Vi siete persi Windows 10? Ecco un trucco per aggiornare ancora gratis

Il 29 Luglio è scaduto il termine per aggiornare gratuitamente a Windows 10 i PC basati su Windows 7 o 8.x. Tuttavia., nei meandri delle pagine del sito Microsoft, è presente una soluzione per eseguire ancora gratuitamente e legalmente tale aggiornamento...

Vi siete persi Windows 10? Ecco un trucco per aggiornare ancora gratis

Come strombazzato da più parti, e in particolar modo dalla Microsoft stessa, il 29 Luglio è scaduto il termine ultimo per aggiornare a Windows 10 i computer basati su Windows 7 ed 8.1.

A partire da quel momento, per disporre di Windows 10 e delle interessanti migliorie che saranno rilasciate a partire dal 2 Agosto 2016, occorrerà pagare. Eppure, a ben guardare, un trucco per aggiornare gratuitamente a Windows 10 esiste ancora ed è legale. Eccone la procedura da seguire.

Dopo un anno di avvisi pressanti sulla necessità di aggiornare il proprio computer a Windows 10 entro il 29 Luglio, pena il dover pagare per questo “privilegio”, la data di scadenza in questione è puntualmente giunta ed è passata. Teoricamente, quindi, chi è dentro è dentro e chi è fuori è fuori.

Tuttavia, può anche esser capitato che in molti non siano passati al nuovo Windows 10 perché, dopo aver atteso sino all’ultimo, hanno avuto problemi con il sovraccarico dei server Microsoft o, semplicemente, erano lontani dal proprio computer. Per costoro e per chi, magari, si è ricreduto tardivamente sulle virtù di Windows 10, in realtà, un escamotage per passare gratuitamente e legalmente a tale sistema operativo esiste ancora.

Ecco come aggiornare Windows 10 gratis dopo il 29 Luglio 2016

Windows 10, secondo le dichiarazioni della Microsoft, ha attivato diverse utili funzionalità in termini di accessibilità e di tecnologie “assistive”. Tenendo molto agli utenti che hanno difficoltà di questo genere e che usano queste tecnologie (ad esempio sistemi di lettura di quanto appare sul display), Microsoft ha deciso di estendere – per queste categorie di utenza – il periodo durante il quale il passaggio a Windows 10 sarà gratuito.

Considerando che la nota azienda di Redmond NON controlla fattivamente chi fa uso di queste tecnologie assistive e chi no, è possibile utilizzare quest’opportunità per aggiornare a Windows 10 anche il proprio sistema informatico: naturalmente senza spendere un euro. Ecco come operare.

Aprendo il proprio browser, occorre indirizzarlo al sito Microsoft e alla sezione “accessibility”. Giunti a destinazione, troveremo il menu “Windows 10 Upgrade”,  che ci porterà alla pagina specifica per l’offerta di Windows 10 a chi usa tecnologie assistive: l’unica cosa che occorre fare, è cliccare su “Aggiorna ora” e scaricare l’eseguibile che si occuperà di passare il nostro computer a Windows 10, magari in tempo per ricevere il fiammante Anniversary Update!

Cosa ne pensa l'autore

Fabrizio Ferrara - Come già detto in altre occasioni, ho aggiornato praticamente subito il computer a Windows 10 visto che non ho mai digerito del tutto (ma sopportato sì) il vecchio Windows 8.x. Tuttavia conosco persone che, spesso per pigrizia, hanno rimandato fino all'ultimo col risultato di essersi trovati computer ormai destinati all'obsolescenza software. Quando ho letto questa notizia, ho pensato a chissà quale trucco stravagante e complesso da suggerire ed invece la soluzione, per passare ancora a Windows 10, esiste ancora e non vi costerà nulla: consiglio caldamente di approfittarne prima che a Redmond si accorgano, è il caso di dirlo, della "svista"...

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!