Come forzare l’aggiornamento del PC a Windows 10 Anniversary Update

Dal 2 Agosto 2016 è ufficialmente possibile aggiornare i propri Windows 10 all'Anniversary Update: qualora, però, Windows Update tardasse a rilasciarvi tale possibilità, potete forzare Microsoft con due semplici trucchetti. Eccoli.

Come forzare l’aggiornamento del PC a Windows 10 Anniversary Update

Dal 2 di Agosto è ormai possibile installare l’aggiornamento al nuovo Windows 10 Anniversary Update. Tuttavia, l’eventualità che i tempi di rilascio di questo aggiornamento siano biblici è tutt’altro che remota: se non volete attendere oltre, non vi rimane altro che seguire questa procedura per “forzare” Microsoft a rilasciarvi tale Anniversary Update “sull’unghia”. Ecco come.

Come sappiamo, per installare l’aggiornamento a Windows 10 Anniversary Update, la procedura è sempre la stessa: bisogna recarsi, attraverso l’area notifiche, nelle impostazioni e, quivi, scegliere prima “aggiornamento e sicurezza” e poi, “windows update“. Verifichiamo, con calma, la disponibilità degli aggiornamenti: se siamo fortunati, potremo subito scaricare l’Anniversary Update.

Tuttavia, può anche capitare che non si faccia parte del range di persone destinate a ricevere in prima mandata tale aggiornamento: in questo caso, qualora foste ansiosi e non voleste attendere oltre, potrete aggiornare il vostro Windows con una procedura che forza Microsoft ad accontentarvi.

La procedura in oggetto prevede 2 strade possibili.

La prima consiste nel ricorrere al Media Creation Tool, disponibile sul sito istituzionale della Microsoft: scarichiamo quest’eseguibile ed avviamolo. Ci verrà chiesto se vogliamo generare un supporto di installazione per un altro PC (ovvero, per eseguire un’installazione pulita, da zero), o se vogliamo aggiornare ora il sistema al nuovo Windows. Scegliamo l’opzione in questione e procediamo: verrà scaricato il materiale per completare l’installazione e, prima che questa avvenga, ci verrà offerta la possibilità di attivare l’opzione “Mantieni i file personali e le app” in modo che l’aggiornamento non faccia tabula rasa dei nostri file o programmi (che, comunque, è sempre bene salvare PRIMA di avviare una procedura del genere).

L’altra routine per forzare il nuovo aggiornamento prevede di far riferimento all’Assistente Aggiornamento Windows 10: per ottenerlo, bisognerà portarsi nella pagina Microsoft “Cronologia degli aggiornamenti di Windows 10” e cliccare sulla voce “Ottieni l’aggiornamento dell’Anniversario“. Verrà scaricato un eseguibile, avviato il quale si potrà procedere all’aggiornamento secondo una serie di istruzioni che verranno via via comunicate a schermo (preparatevi a numerosi riavvii…).

Cosa ne pensa l'autore

Fabrizio Ferrara - Ho usato la prima delle due soluzioni prospettate in quest'articolo quando passai da Windows 8.1 (argh!) a Windows 10 e funzionò benissimo. Neanche un dato perso, tanto per dire. Per fortuna, non ho dovuto forzare alcunché questa volta perché, stranamente, verso la sera del 2 Agosto, il Windows Update mi ha avvertito che potevo già scaricare l'Anniversary Update. Meglio così perché sono piuttosto ansioso di sperimentare le novità software e non avrei saputo attendere molto oltre! Ricordatevi, in ogni caso, di effettuare sempre il backup preventivo dei dati personali su una periferica di archiviazione esterna (es. un hard disk o una capiente pennetta USB). Al limite, per modesti storage, va bene anche l'uso di risorse cloud come OneDrive, GDrive, o Mega.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!