Come capire se piaci ad una ragazza

E' difficile capire se piaci a una ragazza anche se lei ti invia diversi segnali. Come fare allora a capirlo? Ecco alcuni consigli e suggerimenti. Anche per le ragazze timide o fidanzate

Come capire se piaci ad una ragazza

Lei cerca in tutti i modi di fartelo capire, ma tu sei di coccio e proprio non ci arrivi. A meno che non te lo dica apertamente, a parole (e senza giri di parole). Il maschio, ragazzo o uomo che sia, si domanda spesso: come capire se piaci ad una ragazza? Gli sembra un rebus irrisolvibile e, magari, spreca un’occasione. Perché, diciamolo, i ragazzi di una volta che facevano il primo passo non ci sono quasi più.

Beh in realtà capire se piaci ad una ragazza è molto più semplice di quello che sembra. Sono parecchi i segnali che lancia, alcuni più significativi, altri più nascosti. E questo dipende dal carattere di lei: è timida? È audace? O magari è fidanzata e però il rapporto non è rose e fiori.

O, ancora: voi piacete a quella ragazza che, però, non vuole una storia con voi, ma solo un’avventura. E siccome il vecchio detto che recita ogni lasciata è persa è pur sempre valido, sarà meglio che sappiate come capire se piaci ad una ragazza. Una sorta di manuale del rimorchio, questa volta da parte di lei però.

Tenete presente, che i ragazzi di oggi non sono quelli di ieri. Che la seduzione, oggi, viaggia spesso e volentieri sui nuovi dispositivi tecnologici. Che una faccina in più o in meno può fare la differenza.

Come capire se piaci ad una ragazza? Dai giochi e dalla battute giocose
Come capire se piaci ad una ragazza? Dai giochi e dalla battute giocose

Come si fa a capire se piaci ad una ragazza: i segnali

Come si fa, dunque, a capire se piaci a una ragazza? Quanti segnali sono necessari, tra i tanti che può lanciare, per potersi buttare? In percentuale, se contiamo una trentina di possibili indizi per capire se lei è attratta da te, il dieci per cento è sufficiente. E’ abbastanza per andare a conoscerla. Fallo ora o mai più. Quando?

Se anche a te lei piace, probabilmente passerai molto tempo a osservarla. E se lei ricambia, anche mentre sta facendo altro, si comincia bene. Vi guardate negli occhi e lei non distoglie subito lo sguardo. Hai segnato un altro punto, maschiaccio conquistatore. Lo strike, come sai, si segna dopo tre lanci. Ed ecco il terzo indizio: ti chiede come ti chiami. E qui sta a te capire se lo sta facendo solo per cortesia o se c’è dell’altro.

Naturalmente, dopo questi tre segnali, puoi buttarti. Ma non a capofitto, mi raccomando, che la testa potresti rompertela. Come capire se piaci ad una donna? Siamo partiti bene, continuiamo. Che fai nella vita? Domanda scontata, ma lei prosegue e ti fa altre domande. Si interessa a te, insomma. Tende a starti vicino, più di quello che normalmente si fa e più del tempo necessario di una normale conversazione. E magari ti tocca un braccio o una mano. Se poi si tocca i capelli mentre parla con te, sei quasi sicuro di piacerle. Fa come gli uccelli che, nel periodo dell’accoppiamento, mostrano le piume colorate.

Può darsi anche che lei voglia sfidarti, faccia battute giocose, ti dia un buffetto, rida alle tue battute (anche quelle per le quali non rideva mai nessuno dei tuoi amici). Pure questi sono segnali e rientrano nel manuale del come comprendere se piaci ad una ragazza. Parla con un altro per vedere se sei geloso. Ti presenta ai suoi amici. Fa allusioni al fatto che hai altri donne. Sì, possono essere pure segnali contrastanti, ma sappi che vanno tutti nella stessa direzione: le piaci. Lei è attratta da te.

Come si fa a capire se piaci a una ragazza? Lei ti fa ingelosire per scherzo
Come si fa a capire se piaci a una ragazza? Lei ti fa ingelosire per scherzo

Come capire se piaci ad una ragazza fidanzata

Molto semplicemente, lei potrebbe non dirti che lo è, anche se la conversazione va a finire lì. Ma può darsi anche che lei e il suo ragazzo siano insieme e che lei, nonostante tutto, ti lanci dei segnali. Se ti sembra infelice, probabilmente, vuole fartelo capire. Se la vedi sorridente, è meglio fare un passo indietro.

Se non parla mai del suo fidanzato quando è con te, allora forse vuol dire che le piaci. Anche se ne parla male. Ricorda che è possibile anche che lei provi sentimenti per più di una persona.

Puoi provare a conquistarla anche se inizialmente non ti pare interessata a te. Come? Insinuandoti piano nella sua mente. Esserci, ma non sempre, perché altrimenti ti vedrà come un amico. Far sì che fantastichi su di te quando non ci sei. Se accadrà questo, lei probabilmente si sarà presa una cotta per te, pur essendo fidanzata. E a quel punto, sarà lei a cercarti, magari con una scusa banale.

Come capire se piaci ad una ragazza 2
Per sedurre una ragazza timida devi semplicemente fare il primo passo

Come capire se piaci ad una ragazza timida

Passiamo a un altro capitolo spinoso: lei prova qualcosa per te, ma mai riuscirà a confessartelo. Perché è timidissima. Qui sarai tu che dovrai fare praticamente tutto, se ti piace. Già, ma come capire se le piaci nel caso sia una ragazza timida? Provandoci. Non sessualmente. Ma chiedendole di prendere un caffè insieme o una passeggiata, in cui dovrai essere il più naturale possibile. Dovrai farla sentire a suo agio.

Prendere il caffè insieme non è un vero e proprio appuntamento. Ma se ti ha detto di sì al caffè, puoi provare a passare al secondo step: ossia chiederle di uscire insieme per un aperitivo e poi, se ci sta, per una cena e una serata insieme. Casomai riceverai un rifiuto, ma non ti succederà nient’altro di male. Siccome la timidezza è qualcosa che dipende dal carattere, non aspettarti che lei ti guardi spesso, come succede normalmente quando piaci a una ragazza. Anzi, il segnale più importante potrebbe essere proprio che non ti guarda mai, che non sostiene il tuo sguardo su di sé.

Se non vai a vedere la sua partita di pallavolo o parli con altre, potrebbe diventare triste. Altro segnale su come capire se piaci ad una ragazza timida. Se le piaci, arrossirà spesso. Ultimo segnale: forse lei starà particolarmente in silenzio quando siete insieme. Oppure potrebbe parlare tanto per il nervosismo.