Setto nasale deviato: rischi e costi della settoplastica

Il setto nasale deviato è una condizione molto diffusa, e solo in alcuni casi si deve ricorrere necessariamente all'intervento chirurgico. Ecco a voi tutte le informazioni utili, rischi e costi, sulla settoplastica

Setto nasale deviato: rischi e costi della settoplastica

Il setto nasale deviato è un fenomeno molto più diffuso di quello che si possa pensare, e l’unico modo per correggerlo è quello di effettuare un intervento chirurgico. Partiamo, però, dalla base: che cos’è il setto nasale? Si tratta della parete che divide la cavità nasale in due narici; esso è composto da uno scheletro centrale circondato, da entrambi i lati, di una membrana mucosa; la sua parte frontale, invece, è costituita da una struttura semirigida coperta da pelle. La sua struttura, quindi, permette la divisione delle narici in parti uguali; uguali, appunto, almeno in maniera teorica.

Diciamo questo perché si stima che circa l’80% degli esseri umani non abbia un setto nasale perfettamente centrato. Il setto nasale deviato, quindi, rappresenta la maggior parte dei casi osservati; di solito, però, questo fenomeno non provoca particolari problemi. L’operazione chirurgica, infatti, è consigliata solo nei casi che portano complicazioni importanti: il sintomo più comune è la difficoltà a respirare col naso; a volte, ciò avviene solo nella narice opposta rispetto alla deviazione del setto.

Ma, in realtà, i sintomi del setto nasale deviato sono svariati: congestione nasale, ad esempio, che spesso si accompagna ad una sinusite cronica; dolore al volto e mal di testa frequentisanguinamento nasale e frequenti infezioni dei seni nasali sono altri sintomi del setto nasale deviato. Inoltre, in particolare nei bambini e nei neonati, un sintomo molto diffuso è quello legato al russamento.

Setto nasale deviato: rischi e costi della settoplastica

Cause del setto nasale deviato

Il setto nasale deviato può essere così fin dalla nascita, oppure il setto nasale può deviarsi a causa di un evento traumatico al naso. Nel primo caso, il setto nasale deviato può essere dovuto ad un evento legato allo sviluppo fetale (e, in quanto tale, imprevedibile e imponderabile), oppure essere conseguenza di un parto problematico. In ogni caso, quando vi è il setto nasale deviato dalla nascita, di solito non viene a crearsi una situazione problematica, almeno nell’immediato. Casi particolari, invece, sono le nascite con gravi patologie genetiche, come la Sindrome di Marfan, la omocistinuria o la sindrome di Ehlers-Danlos, che presentano, tra le varie manifestazioni, anche quella del setto nasale deviato.

Vi è poi la ‘categoria’ dei setti nasali deviati a causa di un trauma subito. Questo, ovviamente, è molto frequente in tenera età o durante l’adolescenza, quando le cadute involontarie o gli scontri con i propri amici durante il gioco possono provocare dei traumi al naso, che deviano appunto il setto nasale. Da adulti, invece, le cause più comuni sono i traumi dovuti ad infortuni sportivi (pensiamo alla boxe, ad esempio, ma anche ad altri sport di contatto come il calcio o il rugby) e ad incidenti stradali (specialmente quando non si mette la cintura di sicurezza). Infine, può influire in alcuni casi il normale processo di invecchiamentoche può portare, appunto, alla deviazione del setto nasale.

Setto nasale deviato: rischi e costi della settoplastica

Operazione setto nasale deviato: rischi e costi

L’operazione chirurgica che corregge il setto nasale deviato è definita settoplastica; a differenza della rinoplastica, che è un intervento di chirurgia estetica vero e proprio, la settoplastica è intervento di chirurgia generale, effettuata esclusivamente a scopo terapeutico. Quando i disturbi che sono conseguenza delle cause di cui vi abbiamo parlato poco su divengono insopportabili, infatti, l’unico rimedio è proprio quello di ricorrere alla chirurgia.

Pertanto, prima dell’operazione è importante avere, quindi, un consulto dal chirurgo, che vi spiegherà come si svolgerà la procedura e, soprattutto, i rischi che correte con l’operazione; inoltre, il chirurgo vi sottoporrà ad una serie di esami al vostro naso, indispensabili per capire come operare.

Oltre ai normali esami preparatori, prima dell’operazione vi sono anche alcune misure cautelari da seguire immediatamente prima l’operazione e nelle settimane successive al recupero. Prima dell’intervento, infatti, è fortemente sconsigliata l’assunzione di aspirina ed ibuprofene, che aumentano il rischio di emorragie; dopo l’operazione, inoltre, è assolutamente vietato fumare per diversi giorni, poiché il fumo di sigaretta rallenta il processo di guarigione dei tessuti cutanei.

Setto nasale deviato: rischi e costi della settoplastica

Premesso che la settoplastica è un intervento sicuro e di tipo ambulatoriale, come ogni operazione, però, comporta alcuni rischi. Il primo di questi è che, paradossalmente, i sintomi del setto nasale deviato persistano, nonostante l’intervento chirurgico; ancora, la settoplastica può portare ad un cambiamento indesiderato della forma del naso, così come ad una perforazione settale, tutte derivanti da una non perfetta riuscita dell’operazione. Infine, tra i rischi più importanti annoveriamo la riduzione del senso dell’odorato, che a volte capita dopo un intervento di settoplastica.

Infine, diamo qualche informazione sui costi di questa operazione. In media, l’Italia è uno dei Paesi europei dove l’operazione è più costosa, anche e soprattutto perché abbiamo alcuni tra i migliori medici in Europa! Facendo un raffronto tra i vari listini prezzi delle cliniche che effettuano interventi di settoplastica, il prezzo varia dai 2.500 ai 7.000 euro; prezzo che varia in relazione alla cartella clinica del paziente ed alla difficoltà dell’intervento.