Passaggio di proprietà moto: quanto costa e dove farlo

Il passaggio di proprietà è necessario anche quando acquistate o vendete una moto. Ecco tutte le informazioni necessarie per affrontare al meglio la situazione e per risparmiare tanti soldi con il fai da te

Passaggio di proprietà moto: quanto costa e dove farlo

Se siete in procinto di acquistare una moto usata, vi ritroverete a dover fare il cosiddetto passaggio di proprietà moto. Si tratta di un adempimento obbligatorio che vi permetterà di intestarvi la dueruote che avete appena acquistato che, dal momento in cui firmate, sarà a tutti gli effetti vostra.

Se non lo avete mai fatto prima, sappiate che si tratta di una procedura piuttosto semplice, che non vi ruberà troppo tempo e non è nemmeno troppo oneroso soprattutto se fate da voi. Infatti, esistono anche delle agenzie di disbrigo pratiche auto e moto o delegazioni ACI che effettuano per terzi il passaggio di proprietà moto: in questo caso preparatevi, però, ad un conto un po’ più salato del previsto.

Vediamo, dunque, quali sono i documenti necessari per effettuare un passaggio di proprietà moto, quali sono i costi previsti dalla legge per l’esecuzione di questo adempimento e tutte le informazioni necessarie per affrontare al meglio a situazione.

Se, come abbiamo detto, non vi va di affidare la vostra pratica ad agenzie autorizzate per risparmiare soldi o perchè volete seguire in prima persona tutti gli step che vi porteranno ad essere i titolari della vostra moto, sappiate che dovrete cercare la sede della Motorizzazione provinciale o del PRA della vostra città.

Sappiate che se state vendendo o acquistando una moto avete 60 giorni di tempo per effettuare il passaggio di proprietà ed aggiornare la documentazione di circolazione.

Passaggio di proprietà moto: quanto costa e dove farlo

Documenti del passaggio di proprietà moto e costi

Prima di recarvi negli uffici, è bene che prepariate tutti i documenti necessari per fare il passaggio di proprietà moto ed in particolare:

  • l’atto di vendita;
  • il certificato di proprietà;
  • documenti d’identità (in originale ed in fotocopia);
  • Carta di circolazione (in originale ed in fotocopia);
  • Richiesta già compilata in modo corretto riguardante l’aggiornamento della carta di circolazione.

Per fare l’atto di vendita non è necessario recarsi da un notaio ma si tratta di una pratica che si può fare direttamente presso gli sportelli della motorizzazione o del Pra in cui ci si reca a fare il passaggio di proprietà.

Andiamo invece ai costi del passaggio di proprietà moto, che in fondo sono la parte che più ci interessa soprattutto dopo aver svuotato il salvadanaio per comprare la moto dei propri sogni, magari una delle Harley Davidson più belle sulla quale affrontare affascinanti ed entusiasmanti viaggi attraverso le strade panoramiche d’Italia.

Passaggio di proprietà moto: quanto costa e dove farlo

Il costo del passaggio di proprietà moto è in genere (i costi possono subire delle variazioni) pari a 101 euro, che sono così ripartiti:

  • 9 euro per i diritti alla motorizzazione;
  • 16 euro per l’aggiornamento della carta di circolazione;
  • 27 euro per gli emolumenti ACI;
  • 16 euro per la marca da bollo;
  • 32 euro per l’imposta di bolla e la trascrizione al PRA;
  • 1 euro per i diritti di segreteria.

Detto ciò sarete in grado di affrontare da soli il passaggio di proprietà della vostro moto e cominciare l’avventura sulla vostra nuova sella!