Masturbarsi fa bene o male all’uomo? Ecco la risposta

Nonostante sia ancora considerato un tabù, sono molti gli uomini che si chiedono se masturbarsi fa bene o male all'organismo. La risposta vi sorprenderà e vi permetterà di sentirvi meno in colpa

Masturbarsi fa bene o male all’uomo? Ecco la risposta

Uno degli argomenti più tabù della storia dell’uomo riguarda senza alcun dubbio la masturbazione ed il quesito che tutti maschietti si sono posti nella loro vita è: masturbarsi fa bene o male all’uomo?

Sembrerebbe di sì. Alcuni studi rivelano che masturbarsi fa bene al cuore e fa bene alla pelle. C’è pure chi sostiene che masturbarsi fa bene alla prostata, che gioverebbe di tali sollecitazioni restando attiva e funzionale più a lungo, garantendo all’uomo una vita sessuale migliore e più lunga senza dover ricorrere ad aiuti chimici come i farmaci.

Secondo questi studi ci staremo avviando, come comunità maschile, ad un nuovo ‘risorgimento‘ per quanto riguarda la masturbazione, facendo di un atto privato, e molto spesso proibito e per nulla incoraggiato, un vero e proprio elisir per il benessere maschile.

Masturbarsi fa bene all’uomo: ecco i principali motivi

Sono tantissimi i miti che hanno accompagnato l’adolescenza dei maschi riguardo alla masturbazione: gli atti di piacere solitario, infatti, avrebbero provocato l’insorgere dei brufoli o addirittura la cecità.

Masturbarsi fa bene o male all'uomo? Ecco la risposta

Ebbene adesso sappiamo per certo che non è così. Infatti, stando alle ultime ricerche, masturbarsi farebbe addirittura bene alla pelle, i muscoli ed allo spirito. Il famoso ‘ 5 contro 1‘ non è assolutamente dannoso, anzi, per esempio, permette il rilascio di endorfine aiutando così a sciogliere le tensioni del corpo, aiutando perfino a combattere la fastidiosa emicrania.

Uno degli interrogativi più grandi riguardo questa pratica antica quanto l’uomo, ma che solamente in pochi ammetteranno praticare regolarmente, è: masturbarsi fa bene o male alla prostata? Ed al cuore? Ebbene masturbarsi con regolarità, almeno una volta al giorno, è un toccasana per ritardare o impedire del tutto l’insorgere del tumore alla prostata, infatti le sollecitazioni alle quali si sottoporrebbe la prostata aiuterebbero il riciclo di cellule e la presenza di agenti che inibiscono i tumori. Inoltre è provato che la masturbazione aiuti di molto la vita sessuale delle persone, in quanto così si combatte l’ansia da prestazione e si conosce meglio il proprio corpo, ritardando l’eiaculazione precoce ed allungando la durata delle prestazioni sessuali.

Fino ad ora solamente punti a favore della masturbazione! Senza contare che l’autoerotismo, empiricamente è anche la pratica sessuale più sicura, infatti il rischio di contrarre malattie è praticamente pari a zero,  la stragrande maggioranza degli uomini ammette di praticare la masturbazione come antidepressivo e per combattere la solitudine.

Masturbarsi fa bene o male all'uomo? Ecco la risposta

Non c’è allora da stupirsi se le persone che adottano la pratica della masturbazione siano più socievoli e generalmente più vivaci di chi, ancora, si lascia condizionare dai tabù riguardo questa pratica.

Tutto questo oggi però è cambiato: il libero accesso alla rete, l’informazione globale e la globalizzazione in genere non hanno fatto altro che facilitare lo sdoganamento di tabù, in primis quello della masturbazione, sia maschile che femminile.