Come cancellare le newsletter più moleste ed obsolete con Cleanfox.io

Col passare del tempo, ci si trova iscritti a tali e tante newsletter da perdere di vista le mail davvero importanti: ecco, dunque, l'utilità di ricorrere a Cleanfox.io per cancellare - in un colpo solo - le newsletter più obsolete ed insistenti.

Come cancellare le newsletter più moleste ed obsolete con Cleanfox.io

Nel corso del tempo, a partire da quando si apre un account di posta elettronica, può capitare di iscriversi a qualche newsletter, sia per scaricare un software, che per rimanere informati, o per avere costanti aggiornamenti da una certa azienda. Dopo un po’, però, le newsletter si accumulano, e rischiano di occultare le mail davvero importanti. Ecco, quindi, un utile servizio che, in un colpo solo, ci libererà delle newsletter più insistenti e vecchie che, ormai, han messo radici nella nostra webmail. 

Secondo alcune recenti stime, ogni professionista riceve – in media – 80/100 mail al giorno, delle quali solo 50/55 sono quelle davvero importanti: il resto è costituito da newsletter, o spam. Cancellare questo genere di missive digitali una per volta, è un qualcosa di estremamente lungo, e faticoso, non esente da possibili errori umani: per fortuna, è possibile utilizzare il servizio “Cleanfox.io”.

Cleanfox.io funziona con diversi fornitori di webmail, come Gmail, Hotmail, Yahoo Mail, Aol, iCloud, Alice (ed altri), e richiede, come autorizzazione, la gestione completa (comunque revocabile, a lavoro concluso) della propria casella di posta: il team parigino, che è dietro questo progetto, assicura che ogni connessione ai loro server avviene in SSL, e che nessuno dei dati elaborati verrà ceduto a terzi.

Una volta effettuato il log-in alla propria webmail attraverso Cleanfox.io, quest’ultimo – dopo qualche istante – ci presenterà un rapporto della situazione, indicante quante email di newsletter siano presenti in essa. Per ognuna delle newsletter verrà indicato il numero di mail, la percentuale di lettura, l’impatto sull’ambiente in termini di CO2 (prodotto dai server altrui per memorizzare le nostre mail spazzatura), ed offerta una duplice possibilità di azione: cancellare solo le mail, rimanendo iscritti alla newsletter, o – anche – disiscriversi dalla medesima

A lavoro concluso, Cleanfox ci presenterà un bilancio del risultato, anche in termini di rispetto ambientale (quanta CO2 si è risparmiato), ed offrirà la possibilità di eseguire una scansione profonda, che analizzerà quanto passato nella nostra casella di posta negli ultimi 10 anni, riuscendo a snidare anche le newsletter più obsolete. 

Altre notizie interessanti

Cosa ne pensa l'autore

Fabrizio Ferrara - Dopo aver letto attentamente la policy in tema di privacy, ho provato questo servizio con un certo scetticismo, lo ammetto: nutrivo più di un dubbio sulla sua effettiva efficacia. Invece, devo dire che è ben organizzato, ed aiuta a scegliere con chiarezza il tipo di email che non leggeremmo mai, e dalle quali liberarci. Sul campo, poi, si è dimostrato un valido aiuto nello smaltire posta ormai dimenticata, e nel gestire con più oculatezza le newsletter alle quali rimanere iscritto. Direi che è valsa la pena dare una chance a Cleanfox.io.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!