Guida all’uso delle catene da neve: dal montaggio alla velocità massima consentita (2 di 2)

Guida all’uso delle catene da neve: dal montaggio alla velocità massima consentita

È bene sapere che le catene da neve non sono proprio tutte uguali ma ne esistono di tante tipologie. Le più classiche si applicano senza spostare l’automobile ed hanno delle maglie che danno vita dei rombi asimmetrici che vi consentiranno di avere un buon controllo della vostra auto in trazione, in frenata ma anche in curva.

Ci sono poi le catene con maglie più sottili che sono adatte a delle auto con passaruote più strette. Il massimo del comfort lo avete con delle catene con dei denti di prete, che sono perfette soprattutto per le superfici ghiacciate perché grazie alle punte aguzze riescono a rompere anche la superficie gelata.

È bene sapere che non tutte le auto possono essere catenabili. Anche questa è un’informazione molto importante che potrete desumere dal libretto d’uso del veicolo sotto la voce catene da neve. Le auto moderne, infatti, montano sempre più spesso delle gomme grandi che non lasciano spazio per lo spessore della catena.

Guida all’uso delle catene da neve: dal montaggio alla velocità massima consentita

Qualora quindi la vostra auto non possa essere dotata di catene potete applicare i cosiddetti ragni, ovvero delle catene che si montano dall’esterno e che vengono fissate ai dadi delle ruote. Costeranno un po’ di più rispetto alle catene tradizionali ma vi permetteranno comunque di poter mantenere un buon controllo della vostra auto anche nelle situazioni più estreme.

Ricordate comunque che, anche dopo aver montato le catene, l’attenzione vostra durante la guida dovrà essere sempre massima. Per poter avere un buon controllo del mezzo la cosa fondamentale da fare è limitare la velocità in maniera tale da non sollecitare troppo le sospensioni.

Quando la neve ha uno spessore molto elevato potete inoltre di inserire l’ASR, ovvero il controllo di trazione, durante la fase di partenza. In questo modo, infatti, ruote motrici possono slittare un po’ e consentendo alle catene di scavare nella neve e fare quindi presa. In questo modo, inoltre, il vostro motore non ne risentirà.

Guida all’uso delle catene da neve: dal montaggio alla velocità massima consentita

Quando le condizioni meteorologiche tornano ad essere migliori e quando ci si trova su un asfalto più pulito e senza neve bisognerà smontare le catene. Quest’operazione andrà fatta subito perché le maglie potrebbero scivolare sull’asfalto durante la frenata e perché potreste, a causa dello sfregamento delle maglie, rovinare il rivestimento delle catene stesso o addirittura romperle.

Anche per lo smontaggio bisogna seguire alcune istruzioni. Anche in questo caso dovrete trovarvi in una zona più appartata, sicura, indossando sempre il giubbotto e inserendo le doppie frecce e cercando di ripulire le catene prima di riporle all’interno del loro classico alloggiamento. Seguendo questi piccoli accorgimenti potrete viaggiare sempre nella massima sicurezza.

Scopri altre storie curiose