Piercing uomo: ecco dove farlo sul viso

Ecco quali sono i piercing per uomo sul viso più alla moda ed alcuni suggerimenti che potranno aiutarvi nella scelta del piercing più adatto al vostro volto, in base alle vostre caratteristiche ed alla vostra personalità

Piercing uomo: ecco dove farlo sul viso

Piercing uomo: dove è meglio farlo sul viso? La domanda è tutt’altro che scontata: sono infatti molti quelli che, dopo aver preso la decisione di farsi un piercing in faccia, finiscono nel limbo dell’indecisione quando si tratta di scegliere quale zona del viso adornare. Dopotutto le possibilità di scelta sono molte, e il verdetto finale dipende principalmente dai gusti personali (anche se più di qualcuno finisce col farsi trascinare dalla moda del momento: un piercing non è un tatuaggio, e se ci si stufa di portarlo, è sufficiente rimuoverlo ed il buco si rimarginerà da solo).

C’è ad esempio chi propende per un classico buco all’orecchio, o chi preferisce decorare il proprio viso con un anello attorno al labbro; o ancora, chi si fa bucare il sopracciglio o il naso. Non esiste insomma una zona “migliore per definizione” dove farsi un piercing. Tuttavia, è possibile agevolare questa scelta valutando attentamente le esigenze di ognuno. Iniziando a domandarsi, come prima cosa, perché si vuole un piercing.

Si tratta infatti di un qualcosa che, come tutti gli ornamenti, può servire a richiamare l’attenzione verso determinate zone del viso, o a distoglierla da altre. Un piercing sul viso può quindi aiutare ad esaltare i propri punti di forza, o a mascherare con stile i piccoli difetti di ognuno di noi. Ma quali sono i piercing più in voga, e come scegliere quello più adatto alle proprie esigenze? E’ giunto il momento di andare a scoprirlo.

Piercing uomo sul viso

Piercing uomo sul labbro

Iniziamo subito a specificare che il piercing sul labbro è una scelta piuttosto forte, in quanto si tratta di una zona molto in vista, che tende perciò a catturare l’attenzione. Molte persone sono infatti portate ad osservare le labbra del proprio interlocutore mentre parla, inoltre trattandosi di una zona centrale del viso, un piercing sul labbro molto difficilmente potrà riuscire a passare inosservato.

Esistono molti tipi di piercing al labbro, da quelli più sobri come il Labret (un semplice piercing a destra o a sinistra del labbro inferiore) a quelli più elaborati ed impegnativi come il Medusa (collocato al centro del labbro superiore). Inoltre è possibile farsi più piercing in queste zone, per creare vere e proprie composizioni come lo Snake Bite (consistente in un Labret per lato) o il Cyber Bite.

Tra le scelte più comuni c’è il Central Labret, collocato al centro del labbro inferiore. Piccolo suggerimento in questo caso: scegliete un piercing di dimensioni adatte, poiché se avete labbra particolarmente grosse, queste potranno coprirlo. Nel caso dei piercing sul labbro inferiore, visto lo spessore maggiore di quest’ultimo rispetto a quello superiore, molti uomini tendono a preferire la versione ad anello.

Un ultimo consiglio: parlando di piercing maschili, tendenzialmente il labbro superiore non è un terreno molto battuto, per così dire. Il piercing a destra o a sinistra del labbro superiore prende infatti il nome di Monroe (o Madonna), e non è difficile intuire perché: si tratta di una soluzione prettamente femminile. Tuttavia se avete lineamenti particolarmente androgini e volete sottolineare la loro delicatezza, nulla vi vieta di propendere per questa soluzione.

Piercing uomo sul viso

Piercing uomo sul naso

Anche il piercing sul naso, così come quello sul labbro superiore, è molto più richiesto dalla popolazione femminile piuttosto che da quella maschile. Tuttavia, sebbene un brillantino al lato del naso potrebbe non essere esattamente la scelta migliore, è comunque possibile farsi un piercing al naso senza perdere la propria mascolinità.

Ad esempio utilizzando un anello spesso, nel caso del piercing alla narice. Ma tra gli uomini, le zone del naso più interessate da questa moda sono senz’altro la parte superiore (quella tra gli occhi, in questo caso il piercing viene chiamato Bridge) ed il setto nasale. Il Bridge rappresenta una scelta di grande impatto visivo, e non è semplice da portare; tuttavia anche il Septum piercing (praticato forando la base del setto nasale) richiama molto l’attenzione, sebbene per via della sua collocazione particolare tenda ad essere amato o odiato, ma difficilmente lascerà indifferente chi avrete di fronte.

Al contrario dei piercing sul naso tipicamente femminili insomma, certamente più discreti, quelli maschili sono la soluzione ideale per chi vuole attirare l’attenzione sul proprio “ornamento” sin dalla prima occhiata. Ultimo appunto: piercing al naso, destra o sinistra? Molti se lo chiedono, la scelta spetta a voi. Una buona discriminante per la scelta può essere capire “quale profilo” ritenete migliore, ed applicare il piercing su quel versante.

Piercing uomo sul viso

Piercing uomo sulla lingua

Rispetto agli altri piercing sul viso, quello sulla lingua presenta una particolarità unica: sarà praticamente invisibile, almeno fino a quando non aprirete bocca. Tra tutti è anche il più impegnativo da mantenere, poiché richiede una grande pulizia orale, proprio per via della sua collocazione delicata. Sebbene abbia perso la sua “vena trasgressiva” iniziale, il piercing sulla lingua rimane una scelta apprezzata da molti, non di rado considerata incredibilmente sensuale.

E per quel che riguarda le leggende riguardanti i rapporti orali? C’è a chi piace quella “carezza gelida”, ed a chi invece no. Quindi a maggior ragione, se intendete farvi un piercing sulla lingua, un buon consiglio è senz’altro quello di consultarvi prima con la vostra (o il vostro) partner.

Piercing uomo sul viso

Piercing uomo sull’orecchio

Classico, intramontabile e indubbiamente il più versatile, il piercing sull’orecchio è il padre di tutti i buchi. Questo perché può adattarsi meravigliosamente bene ad ogni esigenza: chi non desidera qualcosa di troppo appariscente può scegliere un semplice piercing sul lobo o sulla parte superiore dell’orecchio (costituita prevalentemente da cartilagine), godendosi il proprio buco in maniera easy e poco impegnativa.

Ma se volete veramente attirare l’attenzione, esistono molte varianti che possono fare al caso vostro: si va dai dilatatori (che servono come suggerisce il nome ad allargare il foro, rendendolo più appariscente) a piercing come il Tragus (o piercing al Trago, praticato sulla sporgenza che si trova proprio davanti al condotto uditivo, dal versante opposto rispetto alla parte esterna padiglione auricolare); i punti dell’orecchio che è possibile bucare sono veramente molti, ed i tipi di piercing che è possibile applicarvi anche di più.

Piercing uomo sul viso

Piercing uomo sul sopracciglio

Anche qui ci troviamo di fronte ad un fenomeno leggermente “banalizzato” dalla sua popolarità: il piercing al sopracciglio è tra i più gettonati fra gli uomini, ed è particolarmente indicato se il vostro punto di forza sono gli occhi. Questo piercing tende infatti a richiamare l’attenzione sulla zona superiore del viso, e può rendere il vostro sguardo ancora più accattivante (ma attenzione: può valere anche il contrario!). Come differenziarvi dalla massa? Provate a chiedere al vostro piercer qualcosa di originale: tra anelli e barrette, non vi resterà che decidere il piercing migliore per far risaltare i vostro occhi.

Piercing uomo sul viso

Altre notizie interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!