Dolore all’inguine nell’uomo: cause principali e rimedi

Ecco tutto quello che dovete sapere se anche voi soffrite di un particolare fastidio all'interno coscia che spesso degenera in un vero e proprio dolore all'inguine: scopriamo insieme le principali cause, i sintomi ed alcuni rimedi.

Dolore all’inguine nell’uomo: cause principali e rimedi

Il dolore all’inguine può essere davvero fastidioso, di intensità differente ma soprattutto essere associato ad altri sintomi, spesso anche invalidanti. A volte, per eliminare il dolore è necessario sottoporsi a trattamenti e a cure specifiche. L’algia che interessa la zona inguinale può essere dovuta a varie cause e patologie, non sempre di immediata diagnosi e soluzione.

In anatomia, per fare una precisazione, l’inguine è la piega che si trova tra la coscia e l’addome. Questa è divisa in due aree: quella addominale e quella femorale. La prima fa riferimento alla parete addominale anteriore, mentre la seconda alla parte più alta e interna della coscia sul lato anteriore.

Per stabilire la cura è necessario individuare la causa; il medico, una volta fatta la diagnosi potrà prescrivere o suggerire le cure più adatte al caso. Ecco quali sono le cause principali che determinano il dolore inguinale e come è possibile curarlo.

Cause principali del dolore all’inguine

Si tratta di un disturbo molto frequente e comune. Tra le cause principali c’è l’artrosi dell’anca, o coxartrosi. Questa è una patologia degenerativa che colpisce la cartilagine, dovuta all’usura dell’articolazione dell’anca. Come conseguenza, chi ne è colpito, oltre a provare dolore, ha difficoltà nella deambulazione.

Il dolore all'inguine può essere legato a diverse cause e non va mai sottovalutato.
Il dolore all’inguine può essere legato a diverse cause e non va mai sottovalutato.

Il dolore inguinale può essere causato anche da traumi. Le principali cause sono la frattura e la lussazione dell’anca, la contrattura e lo stiramento del muscolo che si trova nella zona dell’anca. Altre patologie che causano questo sintomo sono la pubalgia che interessa la zona dell’interno coscia a causa di un sovraccarico sui muscoli adduttori della coscia.

Il dolore può essere causato anche dalla presenza di un’ernia inguinale, a seguito di un eccessivo sforzo, o dalla Sindrome del piriforme. Quest’ultima è conseguenza dell’ingrossamento del muscolo piriforme che diventa anche più rigido. Come conseguenza, il muscolo s’infiamma e comprime il nervo sciatico.

Altre cause sono da attribuire alla cistite, alla presenza di calcoli renali o ad infezioni; inoltre, il disturbo può essere dovuto alla torsione testicolare, ad osteocondrosi del femore, a varicocele e orchite.

Fattori di rischio

Ci sono soggetti in cui il rischio di essere colpiti dal dolore inguinale è maggiore. Si tratta, principalmente, di chi lavora in settori in cui è richiesto uno sforzo fisico maggiore. Inoltre, sono a rischio anche gli sportivi. In particolar modo chi pratica atletica, ciclismo, calcio, kickboxing e rugby.

Sintomi del dolore all’inguine

Il dolore all’inguine destro o sinistro può essere acuto e diventare anche cronico. L’algia si avverte specialmente di notte e al mattino appena svegli quando il corpo è ancora rilassato. Nei casi più gravi, il dolore è persistente anche durante l’arco della giornata.

Il dolore può, inoltre, estendersi al gluteo ed arrivare fino al ginocchio, all’anca e alla coscia in base alla causa che lo ha scatenato. Il sintomo può essere associato anche ad altri sintomi correlati. Tra questi, il senso di debolezza e intorpidimento muscolare, si può avvertire bruciore. Si può anche avere difficoltà nella deambulazione, nell’eseguire piccoli e semplici movimenti o nello stare seduti o piegati.

Per prevenire l'ernia inguinale molti sportivi utilizzano un intimo specifico
Per prevenire l’ernia inguinale molti sportivi utilizzano un intimo specifico

Dolore inguinale: diagnosi e cura

Per valutare e stabilire la causa, il medico può richiedere al paziente di sottoporsi ad alcuni accertamenti. In particolar modo, possono confermare una diagnosi legata al sintomo del dolore all’inguine una semplice ecografia. In altri casi, invece, può essere necessario fare una TAC o una Risonanza Magnetica.

In base alla causa, il medico potrà stabilire la cura più adeguata. Oltre ad antidolorifici e antinfiammatori, possono essere prescritte delle infiltrazioni.
In altri casi, invece, può essere necessario intervenire chirurgicamente, per esempio quando si tratta di ernia inguinale.

Oltre ad assumere dei farmaci specifici, può essere di aiuto, in base alla causa sottoporsi a sedute di fisioterapia e riabilitazione muscolare. Ci sono inoltre tecnologie moderne, che permettono anche di utilizzare strumenti come la tecar, il laser e gli ultrasuoni per ridurre l’infiammazione e lenire il dolore.

Rimedi naturali

Sulla parte dolorante si può applicare il ghiaccio che, anche in questo caso, funge da antinfiammatorio e antidolorifico naturale. Sulla zona dolorante, sotto suggerimento medico, si possono inoltre applicare creme e gel a base di erbe e piante medicinali. Inoltre, è consigliabile fare riposo assoluto per alcuni giorni, specialmente per chi pratica attività sportiva. Bisogna anche evitare movimenti bruschi e sforzi eccessivi.