. In genere è così: tuttavia, vi sono dei casi in cui i documenti presi in carico dalla stampante sono tali e tanti da ingolfarne la coda di stampa, bloccando ogni successiva azione della nostra stampante. Ecco, quindi, una serie di pratici consigli per eliminare la cosa di stampa, e sbloccare la stampante

La stampante, in genere, può essere usata in dipendenza diretta, da parte di un unico computer, o all’interno di una rete locale, come risorsa messa a disposizione di tutte le workstation, sia tramite Wi-Fi, che grazie ad un cavo Ethernet LAN. Quale che ne sia lo scenario d’uso, quando vengono inviati dei documenti da stampare, si forma la cosiddetta “coda di stampa”, un elenco cronologico di file che la stampante dovrà gestire, mettendoli letteralmente “nero su bianco”.  

In genere, la coda di stampa viene smaltita senza problema alcuno ma, per un ampio ordine di motivi, può capitare che i file in essa elencati risultino perennemente da prendere in carico, con la conseguenza che la stampante – non avendo espletato il suo compito – non può ricevere e stampare altri file. Insomma, è bloccata

Quando capita una circostanza del genere, bisogna mantenere la calma, resistere all’impulso di far volare la stampante dalla finestra, e procedere come segue.

Come prima cosa, bisognerà portarsi nell’area delle notifiche in basso a destra e, individuata l’icona della stampante, passarvi sopra il mouse: si aprirà il menu contestuale della stampante e, tra le varie voci presenti, verrà elencata anche “elimina tutti i documenti”. Clicchiamola, ed avremo ripulito la coda di stampa: a questo punto, procediamo a inviare un documento per volta, accertandoci che venga stampato, prima di passare al successivo. Se tutto riesce alla perfezione, è fatta! 

Diversamente, bisognerà passare al punto 2. Le stampanti hanno una porzione di memoria definita “spooler di stampa”, in cui vengono ricevuti e memorizzati tutti i documenti ricevuti dal o dai PC ad essa collegati: in genere, quest’ultima funziona secondo la logica del “primo dentro, primo fuori”, in base alla quale verrà smaltito e, quindi, stampato sempre il primo documento ricevuto. 

Ebbene, se il procedimento precedente – onde sbloccare la stampante – non ha funzionato, bisognerà lavorare proprio sullo spooler di stampa. Partiamo dal percorso più lungo ma, allo stesso tempo, semplice. 

Possiamo recarci nell’area di ricerca di Windows, e digitare (senza virgolette) “services.msc”: dall’elenco che apparirà, selezioniamo il servizio “Spooler di stampa” ed arrestiamolo (tramite l’apposito comando presente nel relativo menu contestuale).

Poi, portiamoci nella divisione “Hardware e Suoni” del Pannello di controllo, e scegliamo “Visualizza dispositivi e stampanti”: cerchiamo la nostra stampante, e rimuoviamola. In seguito, torniamo nell’elenco dei servizi, riavviamo lo “Spooler di stampa”, e procediamo a re-installare la stampante.

Più immediato, ma indicato per chi ha un minimo di conoscenze informatiche, è l’intervento attraverso il promt dei comandi di Windows, eseguito in modalità amministratore: quivi basterà incollare, di seguito e senza virgolette, le stringhe “net stop spooler”, “del /q /f /s “%systemroot%\System32\Spool\Printers\*.*”, e “net start spooler”. In sostanza abbiamo dato i comandi per fare la medesima cosa, ma da un unico hub. Proviamo a stampare, e noteremo che la stampante si è, finalmente, sbloccata.

Per il futuro, qualora dovesse ripresentarsi il problema, per evitare di dover rifare tutta questa trafila, basterà incollare – in un file del “Blocco Note” – le stringhe di cui sopra, disponendone una per riga, e salvando il file con l’estensione “.bat”, sì da farne un eseguibile (l’icona muterà, e mostrerà due rotelline unite in un ingranaggio).

Espletato questo passaggio, d’ora innanzi, ogni qualvolta la coda di stampa fosse ingolfata di documenti, e la stampante risultasse bloccata, basterà fare doppio click sul file in questione e, in una manciata di secondi, avremo eliminato la coda di stampa, e sbloccato la stampante. Come da propositi iniziali. 

Cosa ne pensa l'autore

Fabrizio Ferrara - Non ricordo quante volte avrò dovuto far ricorso ad una soluzione del genere, come quella di eliminare i documenti in coda di stampa, o svuotare lo spooler di stampa, onde sbloccare la mia stampante. Tante, troppe volte. All'inizio, non sapevo cosa fare, e mi risolvevo nel mettere in pratica il trogloditico "spegni e riavvia": tanto del PC, quanto della stampante. A volte, fungeva! Nella maggior parte dei casi, però, la coda di stampa se ne stava lì, a guardarmi con scherno, senza essersi mossa di un passo, con tutti i miei documenti ancora da stampare: un nervoso! Per fortuna, grazie ai passi elencati in questa guida, il problema si risolve, e la stampante torna - sempre - a dar segni di vita, facendo il suo dovere!

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!