Come strappare i jeans da uomo: tutorial fai da te

Come strappare i jeans da uomo: improvvisati sarto con alcuni consigli e il tutorial per creare uno dei capi più alla moda di questo periodo. Tutto quello che ti serve per strappare ed invecchiare i jeans che magari non usi più

Come strappare i jeans da uomo: tutorial fai da te

Lo so: muori dalla voglia di sapere come strappare i jeans che indossi per renderli alla moda. In negozio, quando ci sei andato, avevano finito quelli che ti piacevano. Un po’ ti dispiace strappare quelli che hai già, ma la moda va così e tu non vuoi essere out. Ecco allora il tutorial fai da te che ti permetterà di capire come creare dei jeans strappati ed essere omologato ai tuoi amici.

E’ importante sapere come strappare e quanto strappare. Alla fine, ti ritroverai a indossare un pantalone di tendenza. Negli anni ’80 e ’90 già spopolava, a dire il vero, il jeans strappato, un po’ come la camicia di jeans, poi c’è stato un periodo silente e ora ecco di nuovo esplodere fortemente questa voglia di strapparsi i jeans. Chi più, chi meno.

Al negozio, tra l’altro, ti hanno pure detto che in realtà se te li fai da solo, i jeans strappati sono ancora più affascinanti. Ed eccoti a casa che non sai da dove cominciare. Hai un’idea grossolana, sai che potresti farli diventare bellissimi grazie alla tua fantasia senza limiti, ma da dove iniziare?

Ti do un consiglio: per iniziare, prendine un paio non tanto nuovi. Non devono essere troppo attillati e neanche troppo larghi. L’ideale sarebbe un modello anni ’80 o ’90. Rende infatti lo strappo più facile da indossare e da gestire.

Come strappare i jeans: la prima cosa da fare è scegliere il pantalone da "invecchiare"
Come strappare i jeans: la prima cosa da fare è scegliere il pantalone da “invecchiare”

Jeans strappati fai da te: consigli

Hai rovistato dentro tutta casa a caccia di vecchi pantaloni di tuo papà o di tuo fratello più grande. Li hai trovati? Allora il primo passo lo hai fatto. Puoi decidere di strapparli in diversi modi: ci sono delle vere e proprie voragini di forma rettangolare, che lasciano scoperte le gambe. Ma puoi anche fare piccoli strappi, di solito all’altezza delle ginocchia, che poi sono i modelli più venduti nelle grandi catene di distribuzione come Zara o Bershka.

Allora, i consigli sono di prendere un jeans piuttosto vecchio, poi decidi che taglio vuoi dare. Io ti dico quali forbici o strumenti utilizzare per ottenere un effetto quanto più possibile naturale. Perché, alla fine, anche se ti hanno detto che il fai-da-te è cool, tu non vuoi che gli altri sappiano che hai dovuto strappare i jeans in casa tua.

Puoi scegliere che taglio dare ai tuoi jeans, se farli più o meno strappati
Puoi scegliere che taglio dare ai tuoi jeans, se farli più o meno strappati

Come strappare i jeans: il tutorial

Se sei arrivato fin qui, sei davvero motivato. Bene. Sappi che online puoi trovare foto o immagini da cui prendere spunto, un po’ come si fa quando si vuole fare un taglio di capelli alla moda. Devi procurarti una carta vetrata o una spugna abrasiva. E ancora: un coltello seghettato, forbicine molto taglienti, ma va bene anche un taglierino.

Se non hai tutto già a casa, esci un attimo a fare la spesa. Sono strumenti facilmente reperibili. Naturalmente, per effettuare gli strappi a casa, serve pure un pennarello o, se vuoi la perfezione, un gesso da sarta. Infine, un vecchio giornale da infilare dentro il jeans mentre lo lavori; in questo modo non rischierai di tagliare anche il retro.

Indossa il jeans che vuoi lavorare, possibilmente davanti a uno specchio così vedi la vestibilità. In questo modo, i tagli verranno fatti davvero dove volevi, non più su o più giù del segno che hai fatto precedentemente per indicare il punto in cui vuoi tagliare.

Devi rendere più morbido possibile il pantalone da strappare. Applica dunque dei giornali o un vecchio lenzuolo sul pavimento, lavorando ulteriormente con la carta vetrata le parti da tagliare. Devono diventare molto sottili. Con jeans a tela grossa, il tempo da impiegare sarà di più.

Le parti da tagliare sono sufficientemente morbide? Forbici o taglierino per un taglio netto, il coltello seghettato per l’effetto dello strappo casuale. Usate questi strumenti nei punti segnati. Se vuoi un effetto light, fermati appena vedi i fili bianchi all’interno del tessuto (poi dovrai tirarli fuori con una pinzetta); altrimenti, dopo aver bucato il tessuto, aiutatevi strappando anche con le mani. Gli strappi saranno molto grandi ed evidenti.

Se avete deciso per il ginocchio, cercate di strappare subito sopra. In questo modo, lo strappo non si amplierà camminando. Un ultimo consiglio: se lavate i jeans subito dopo averli modificati, otterrete un effetto ancora più vissuto. Non fate strappi vicino alla cuciture, potrebbero disfarsi.