Come saltare la fila, in Posta ed altrove, grazie all’aiuto delle app

La vita quotidiana è sempre più frenetica e il tempo non basta mai. Non sarebbe bello, quindi, poter saltare la fila ed ottenere un biglietto virtuale in modo da presentarsi agli appuntamenti al momento opportuno? Ecco come fare con l'aiuto delle applicazioni

Come saltare la fila, in Posta ed altrove, grazie all’aiuto delle app

A ben guardare, è incredibile come l’essere umano sia diventato, col passare del tempo, un’entità “multitasking” in grado di fare sempre più cose in contemporanea. Gran parte di questo merito evolutivo va, senz’altro, alle nuove tecnologie e, dunque, perché non usarle anche  e, nel contempo, potersi intrattenere in occupazioni più piacevoli e/o utili? 

A tal proposito, gli app store dei moderni smartphone offrono diverse risorse, intese come applicazioni che consentono di prenotare un biglietto virtuale, presso un dato ente, in modo da doversi presentare in sede, per l’erogazione del servizio, solo al momento opportuno, in coincidenza col proprio turno

Le Poste Italiane, tanto per dirne una, hanno messo a disposizione – nel PlayStore di Android, e nell’App Store di iOS, l’applicazione “Ufficio Postale” che assolve proprio allo scopo poc’anzi prospettato. Una volta installata l’app, e dopo aver attivato il GPS del device, sarà possibile mettersi alla ricerca (con “prenota ticket”) di un ufficio postale che, nelle vicinanze, supporti la prenotazione in remoto del posto.

Una mappa mostrerà, in modo chiaro, gli uffici postali disponibili, ed un segnaposto verde etichetterà quelli che erogano tale utile servizio: tippando uno di questi ultimi, sarà possibile scegliere la specifica tipologia di prestazione di cui si ha bisogno (es. pagamenti e prelievi, poste impresa, postale e servizi al cittadino etc), e passare, in seguito, a selezionare sia la fascia oraria (mattina/pomeriggio) che il range temporale (tra quelli disponibili) in cui presentarsi all’ufficio postale in questione.

Terminato il procedimento, l’utente verrà dotato di un codice QR (all’interno dell’app) con indicazione dell’orario a lui destinato: 10 minuti prima di quanto indicato nel ticket virtuale, basterà recarsi a tale ufficio postale, ed effettuare il check-in – tramite l’apposito lettore – in modo da rendere nota la propria presenza ed esser chiamati al momento giusto. 

se non è dell’ufficio postale che si ha bisogno, ma di un’altra struttura? In questo caso, può tornare utile il ricorso all’app tuttofare, sempre per Android e iOS, Qurami. Quest’ultima copre diverse realtà (ospedali, musei, amministrazioni pubbliche, studi professionali, fermate Trenitalia etc) e lo fa con un approccio molto semplice eppur completo: entrati nella sua schermata principale, tramite la mappa o la scheda “nelle vicinanze”, potremo visionare tutti gli enti che, attorno a noi, consentono di saltare la fila prenotando un biglietto virtuale.

Il bello di Qurami è che ci terrà sempre aggiornati su quante persone ci sono davanti a noi, sia al momento dell’emissione del ticket, sia nell’appropinquarsi del nostro turno: in questo modo, potremo scegliere un ente che gestisca le file in modo celere e avremo margine di manovra nel presentarci in loco al momento giusto.