Ricaricare la batteria dello smartphone: errori da evitare e miti da sfatare

Come ricaricare al meglio la batteria del nostro smartphone per preservarne la durata nel tempo? Ecco i consigli degli esperti e gli errori più comuni da evitare con i nostri telefoni.

Ricaricare la batteria dello smartphone: errori da evitare e miti da sfatare

Tutti noi siamo afflitti dal problema della carica e dell’autonomia del cellulare: è una vera e propria lotta giornaliera. Con i moderni smartphone dotati di batteria agli ioni di litio le tempistiche della durata del cellulare sono molto cambiate rispetto alle vecchie batterie al nickel. Ecco i consigli degli esperti per garantire una vita più lunga alle batterie dei nostri smartphone (la cui autonomaia può essere incrementata con altri abili trucchetti).

Come primo consiglio la batteria del cellulare non dovrebbe mai scaricarsi completamente: infatti, così facendo, si rischia di danneggiare la batteria stessa. Molti credono che far scaricare la batteria allo 0% sia cosa buona ma, in realtà, questo valeva per le vecchie batterie al nickel di qualche anno fa. Le attuali, al litio, non “gradiscono” di essere scaricate completamente. Ciò è ulteriormente avallato dal fatto che i cellulari moderni si spengono automaticamente prima di essere completamente scarichi, per tutelare in questo modo la durata della batteria stessa.

Altro errore comune è caricarli fino al 100%: infatti, le moderne batterie non gradiscono gli estremi, né lo 0% e né il 100%. L’intervallo ottimale di lavoro e quindi di ricarica delle nuove pile al litio è dal 40 all’ 80%.

Porre anche attenzione al surriscaldamento del cellulare: in modo particolare, gli esperti consigliano di rimuovere le custodie degli stessi durante la ricarica. Il discorso del surriscaldamento dell’apparecchio è valido sia durante la ricarica sia durante l’utilizzo: infatti, viene consigliato sempre di verificare la temperatura del proprio dispositivo, il quale potrebbe surriscaldarsi anche a causa di troppe app utilizzate. In teoria, la batteria non dovrebbe mai essere ricaricata a temperature superiori ai 32° C

Come ultimo consiglio, evitate di lasciare il vostro smartphone con la batteria completamente scarica. Gli esperti infatti ipotizzano in 6 mesi il tempo limite oltre il quale il cellulare non si accenderà più. Quindi, bisogna accendere e ricaricare la batteria al 50% almeno una volta al mese, per salvaguardare la vita dello smartphone.