Comprare auto in Germania: è conveniente?

Se vi state chiedendo come comprare auto in Germania, ecco le procedure ed i documenti per riuscire ad acquistare un'automobile nella nazione tedesca, ed i motivi per i quali sono in tanti a farlo

Comprare auto in Germania: è conveniente?

Comprare auto in Germania sta diventando una vera e propria moda per molti italiani. Sempre più persone nel nostro Paese decidono infatti di rivolgersi ai rivenditori tedeschi anziché a quelli nostrani, seguendo un iter decisamente più complesso rispetto a quelli proposti dai concessionari del Belpaese, solo per riuscire ad acquistare un’automobile fabbricata dai vicini teutonici.

Certo, c’è da dire che il recente scandalo della Wolkswagen ha prodotto una certa titubanza tra gli acquirenti italici; eppure c’è ancora chi non ha dubbi in merito, e quando si tratta di dover mettere le mani su un’automobile, è convinto che andare a far spese in Germania rappresenti la scelta migliore.

Ma da cosa è nata questa tendenza? In primo luogo, da un fattore meramente economico: in tempi di crisi cresce l’esigenza di fare affari a poco prezzo, sondando il mercato alla ricerca delle soluzioni meno costose. Ed in Germania i prezzi delle autovetture nuove sono in media più bassi rispetto a quelli proposti nel nostro Paese (in media si può spendere dal 10% al 40% in meno).

Ma non è tutto: l’Italia, si sa, è la patria di evasori e truffatori d’ogni risma. E l’esercizio di frodare il fisco è una diventato quasi una sorta di sport nazionale, nel quale l’eccellenza può garantire profitti stratosferici. Avete capito bene: comprare auto in Germania può essere un ottimo metodo per riuscire a limare significativamente il costo della famigerata RC Auto. E’ legale? Nessuna truffa lo è. Eppure…

Comprare auto in Germania: è conveniente?

Ecco come comprare auto in Germania

Per riuscire ad acquistare un’auto dalla Germania e completare il trasferimento con successo, dovrete procedere alla sua immatricolazione presso l’ufficio provinciale della Motorizzazione Civile, iscrivendola così al Pubblico Registro Automobilistico. Non abbiate timore, non si tratta di una procedura particolarmente complicata, quantomeno non per voi: di norma sono infatti i rivenditori stessi ad occuparsi di questo passaggio. Se invece vorrete risparmiare sull’intermediazione e procedere in prima persona, potrete comunque decidere di registrare voi stessi la vettura.

Documenti necessari

Per riuscire ad iscrivere un’automobile proveniente dalla Germania al Pubblico Registro Automobilistico, sarà sufficiente l’auto dello Sportello Telematico dell’Automobilista. Tuttavia non è sempre possibile avvalersi di questi servizio: in questo caso dovrete immatricolare la vostra auto alla Motorizzazione, quindi iscriverla al PRA entro e non oltre 60 giorni dal rilascio della carta di circolazione.

Ma quali documenti sono necessari per l’iscrizione? Qui la vicenda inizia ad essere complicata: se l’automobile che avrete acquistato sarà nuova, allora dovrete portare con voi la fotocopia del documento d’identità (nel caso sia in lingua straniera, dovrete munirvi di traduzione in lingua italiana), il modello NP2C (che vi sarà possibile scaricare direttamente dal sito dell’ACI) con istanza dell’acquirente, il modello NP2D qualora l’atto della vendita dovesse venire redatto e, dulcis in fundo, l’acquirente dovrà fornire di proprio pugno la dichiarazione sostitutiva di certificazione di residenza.

Comprare auto in Germania: è conveniente?

Avete tutto? Bene, perché non è finita qui. A questa documentazione andrà infatti aggiunta anche la dichiarazione di conformità (o certificato di conformità europeo, da presentare rigorosamente in allegato alla dichiarazione d’immatricolazione emessa dalla Casa costruttrice, ed alla domanda-con relativa risposta-presente sul modulo TT 2119, reperibile presso la Motorizzazione stessa, chiaramente sottoscritta dall’acquirente). Avrete inoltre bisogno di una dichiarazione sostitutiva del vostro legale rappresentante che attesti la vostra sede, e se il vostro status è quello di extracomunitario necessiterete anche di una copia del permesso di soggiorno.

L’iter procedurale ed i documenti richiesti per comprare auto in Germania in caso la vettura fosse usata sono gli stessi che abbiamo appena visto, con la differenza che qualora la carta di circolazione estera vi indicasse già come i proprietari, potrete dover presentare una dichiarazione di proprietà (con annesse firma ed attestazione notarile). Se l’immatricolazione dell’automobile è avvenuta in Germania, dovrete consegnare anche il certificato originale di proprietà e la carta di circolazione.

Costi e IVA applicata

I costi necessari comprendono il pagamento dell’Imposta Provincia di Trascrizione (IPT), il cui importo può variare a seconda della provincia di residenza, il pagamento degli emolumenti ACI (27,00 euro), il pagamento dell’imposta di bollo necessaria all’iscrizione al PRA (32,00 euro) ed il pagamento con i diritti DTT (9,00 euro, ai quali andranno ad aggiungersi i relativi versamenti postali). In ultima, dovrete corrispondere anche il versamento necessario al rilascio della targa; l’ammontare di quest’ultimo dipenderà, oltre che dal tipo di targa, anche dal veicolo che avrete acquistato.

Dovrete poi ricordare che nel caso abbiate acquistato un’automobile nuova (o un’automobile con meno di 6.000 km o con un’età inferiore ai 6 mesi, ed immatricolata in Germania) dovrete versare l’imposta sul valore aggiuntivo in Italia. In caso di auto usata invece, la tassa tedesca del 19% sarà già compresa nel prezzo d’acquisto.

Comprare auto in Germania: è conveniente?

Dove comprare auto in Germania: i siti migliori

Tra i migliori siti per comprare auto in Germania ci sono sicuramente Autoscout24.de, Webauto.de e Mobile.de (la versione teutonica del portale Automobile.it). Se invece non riuscite ad orientarvi in lingua tedesca e state cercando sul web un sito dove poter valutare l’acquisto di automobili dalla Germania, l’evergreen Ebay è sempre una soluzione solidissima: l’offerta è straordinariamente ampia, ed il rivoluzionario meccanismo dei feedback lo rende uno dei siti di compravendita più sicuri di tutto il web. Dopotutto se è uno dei maggiori colossi del settore, c’è un perché.