Ecco le 5 cose da non dire al futuro papà

Ecco 5 tra le frasi più ricorrenti che gli amici e la compagna sogliono dire ad un futuro padre. Ma che lui potrebbe non gradire affatto. Scopriamo insieme quali sono

Ecco le 5 cose da non dire al futuro papà

Ci sono cose da non dire al futuro papà, possibilmente…mai. O quasi. La gravidanza è un periodo difficile, e rappresenta di certo uno dei test più impegnativi che una coppia possa essere chiamata a sostenere. Lo stress durante quei fatidici nove mesi tende ad accumularsi in maniera esponenziale, facendo sì che, talvolta (soprattutto nel caso della compagna), possano affiorare frasi o pensieri che avremmo fatto meglio a tenere ben sepolti.

Anche perché nella maggior parte dei casi si tratterà di dichiarazioni istintive, frutto per l’appunto di uno stato emotivo fortemente alterato, o semplicemente enunciate con eccessiva leggerezza; senza tener conto di quello che potrà essere il loro peso specifico per un futuro padre. Insomma misurare le parole è sempre importante, ma specialmente in questo caso, la delicatezza della questione può imporre l’utilizzo dell’autocensura in maniera drastica.

Ciò non significa ovviamente non parlare dell’evento, eppure ci sono alcune frasi ed allusioni che i futuri padri tendono a ritenere particolarmente fastidiose. Chiaramente a seconda del pulpito, cambierà anche la percezione che l’ascoltatore in questione avrà dell’esternazione. Nonostante ciò, anche nel caso foste amici d’infanzia, cercate di non prendervi troppe libertà.

Certo, a meno che non abbiate intenzione di infierire sul suo già precario equilibrio mentale, in una spregiudicata eruzione di sadismo. In quel caso attendete che abbia preso un buon sorso di birra prima di lanciare la frase ad effetto: il risultato è garantito. Piccole perfidie a parte, ecco alcune delle frasi capaci di urtare alla grande il sistema nervoso di un uomo in attesa di un figlio.

Ecco le 5 cose da non dire al futuro papà

Sta diventando padre? Ecco cosa non devi mai dirgli

Tra le cose da non dire al futuro papà, un posto sul podio lo conquista a mani basse il seguente treno di parole: “Tu non puoi capire“. Di norma è una frase che viene pronunciata dalla donna incinta (specialmente in sede di discussioni particolarmente accese, o in seguito ad improvvise manifestazioni d’isterismo), ma può accadere che sgorghi anche dalla gola di un amico neopadre affranto, magari mentre ci si trova al pub, in clima di confessioni confidenziali. In questo secondo caso tuttavia, risulta decisamente meno probante per i nervi dell’ascoltatore. Se detto dalla compagna, il “Tu non puoi capire” è come una formula magica, capace di far salire il nazismo anche al più paziente, mite, imperturbabile, mansueto e serafico dei gentleman.

Le sue sfumature possono essere numerose, e lasciano abbondante spazio all’interpretazione personale: “Tu non puoi capire come mi sento“, “Tu non puoi capire cosa provo“, “Tu non puoi capire quant’è difficile” e via discorrendo. Per comprendere quanto affermazioni di questo genere siano ridondanti e fini a loro stesse, ricorriamo alla logica partendo da un assunto imprescindibile: la realtà è inconoscibile. Per tutti. Per definizione. Ciò che percepiamo, è frutto di rielaborazioni di quello che effettivamente ci circonda. Ogni cosa che “sappiamo” non è dunque altro che il risultato ultimo dell’interpretazione. Pertanto, tecnicamente è vero: nessuno può capire come vi sentite, nemmeno voi stessi siete in grado di comprenderlo fino in fondo (l’autocoscienza totale è una simpatica suggestione, ma rimane una chimera).

Ecco le 5 cose da non dire al futuro papà

Alla luce di ciò, anziché ribadire l’ovvio, sarebbe opportuno rimuovere i fattori principali che sono di ostacolo alla comunicazione, in modo da favorire un’interpretazione corretta dei concetti che intendiamo trasmettere. Un consulente esterno? Perché no: il periodo è delicato, e chiedere aiuto non è mai un segno di debolezza. Se sussistono problemi a monte, potrà essere un’ottima occasione per fare un po’ di pulizia sotto il tappeto: meglio ora, piuttosto che dopo la nascita.

Entra a pieno titolo nella top-five delle cose da non dire al futuro papà anche il “…tanto sarà lei a decidere“. E’ vero che il ruolo della madre è insindacabile per quel che riguarda le decisioni sulla vita di un bambino, ma non per questo quello del padre deve venire squalificato o svilito. Le decisioni di coppia si prendono in due, specialmente quando si parla di figli. E mettere costantemente in dubbio l’autorità dell’uomo, suggerendo che sarà lei a prendere ogni genere di decisione riguardo a cosa sarà meglio per il piccolo, non è esattamente il modo migliore per ingraziarsi le sue simpatie.

Altra frase ricorrente da evitare è il “Non avrai più tempo per te stesso“, un classico che può sfuggire spesso durante i confronti tra amici. Un uomo in attesa di un figlio potrà essere già spaventato a sufficienza dall’idea di vedere i propri spazi personali ridotti ad un interstizio misurabile unicamente mediante microscopio ottico: sarebbe meglio evitare di alimentare il suo pessimismo a riguardo. Rimanendo sulla stessa linea, anche il “Non potrai più dormire” può accrescere la sua ansia in vista del giorno del parto.

Ecco le 5 cose da non dire al futuro papà

Tra le cose da non dire al futuro papà, è d’obbligo citare anche il “Sei sicuro di volerlo davvero?“: potrà sembrare una domanda decisamente poco delicata, ma potreste stupirvi nel venire a conoscenza di quanto sia effettivamente ricorrente. In questo caso, di norma le reazioni potranno essere due: è sicuro di volerlo davvero, e vi risponderà in maniera tutt’altro che gradevole, solo per il fatto di aver messo in dubbio il suo affetto nei confronti del nascituro; non è sicuro di volerlo davvero, ed a quel punto potreste scatenare in lui la volontà di fuggire dalle proprie responsabilità. In entrambi i casi, non getterete le basi per uno scenario esattamente idilliaco.

Altre notizie interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!