Come installare i programmi e le applicazioni in Windows

Quando si spacchetta un computer, o anche nel corso del suo uso consueto, una delle prime cose che ci si troverà ad affrontare consiste nel dover installare qualche programma. Ecco come ottemperare a questa necessità in modo corretto.

Come installare i programmi e le applicazioni in Windows

Una delle prime cose che ci si troverà a fare, dopo aver spacchettato il proprio computer, e nell’iniziare ad usarlo, è quello di installarvi dei programmi. Una prassi universale che – tuttavia – non è così scontata come si potrebbe pensare. Ecco, dunque, come eseguire l’installazione dei programmi in modo corretto.

Piccola e doverosa premessa: l’installazione dei programmi varia a seconda del canale attraverso il quale abbiamo acquisito i medesimi, e – come vedremo – anche a seconda del sistema operativo prescelto. 

Prelevare il programma da CD/DVD

Nel caso si installi un programma da CD/DVD, occorre valutare se l’Autoplay di Windows sia attivo. Per scoprirlo, basta recarsi nelle Impostazioni del sistema operativo: in Windows 10, queste ultime sono dotate di un pratico modulo di ricerca, nel quale basterà digitare – appunto “Autoplay”. Apparirà la schermata dedicata, nella quale verrà chiesto se attivare l’autoplay su tutti i supporti e dispositivi: attivando questa voce, potremo anche stabilire cosa debba accadere quando introduciamo nel computer un CD/DVD (visualizza la cartella con i file contenuti), o quando inseriamo una scheda di memoria (acquisisci foto e video in Foto, su OneDrive, avvia MediaPlayer, etc). 

Prelevare il programma da Internet

Anche da Internet si possono acquisire file da installare. Naturalmente, prima di prelevare un software dalla sezione Download di un sito, occorrerà scegliere la versione più recente, quella adatta al proprio sistema operativo, ed alla versione del medesimo. Infine, a download completato, è bene procedere alla scansione dell’eseguibile prelevato, o tramite un antivirus locale, o tramite una scansione online, sì da verificare che il tool non sia infetto.

Nel caso sia zippato

Può capitare che il programma scaricato sia un zip: in tal frangente, è necessario installare od utilizzare un programma di decompressione, come 7-zip, o Zipgenius, e per scompattarne il contenuto: otterremo una cartella al cui interno sarà ubicato il file .msi, o exe, relativo al programma da installare.

Procedere al Wizard, e scegliere il tipo di procedura

Quando, finalmente, avremo il file eseguibile relativo al programma, per avviarne l’installazione, basterà fare un doppio click sul medesimo, e seguire la procedura guidata chiamata Wizard: quest’ultima ci chiederà se vogliamo seguire una procedura rapida, con impostazioni presettate, o una avanzata. Scegliamo quest’ultima, e potremo stabilire ove installare il programma, in quale lingua farlo, se installarlo al completo di tutte le sue funzionalità, e se accettare anche il settaggio di utility partner (es. Google Toolbar, etc). 

E nel caso di Windows 10? Anche le app

Molto importante, a margine di questa guida, è quel che può accadere qualora si abbia Windows 8.x, o Windows 10: i sistemi operativi in questione hanno in Windows Store, dal quale si possono scaricare ed installare le applicazioni, proprio come avviene per i moderni smartphone. 

Cosa ne pensa l'autore

Fabrizio Ferrara - Nel corso di alcune lezioni di informatica di base che sto tenendo, sto stilando delle piccole guide per i ragazzi che mi seguono, e una delle prime cose che mi hanno chiesto è come si installino le applicazioni, dacché le app sanno gestirle, mentre i programmi sono un qualcosa di quasi sconosciuto (almeno per alcuni). A questo punto, ho pensato di mettere a disposizione anche del pubblico di Fidelity la dispensa relativa al come si installano i programmi, con i passi e le cautele da seguire a tal proposito.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!