Come sbiancare i denti in modo naturale

Come sbiancare i denti con rimedi naturali: tutto ciò che può servire per avere un sorriso perfetto e brillante. Ecco alcuni consigli su come fare se siete fuori casa o volete farlo velocemente

Come sbiancare i denti in modo naturale

Sbiancare i denti è un problema non da poco, soprattutto quando appaiono sporchi anche se li avete già lavati. Ci sono però dei rimedi su come sbiancare i denti in modo naturale. Potremmo definirli i famosi consigli della nonna, che funzionano sempre. La dentatura sarà bianchissima e lucente dopo aver effettuato quello che stiamo per dirvi.

Naturalmente, sono tutti rimedi che richiedono una certa costanza, i primi risultati si vedranno nel lungo periodo. Sbiancare i denti con rimedi naturali anche quando si è fuori casa e magari si è in procinto di fare una riunione di lavoro importante.

Naturalmente, per qualsiasi consiglio, c’è la possibilità di rivolgersi al proprio dentista, in grado di dare validi consigli sul problema e che saprà indicare anche quali rimedi funzioneranno meglio per il caso specifico.

Come sbiancare i denti, però, se si hanno gengiviti o si è in presenza di carie o tartaro? Prendete l’argomento con meno leggerezza e consultate un medico perché rischiereste di peggiorare la situazione.

Avere un sorriso smagliante è un'ottima arma di seduzione
Avere un sorriso smagliante è un’ottima arma di seduzione

Rimedi per sbiancare i denti

Il primo suggerimento è fare risciacqui con succo di limone che evita che i denti si ingialliscano. Si può anche passare direttamente il limone sulla dentatura prima di lavare abbondantemente la bocca con l’acqua. Non esagerate con questo metodo perché l’acidità del frutto può causare l’indebolimento dello smalto.

Come sbiancare i denti con il bicarbonato di sodio? Si eliminano le macchie. E’ sufficiente passarlo sui denti o miscelarlo con un po’ d’acqua, ottenendo una pasta potente contro lo scioglimento delle chiazze giallastre. Non esagerate perché causereste ipersensibilità dentale e potreste rovinare lo smalto.

Altri rimedi naturali sono la salvia, l’acqua ossigenata, l’olio di oliva, l’aceto di mele, la buccia d’arancia, la fragola, la radice di Araak. Quest’ultima, proprio per la sua efficacia, viene chiamata anche radice spazzolino. E’ composta da diverse sostanze che combattono la sporcizia accumulata sullo smalto, tra cui bicarbonato di sodio, silicio, potassio e fluoro. Si può massaggiare l’intero cavo orale per uno sbiancamento totale.

Mordere o strofinare la scorza del limone sui denti aiuta a sbiancarli
Mordere o strofinare la scorza del limone sui denti aiuta a sbiancarli

Come sbiancare i denti a casa

Tutti i rimedi naturali che abbiamo appena visto sono naturalmente utilizzabili per sbiancare i denti quando siete a casa. Qui ne vediamo ancora altri per fare quest’operazione tra le mura domestiche. Frutta e verdura sono amiche dei nostri sorrisi: ecco allora le mele, l’uva passa, il sedano e le carote che favoriscono anche un alito fresco. E incentivano un effetto autopulente grazie alla produzione di saliva.

Masticando, la salivazione aumenta, tenendo a bada i batteri e favorendo un attrito che permette il miglioramento dello smalto dentale. Parlavamo all’inizio di rimedi della nonna: ebbene, uno di questi è la cenere. Possibilmente di legno di noce. Quanti sapevano che poteva venire usata per sbiancare i denti a casa?

Grazie all’idrossido di potassio, si otterranno denti bianchissimi. E’ bene comunque utilizzare la cenere da legno di noce con moderazione perché potrebbe favorire bruciori all’interno della bocca. Abbiamo lasciato per ultima l’acqua: facendo dei risciacqui dopo ogni pasto, aiuta a prevenire la formazione di macchie.

Infine, potete abbinare al bicarbonato una goccia di tea tree oil, direttamente sullo spazzolino. Senza esagerare per non avere il problema della corrosione al posto di quello della pulizia e della salute dei denti.

Andare dal dentista è senza alcun dubbio la soluzione più rapida ed efficace ma anche la più costosa
Andare dal dentista è senza alcun dubbio la soluzione più rapida ed efficace ma anche la più costosa

Come sbiancare i denti velocemente

La pratica più comune è andare dal dentista. Solitamente, gli studi dentistici offrono questa possibilità ai pazienti che, in un’unica seduta, risolvono il problema. Alla dentatura si applica un gel che poi viene sottoposto a una luce o a un laser. La combinazione di questi agenti rende lo smalto più bianco. Una seduta di sbiancamento dentale costa dai 300 ai 400 euro.

Acquistando un kit in farmacia o al supermercato, si può fare la stessa operazione che si fa dal dentista a casa. Nella confezione c’è il gel con perossido di idrogeno, e un paradenti. Ogni kit ha specifiche istruzioni. In genere, si mette il gel nel paradenti e poi indossarlo per un po’ di tempo.

Il trattamento con kit per lo sbiancamento dentale dura meno del trattamento professionale e può provocare una temporanea ipersensibilità dentale. Altre soluzioni sono le strisce sbiancanti e il dentifricio sbiancante.