Alimenti brucia grassi: ecco i cibi che fanno dimagrire

Esistono davvero i cibi che fanno dimagrire? Esploriamo insieme il mondo dei tanto discussi alimenti brucia grassi e vediamo se è realizzabile lo slogan "dimagrisci mangiando"

Alimenti brucia grassi: ecco i cibi che fanno dimagrire

Si sente spesso parlare di alimenti brucia grassi che vengono prescritti in alcuni piani dietetici che hanno come slogan “dimagrisci mangiando. La domanda sorge spontanea: esistono davvero i cibi brucia grassi? Se sì, quali sono e come bisogna consumarli?

Beh, i cibi che fanno dimagrire non esistono, almeno non nel senso letterale della definizione. Esistono, però, degli alimenti capaci di aumentare il dispendio energetico del nostro organismo agendo sul metabolismo basale, portando così ad una vera e propria erosione dei grassi, sulla termogenesi (produzione di calore) ed aumentando anche la sensazione di sazietà.

Vediamo dunque, quali sono gli alimenti migliori per perdere peso e che dovrebbero essere presenti nella vostra dieta ipocalorica per aiutarvi a dimagrire.

Fra gli alimenti brucia grassi vi è l'acqua e limone, da bere ogni mattina
Fra gli alimenti brucia grassi vi è l’acqua e limone, da bere ogni mattina

Alimenti brucia grassi: metabolismo e termogenesi

Ribadendo il concetto che nessun alimento fa perdere peso naturalmente in caso di eccessiva assunzione (facendo solo innalzare il numero delle calorie giornaliere da smaltire), si può però affermare che esistono dei cibi che riescono ad aumentare il dispendio energetico del corpo che corrisponde all’azione brucia grassi.

Non agiscono tutti allo stesso modo in realtà, anche se l’effetto finale è il medesimo: alcuni incrementano la termogenesi, altri stimolano il metabolismo basale oppure il metabolismo dei grassi.

Per poter essere definito un bruciatore di grassi naturale, un alimento deve contenere proteine, iodio o sostanze termogeniche. Le proteine, infatti, richiedono il 30% del loro apporto calorico per essere digerite, rispetto alla digestione di glicidi e lipidi che invece richiedono solo il 7% e il 3%: il corpo avrà dunque a disposizione meno calorie per lo svolgimento delle sue funzioni e dovrà attingere alla riserva di grasso. Ecco perché le proteine sono considerate alimenti brucia grassi.

Lo iodio è fondamentale per un corretto processo metabolico, per la produzione di ormoni tiroidei e per la produzione di calore (termogenesi): sono sufficienti 150 microgrammi al giorno per garantire questi processi. Infine, vi sono gli alimenti che contengono sostanze termogeniche, in grado cioè di stimolare la produzione di calore (bruciando calorie): in questo caso si parla di termogenesi indotta dagli alimenti o dalla dieta (TID).

Le carni sono le migliori fonti proteiche
Le carni sono le migliori fonti proteiche

Alimenti brucia grassi: quali sono?

Stabilite le sostanze brucia grassi che devono essere presenti in un dato alimento per potergli attribuire questa definizione, vediamo ora un elenco non esaustivo dei cibi da tenere in considerazione durante un regime alimentare ipocalorico e controllato, ricordando sempre di associare alla dieta l’attività fisica.

Per quanto riguarda la frutta e verdura via libera ad arance, limoni, kiwi, anguria, rucola, spinaci, peperoni e broccoli, in quanto ricche di vitamina C che, attraverso la produzione di carnitina, stimola ed attiva il metabolismo dei grassi. Alcuni specialisti consigliano ad esempio di bere un bicchiere di acqua e limone al mattino.

L’ananas è una fonte naturale di bromelina che contribuisce al metabolismo delle proteine, mentre le mele apportano la pectina che, stando alle ultime ricerche, sembra avere una spiccata azione lipolitica prevenendo l’accumulo di adipe addominale.

Il pompelmo è ottimo in quanto si tratta di un alimento a calorie negative, così come il sedano, la cipolla, le zucchine e la lattuga, mentre il mango apporta catechine che attivano la termogenesi ed il metabolismo lipidico.

Fra gli alimenti ricchi di proteine vi sono ovviamente tutte le carni rosse e bianche. Da non dimenticare anche il pesce, molluschi e crostacei, fra cui gamberi, vongole e cozze, sgombro, merluzzo, stoccafisso: oltre ad essere fonte di proteine, apportano naturalmente iodio all’organismo.

Peperoni, zucchine, lattuga: degli alimenti brucia grassi a cui non rinunciare
Peperoni, zucchine, lattuga: degli alimenti brucia grassi a cui non rinunciare

Bevande e spezie per le diete bruciagrassi

In una dieta ipocalorica brucia grassi non possono mancare le bevande ed alcune spezie molto particolari. Partiamo subito col sottolineare l’importanza dell’acqua in qualunque regime alimentare: lasciatevi consigliare dal vostro medico quella più adatta alle vostre esigenze in quanto non tutte le acque minerali sono uguali ma hanno delle caratteristiche diversi come potrete notare leggendo le etichette.

Le bevande contenenti caffeina come il caffè e la guaranà agiscono sul metabolismo basale, mentre il tè verde ad esempio è una fonte di catechine, oltre ad essere un antiossidante naturale.

Non possono mancare anche peperoncino, pepe nero e curcuma che apportano rispettivamente capsaicina, piperina e curcumina. Si tratta di spezie che danno tanto sapore e profumo alle pietanze ma che agiscono sulla lipolisi, che favoriscono la termogenesi ed inibiscono il deposito di grassi.