Android: come disinstallare 5 applicazioni inutili

Lo smartphone si rivela sempre di più essere un piccolo pc che ci segue, ma come fare per tenerlo in ottima forma? Ecco qualche suggerimento per alleggerirlo...

Android: come disinstallare 5 applicazioni inutili

Si può scegliere “Android” come sistema operativo per il proprio smartphone, tablet e computer portatile, sicuri che, grazie al Play Store, sarà in grado di fornirci una vasta gamma di applicazioni utili, fantasiose e dilettevoli, spesso gratuite con la sola seccatura della pubblicità.

Ciò che molti non sanno è che parecchi dei contenuti scaricabili dal Play Store sono infetti e, a volte dannosi, per i dispositivi Android. Tralasciando le app gratuite contenenti banner pubblicitari che spesso ad insaputa dell’utente o per un semplice tocco del display avviano abbonamenti indesiderati, di seguito troviamo un elenco di app che sarebbe meglio cancellare subito dal proprio dispositivo.

Facebook, la app più diffusa e per questo da molti creduta la più affidabile, ha la caratteristica di consumare in fretta la batteria dello smartphone. Se proprio non vogliamo rinunciare alla messaggistica, meglio installare l’app nella versione Lite molto più leggera.

Clean Master, l’app di pulizia dei junk file suggerita dallo store. Mentre esegue il suo lavoro di controllo, Clean Master chiude le app e i processi attivi, gli stessi che sono utili al sistema operativo per funzionare. Clean Master svolge una funzione di pulizia parziale o settoriale, cosa che alla fine risulta essere inutile.

Le applicazioni torcia, apparentemente molto utili e comode, al loro avvio chiedono le autorizzazioni verso camera, microfono e rubrica: in questo modo, da remoto, il nostro dispositivo viene spiato.

Anche le app utili per scaricare la musica, pur non essendo sempre e comunque illegale scaricare brani, nascondono seri pericoli per gli abbonamenti facilmente attivabili attraverso i banner pubblicitari.

Citiamo per ultime, ma non di minore importanza, le applicazioni antivirus: pare che anche queste siano inutili o per lo meno superate dallo stesso Play Store che, nella sua homepage, ha aggiunto un filtro (il Play Protect) per controllare tutte le app dello smartphone. Inoltre, le app degli antivirus appesantiscono molto il sistema operativo.