Recuperare file cancellati dal Cestino svuotato? Ecco come fare

A volte può capitare di cancellare un file dal Cestino per errore. Ecco, in questi frangenti è necessario capire come recuperare i file cancellati dal Cestino. Possiamo operare senza programmi, o usandone di specifici, ma sempre e comunque gratis

Recuperare file cancellati dal Cestino svuotato? Ecco come fare

Uno dei consigli che forniamo spesso, per operare una buona manutenzione del proprio computer, consiste nel procedere ad una regolare pulizia del sistema dai file temporanei e da quelli inutili (doppioni, vecchie versioni etc).

A volte, però, rischiamo di cancellare dei file per errore, o di aver nuovamente necessità di file che, a ragione, avevamo cancellato. In questi e altri casi, può essere utile dare un’occhiata ai seguenti consigli per recuperare file cancellati dal cestino ma che vorremmo recuperare.

Recuperare file cancellati dal cestino non è impossibile. Quando svuotiamo il Cestino, il file non è realmente cancellato sino a quando la locazione di memoria che occupava non viene riscritta da un nuovo file. Quando ci rendiamo conto di aver cancellato dal cestino file che ci occorrono nuovamente, smettiamo di creare file e installare programmi e seguiamo questi step.

Una prima funzione del sistema operativo che possiamo usare, ancora presente nelle ultime versioni di Windows (Windows 7, Windows 8.1, Windows 10) è “Ripristino”: entriamo nel Pannello di controllo, selezioniamo questa voce ed apriamo “Apri configurazione ripristino di sistema”: ci verranno mostrati i vari punti di ripristino presenti. Scegliamone uno relativo a quando avevamo i file cancellati e procediamo e ricaricarlo. Il sistema si riavvierà e, dopo un certo lasso di tempo, a Desktop caricato, dovreste ritrovare i file cancellati.

Un altro tool che le versioni di Windows 7, Windows 8.1 e Windows 10 integrano per recuperare gratis file cancellati dal cestino è la “Cronologia file”, presente sempre nel Pannello di controllo, e abilitata ad eseguire regolari backup dei file presenti nelle cartelle Documenti, Immagini, Video, Musica, Preferiti, Contatti, Desktop, e OneDrive (solo quelli offline): i backup in questione sono personalizzabili sia nella directory esterna di salvataggio, sia nella frequenza con la quale vengono creati che, infine, nelle cartelle che si decide di includere nel backup. Se avete avuto cura di attivare per tempo tale funzione, potrete farvi ricorso sempre dal Pannello di controllo: aperta la Cronologia file, scegliete il giorno del backup, selezionate la o le cartelle da ripristinare e cliccate sull’icona della freccia circolare (ripristina nella posizione originaria). Fatto!

Recuperare file cancellati dal Cestino svuotato? Ecco come fare

Può capitare, tuttavia, che non abbiate avuto la premura di avvalervi di questi utili strumenti che troppo spesso passano inosservati. In tal caso vedremo come utilizzare soluzioni alternative per recuperare i file cancellati dal Cestino gratis.

Programmi per recuperare file cancellati dal cestino

Il programma principe da usare in questo caso è Recuva portable (https://goo.gl/QDPkTM), creato dalla Piriform come Ccleaner. Scaricatelo su una penna esterna ed avviatene l’eseguibile standalone (non richiede installazione). Scegliamo cosa far cercare al programma (tutti i file, documenti, immagini, video, email etc) e dove far eseguire la ricerca (es. in una media card, sull’iPod, sul computer, o – appunto – nel cestino). A volte dà buoni risultati anche la scansione normale, molto veloce ma è, comunque, possibile scegliere anche la scansione profonda (deep scan): in questo caso ci vorrà molto più tempo ma i risultati saranno più accurati.

Alla fine troveremo l’elenco dei file recuperati contrassegnati da un bollino: quelli rossi son danneggiati e quindi irrecuperabili, quelli gialli sono recuperabili ma saranno quasi sicuramente danneggiati mentre quelli con bollino verde sono sia recuperabili che integri. Per accertarci quale sia il file che vogliamo recuperare, possiamo utilizzare la funzione di anteprima: alla fine, scelto il file, basterà ripristinarlo precisandone la directory di destinazione.

Simile, tra i programmi per recuperare i file cancellati dal Cestino gratis, è anche “Undelete Plus” (http://goo.gl/WOvtl2) che, pur non necessitando di installazione, richiede attenzione per evitare di scaricare tool spazzatura. Avviato il programma, sempre da chiavetta esterna, potremo indicare il driver (es. C) o la directory da scandire: a questo punto, precisato il tipo di file da cercare ed alcuni filtri (data di creazione o modifica, dimensione del file) potremo far partire la caccia al file cancellato. Dopo averne trovati alcuni, ed aver fruito della funzione anteprima, dovremo solo selezionare la pecorella smarrita e decidere in quale directory riportarla.

Recuperare file cancellati dal Cestino svuotato? Ecco come fare

Ultimo ma non per importanza, Easy Recovery della nota azienda di recupero dati OnTrack (http://goo.gl/pXD9sr) che permette di recuperare i file cancellati dal cestino, quelli persi per la formattazione di un supporto, quelli per i quali non esiste più la struttura del file system, ed anche quelli intrappolati in un PC che non si riavvia più (in questo caso si deve creare un supporto avviabile esterno). Particolarmente interessante è anche la possibilità di riprendere un recupero di dati esattamente dal punto in cui lo si era interrotto in precedenza.

Ora siamo pronti per recuperare file cancellati dal cestino, sempre gratis, con o senza l’uso di programmi. Ciò, naturalmente, compatibilmente con l’impiego di un sistema operativo Windows recente (Windows 7, Windows 8.1, Windows 10) anche se gran parte delle soluzioni prospettate funzionano anche con i Windows precedenti.