Come perdere 5 kg in una settimana: i consigli per l’uomo

Ecco qualche consiglio per riuscire a dimagrire velocemente, fino a perdere anche cinque chili nell'arco di soli sette giorni. Ma ne vale davvero la pena? Ecco tutto quello che dovete sapere sulle diete veloci

Come perdere 5 kg in una settimana: i consigli per l’uomo

Se state cercando di capire come perdere 5 kg in una settimana, probabilmente nell’ultimo periodo vi sarete lasciati un po’ andare. E’ comune a molti uomini infatti la convinzione di poter smaltire il grasso in fretta, rimandando quindi fatalmente l’appuntamento con dieta e palestra di volta in volta, in quel valzer di posticipazioni e procrastinazioni che avrà come unico risultato il progressivo accrescimento della vostra massa ventrale. Fino al punto in cui non potrete più ignorarla, e comincerete a chiedervi come sarà stato possibile arrivare fino a quel punto. Di solito, la gente in questi casi ama raccontarsela: “Il metabolismo non è più quello di una volta“, “I 20 anni sono passati“, “Vorrei ma non trovo il tempo“.

La lista delle scusanti è lunga, lunghissima. Tuttavia, questo potrebbe non essere necessariamente il vostro caso: magari vi siete sempre tenuti più o meno in forma, e siete semplicemente reduci da una sessione di cene col parentame più simile ad una battaglia all’ultima lasagna, che ad un’esperienza conviviale.

E poi, se vediamo la nonna giusto una volta l’anno e nemmeno con irrefrenabile entusiasmo, non possiamo prenderci anche la libertà di rifiutare le sue salsicce marinate nel lardo. O il suo panettone letteralmente affogato nella crema di mascarpone. Come fare per riuscire a rimediare ad un periodo di irrefrenabili gozzoviglie nel minor tempo possibile? Ecco qualche consiglio.

Come perdere 5 kg in una settimana: i consigli per l'uomo

Ecco come perdere 5 kg in una settima

Siete mangiatori seriali, o piuttosto peccaminosi occasionali? Quale che sia il vostro caso, esiste tuttavia una piccola, singola parolina di sei lettere comune a tutti, ch’è capace di ammazzare sul nascere ogni buon proposito; come una costante esiziale, questa parola è dotata del fatale potere di mandare a monte anche le migliori intenzioni con la minima intercessione. Si tratta di un vocabolo che mai dovrebbe venire pronunciato, sia che stiate pianificando una semplice dieta o organizzando il viaggio della vostra vita. Di quale parola stiamo parlando? E’ presto detto: “Domani“. Non c’è bisogno di spiegare, sicuramente avrete già capito. Vero?

Tutte le cose che richiedono un minimo di impegno, esigono anche costanza e dedizione. E per riuscire a perdere 5 kg in una settimana, l’impegno dovrà evolversi in un qualcosa di molto vicino all’abnegazione. Riuscire a dimagrire velocemente non è poi così difficile, anche senza ricorrere a diete particolarmente invasive; ma farlo in maniera così rapida è tutta un’altra storia.

Inoltre, i metodi proposti saranno ovviamente situazionali: nel caso siate già molto vicini al vostro peso-forma, difficilmente riuscirete a perdere cinque chili in soli sette giorni, a prescindere dai vostri sforzi (e pur doveste voler castigare il vostro corpo in questo modo, non sarebbe comunque salutare). Valutate quindi il vostro caso attentamente, prima di ricorrere a metodi drastici.

Come perdere 5 kg in una settimana: i consigli per l'uomo

Anche qualora abbiate effettivamente necessità di dimagrire in maniera marcata, il modo migliore per farlo rimane sempre quello di affidarsi ad una dieta sana ed equilibrata: i regimi alimentari che andremo ad introdurre ora sono infatti tutti ipocalorici e non bilanciati, e non possono essere protratti per lungo tempo (con la conseguenza che, una volta tornati a “mangiare normalmente”, rischierete di vedere i vostri sforzi certosini venire drammaticamente mortificati).

Fatte queste doverose premesse, andiamo ora a vedere come perdere 5 kg in una settimana. Uno dei modi più semplici per riuscire a conseguire questo obiettivo è la classica dieta del minestrone. Si tratta di una delle diete più seguite, poiché la sua azione non è solamente dimagrante, ma anche purificante per l’organismo. Per effettuarla correttamente dovrete eliminare il ricorso al saccarosio o ad altri dolcificanti (a colazione quindi, caffè o tè senza zucchero ed una pera o una mela), ed alimentarvi prevalentemente mediante verdure, frutta e tuberi. Ed ovviamente, minestrone tutti i dì. Dal quarto giorno in poi, con l’introduzione di banane, frappè e pesce, questa dieta diventa meno severa.

In estate anche la dieta del gelato può essere un modo rapido e gustoso per riuscire a dimagrire in maniera straordinaria, ed in un lasso di tempo brevissimo. Da scartare a priori invece metodi border line con l’istigazione al suicidio come la dieta dei cinque morsi di Alwin C. Lewis, e affini: non faranno altro che rallentare considerevolmente il vostro metabolismo basale, facendo sì che tornerete presto a riprendere rapidamente tutti quei chili faticosamente perduti, una volta che sarete ritornati ad un regime alimentare equilibrato.

Come perdere 5 kg in una settimana: i consigli per l'uomo

Il miglior consiglio che si possa dare in questo caso, quindi, è il seguente: siete ossessionati dal come perdere 5 kg in una settimana? Rivedete le vostre abitudini quotidiane: no a bevande zuccherate, bevete solo acqua, e se volete spremute di frutta o centrifughe senza zuccheri aggiunti.

Diminuite il consumo di carboidrati complessi (pane, pasta, biscotti, torte, riso bianco) e sostituiteli con quelli semplici (legumi, cereali integrali, frutta e verdura), assumete proteine magre (pollo, manzo e pesce) e soprattutto, fate attività fisica: mezz’ora al giorno di allenamento aerobico, alternato a sessioni di potenziamento muscolare per incrementare la massa magra, è più che sufficiente.

Certo, impiegherete più di una settimana per buttare giù quei chili in eccesso; ma al contempo abituerete il vostro metabolismo a lavorare a regimi più alti, bruciando dunque più calorie, vi rimetterete adeguatamente in forma, e vi eviterete di patire le pene dell’inferno per arrivare ad un risultato che, tanto già lo sapete: con metodi non fisiologicamente sostenibili nel lungo periodo, non durerebbe.