Ripristino iPhone: ecco come resettare lo smartphone di Apple

Ecco come ovviare al problema dell'iPhone bloccato e riportarlo alle condizioni di fabbrica, sia salvando i dati in esso contenuti con iTunes, sia formattandolo semplicemente senza doverlo collegare ad altri dispositivi

Ripristino iPhone: ecco come resettare lo smartphone di Apple

Il ripristino iPhone sta diventando un’esigenza sempre più impellente per molti fedelissimi della Apple, a dispetto dei proclami della multinazionale statunitense che suggeriscono spesso come l’instabilità del sistema operativo iOS sia solamente una chimera. In realtà, sebbene iOS possegga effettivamente indiscutibili qualità sotto questo profilo, non è certo completamente immune dai bug, specie nelle sue ultime versioni.

Sono infatti gli iPhone di nuova generazione quelli più interessati da fenomeni come “freezing” e malfunzionamenti di vario genere; situazioni spiacevoli che rischiano di compromettere il buon rapporto con la celeberrima “mela“, metafora stessa di praticità e semplicità.

Come fare quindi in caso di iPhone bloccato? Se vi troverete a fare i conti con un crash improvviso, niente paura: potrete riuscire a ristabilire le condizioni di fabbrica del dispositivo in pochi, semplici passaggi. Il modo più pratico e veloce è sicuramente quello di affidarsi alla piattaforma iTunes, il software multimediale “made in Apple” che vi consentirà di effettuare il ripristino iPhone in maniera veloce e sicura, senza perdere tutti i dati presenti sul vostro melafonino.

In altre parole, tramite iTunes potrete riuscire a sbloccarlo completamente mantenendo al contempo foto, video, immagini, conversazioni e quant’altro; tutti ricordi che probabilmente non vorrete certo vengano cancellati. In alternativa però, è possibile procedere alla formattazione anche senza avvalersi di iTunes. Ecco come procedere in entrambi i casi, a seconda delle vostre esigenze.

Ripristino iPhone: ecco come resettare lo smartphone di Apple

Ripristino iPhone: come formattare il melafonino

Com’è noto a tutti i possessori di un iPhone, avere in casa prodotti Apple anziché Microsoft aumenta significativamente la qualità della propria esperienza con l’azienda della “mela morsa”, per via della totale compatibilità tra i dispositivi in questione. Per ripristinare l’iPhone senza perdere i dati in esso contenuti vi servirà infatti iTunes come anticipato, ed il software in questione è incluso nei computer Mac sin dalla loro uscita dalla fabbrica. Nel caso in cui siate invece proprietari di un PC, dovrete installare iTunes manualmente, navigando sul sito ufficiale della Apple ed accedendo alla pagina Downolad. Qui troverete il pacchetto d’installazione per dotare il vostro PC del software “rivale“. Il file si chiama iTunesSetup.exe: apritelo, cliccate su “Avanti” e “Installa“, premete su “” le due volte che vi sarà richiesto per accettare termini e condizioni e, ovviamente, “Fine” al termine dell’installazione.

A questo punto collegate il “melafonino” a PC o Mac mediante il cavo Lighting/Doc (è parte della dotazione standard), ed eseguite il solito backup di rito aspettando che iTunes si avvii: lo farà in maniera automatica, senza che dobbiate procedere manualmente. Troverete quindi un’icona iPhone, apritela e seguite il percorso: “File“-“Dispositivi“-“Trasferisci acquisti da iPhone“. In questo modo sincronizzerete iTunes al vostro smartphone Apple, e potrete premere su “Effettua il backup adesso” in totale sicurezza, senza rischiare che venga perso un solo file. Se state utilizzando un PC, potrà venirvi chiesto di confermare nuovamente l’operazione: ovviamente, premete ““.

Il prossimo passo consiste nella disattivazione dell’antifurto: disabilitate la funzione “Trova il mio iPhone” (altrimenti vi sarà impossibile procedere con la formattazione). Per fare ciò aprite le impostazioni iOS, e seguite il percorso “iCloud“-“Trova il mio iPhone“-“OFF“, digitando la vostra password per confermare l’operazione. Ora vi sarà possibile cliccare su “Ripristina iPhone” (lo troverete sul pannello di iTunes in alto a destra). Seguite le indicazioni accettando termini e condizioni iOS, ed attendete che il processo sia ultimato. Una volta concluso, vi apparirà un messaggio nel quale sarete informati che il vostro iPhone sarà tornato alle condizioni di fabbrica.

Una volta conclusa la formattazione, non dovrete fare altro che scegliere l’opzione di configurazione “Ripristinare da un backup“, ed immettere nuovamente nel vostro melafonino tutti i dati che avete precedentemente salvato su Mac o PC. Il tempo di un’ultima sincronizzazione con iTunes, e potrete nuovamente utilizzare il dispositivo correttamente come prima del crash.

Ripristino iPhone: ecco come resettare lo smartphone di Apple

Ripristino iPhone senza iTunes: ecco come fare

Nel caso vogliate invece un iPhone come nuovo, cancellando cioè tutti i dati e riportandolo alle condizioni originali d’acquisto, non vi sarà necessario iTunes (quindi né PC né tantomeno Mac). Tutte le versioni recenti di iOS prevedono infatti la possibilità di formattare lo smartphone Apple in maniera semplice ed efficace, senza la necessità di doverlo collegare ad altri dispositivi. Ecco come ripristinare l’iPhone alle condizioni di fabbrica: per eseguire questa procedura dovrete entrare nelle impostazioni iOS, trovare la voce menu “Generali“, selezionare “Ripristina” e quindi “Cancella contenuto e impostazioni“.

Una volta fatto ciò, vi verrà richiesto un codice di sblocco. Inseritelo entrambe le volte (sarà necessaria anche la conferma), procedete con “Inizializza iPhone“, digitate la password ed infine premete “Inizializza“. A questo punto il vostro iPhone avvierà autonomamente la procedura di ripristino che cancellerà tutti i dati contenuti in esso, senza possibilità di poterli recuperare. Data l’irreversibilità della procedura, questa operazione è consigliata nel caso vogliate vendere il vostro iPhone, o dobbiate effettuare un ripristino d’emergenza senza possibilità di accedere ad un PC o ad un Mac.