Barba hipster corta o lunga: come curarla e consigli utili

Barba hipster corta o lunga: qual è il look migliore? Come curare la barba che è nata negli anni '40 in America ed è diventata un vero e proprio stile. Il tutorial, i consigli per curarla al meglio

Barba hipster corta o lunga: come curarla e consigli utili

Hai una barba hipster? Allora forse sei un esperto del movimento che nacque negli Stati Uniti nei primi anni ’40 dello scorso secolo. Quelli erano ragazzi caucasici che desideravano far loro lo stile di vita e anche il modo di parlare dei jazzisti afro-americani. Una delle principali caratteristiche di questo movimento riguardava il loro aspetto ed in particolare la barba.

Con il tempo, è diventata una vera e propria tendenza. Oggi, probabilmente, si cura non in relazione a quel movimento, ma perché va di moda. Ma allora, è meglio tenerla corta o lunga? Come si fa per curarla? Qui vi daremo dei consigli e un tutorial.

Certo, non abbiamo la presunzione di volervi spiegare anche cosa voleva dire essere Hipster negli anni ’40. Ossia rifiutare i valori della società non lavorando, non seguendo uno stile di vita per così dire normale. Loro erano alternativi, un po’ come negli anni ’60 gli hippies e più avanti i figli dei fiori. Oggi il termine hipster viene utilizzato ancora per descrivere chi cerca una vita diversa dalla routine della maggioranza: sceglie un suo genere musicale, un abbigliamento, una filosofia di vita ricercata.

Gli hipster degli anni ’40 su una cosa però andarono a caccia della tradizione: capelli e barba. Inseguendo lo stile dei pionieri ottocenteschi americani. Nacque così la barba hipster, folta, ma non necessariamente lunga. Le caratteristiche di oggi sono inconfondibili: acconciature finto-arruffate, assolutamente non trasandate, che richiedono cura e tempo.

Barba hipster: i consigli per curarla al meglio
Barba hipster: i consigli per curarla al meglio

Come farsi crescere la barba hipster: tutorial

Non è facile avere questo tipo di barba proprio perché servono tanta cura e tanto tempo. Ma possibile che ci sia un modo unico di farsi la barba da hipster se proprio loro non accettavano di venire conformati? Infatti, non esiste. Ci sono dei consigli, però, e il primo è di farsi crescere la barba.

A questo punto, dovrai curare, definire con precisione e caratterizzare la tua barba, seguendo uno stile personalissimo e particolare. C’è chi aggiunge i baffi arricciati, a punta, alla barba hipster, per dare l’idea di un maggiore disordine.

Forse può esserti d’aiuto un professionista, un barbiere specializzato nello styling della barba. Magari almeno la prima volta. Ma ricordati anche di farti spiegare cosa devi curare in futuro, per poterlo fare da solo senza andare ogni volta in un barber shop.

Barba da hipster: consigli

Abbiamo scritto che il primo passo è farsi crescere la barba, dopo di che si potrà perfezionare la barba da hipster. Se non sei abituato ad avere la barba, non essere frettoloso: servono uno o due mesi. E in questo periodo devi resistere al prurito, magari aiutandoti con creme. Appena la barba inizia a crescere, i peli sono duri e rigidi, una crema per neonati può rendere la pelle più morbida e alleviare il fastidio.

Ricorda che chi dice che radersi spesso fa crescere più velocemente la barba non sa che in realtà questa è una leggenda metropolitana. Se per te anche solo un mese è troppo lungo, ci sono prodotti naturali e vitamine che possono velocizzare la crescita della barba. In particolare le seconde faranno crescere peli sani.

Barba hipster: da movimento a moda
Barba hipster: da movimento a moda

Corta o lunga?

Sta a te decidere se vuoi una barba hipster corta o lunga. Non è vero che deve essere per forza lunga, anzi; molti esperti del settore dicono che una barba un po’ più corta permette una cura migliore e anche esteticamente sta meglio. Non che la barba lunga non si possa curare, ma richiede sicuramente ancora più attenzione maniacale e, in un mondo che gira sempre più velocemente, non sempre si ha il tempo di sistemarla come si vorrebbe.

Allora, se vuoi seguire i pionieri americani e poi il movimento hipster, non serve che la tua barba sia lunga, è sufficiente che sia lunga e ben curata. La cosa importante è proprio quest’ultima: la cura. Raggiunta la lunghezza perfetta, dunque, usa una spazzola con setole dure per mantenerla sempre in ordine e avere un look e un sex appeal perfetti. E’ fondamentale anche lo shampoo per ammorbidire i peli e a volte può essere utile aggiungere un po’ di balsamo.

Barba hipster nell’uomo calvo

La testa completamente rasata è uno stile e perché non dovrebbe combinarsi bene con la barba hipster, altra cosa molto stilosa? Infatti, le due cose vanno d’accordo. Bisogna avere gli attributi, sì, ma poi il fascino sarà irresistibile. Tutti vi guarderanno con grande ammirazione, alle donne questo look piace da impazzire. Anzi, probabilmente l’uomo così acconciato è quello che piace di più. E allora, perché non provarci?