Come ripristinare Chrome in pochi e semplici passaggi

Un "trucco elementare" che permette di "velocizzare Chrome". Una semplice funzione che reimposta il browser alle impostazioni originali, senza cancellare password, preferiti, e dati importanti.

Come ripristinare Chrome in pochi e semplici passaggi

Ho deciso di fare questa guida basandomi su una difficoltà riscontrata, al momento, sul mio PC. In primis, analizzeremo quali sono le complicazioni che si potrebbero riscontrare e, poi, il come “bypassarle” per ottenere un risultato ottimale.

Il problema

Se provo ad aprire alcuni siti, utilizzando il browser Chrome, ho problemi a visualizzare i “contenuti flash“: se apro le stesse pagine utilizzando altri browser, il problema non si verifica.

Va da sè che il problema è Chrome stesso. Utilizzo Chrome come browser predefinito, e le mie password sono tutte memorizzate “al suo interno”: quindi, quello che devo ottenere è un risultato che mi ripristini Chrome, ma senza perdere – o compromettere – nessuna password e/o “dato personale”.

Il mio nuovo Chrome

Cambierà la mia “pagina iniziale” (sarà “google.it”), verranno disattivati tutti i temi e le estensioni (attenzione: non cancellati!), verranno cancellate tutte le “schede predefinite” aperte all’avvio: questo vuol dire che – quando andrò ad aprire una “nuova scheda”, quest’ultima sarà vuota. Verranno cancellate tutte le impostazioni relative ai contenuti, verranno cancellati tutti i “file temporanei” (cookie e cache), le schede bloccate verranno sbloccate, mentre “password, preferiti e dati personali” rimarranno identici al “vecchio Chrome”.

Ripristino

La prima cosa che faccio è – naturalmente – aprire Chrome e, con il mouse, dirigermi in alto a destra, ove cliccherò sui “3 puntini”: mi si apre un “menu”, e seleziono “Impostazioni”.

In fondo alla pagina, clicco su “Mostra impostazioni avanzate”: si apriranno una serie di nuove voci. Scorro e clicco su “reimposta impostazioni del browser”. Si aprirà una finestra dove viene spiegato cosa succede se “ripristino Chrome“: in fondo alla finestra, tolgo il flag a “Contribuisci a migliorare Google Chrome indicando le impostazioni attuali” (lo si può anche lasciare flaggato: è a propria discrezione), e clicco su “rispristina”

Problema risolto

Ora il mio Chrome è tornato come nuovo (o quasi). Per poter ottenere una “pulizia più accurata”, bisogna eliminare le estensioni “inutili” che, con questo sistema, vengono solo disattivate. Ma questo, in una prossima guida, anche perché, posso garantire, il risultato ottenuto è più che soddisfacente.

Francesco Pezzuto

Cosa ne pensa l'autore

Francesco Pezzuto - Ho deciso di fare questa guida, proprio mentre mi rendevo conto che Chrome mi stava dando alcuni problemi, e non alludo solo alla visualizzazione dei contenuti flash: notavo anche una "certa lentezza" nell'apertura delle pagine, continui "blocchi momentanei". Google Chrome non era più in sé! Mi auguro che questa guida possa essere utile a qualcuno. Credo che non sia nulla di particolare: una procedura che (forse) chiunque dovrebbe saper fare, ma che - nella realtà - è sconosciuta ai più.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!