Come togliere un pelo incarnito in modo indolore

Come togliere un pelo incarnito in modo indolore? Prova con questi rimedi naturali e che non ti provocano alcun male. Sarà questione di poche ore e il pelo non ci sarà più

Come togliere un pelo incarnito in modo indolore

Sono tanti gli uomini che si chiedono come togliere un pelo incarnito in modo indolore. Oltre ad essere anche antiestetico, infatti, in alcuni punti, può fare male. Lo sanno bene, ad esempio, gli uomini che si depilano le parti intime: sfrega sulla biancheria intima e rischia di creare un’irritazione se non si interviene per toglierlo.

Potrebbe essere naturale pensare al rasoio, è il metodo più veloce del resto. E male non fa. Ha però una controindicazione: può farne ricrescere un altro incarnito al posto di quello estirpato. Non solo: il rasoio può a sua volta creare irritazione e prurito alle parti intime. Per evitare che ciò accada, sarebbe buona regola sostituire il rasoio (usando gli usa e getta) ogni volta che si sta per procedere a questa operazione.

Il pelo incarnito, oltre che irritare la parte, può portare anche il pus e, successivamente, le cisti. Capite bene che da un problema piccolo si passa a uno più grande. I peli incarniti sono quelli che si formano sottopelle e non riescono a uscire dal bulbo pilifero. Possono essere causati da una depilazione sbagliata o da un’errata pulizia dei pori o dalla pelle troppo secca. Negli uomini si concentrano in particolar modo sul viso.

Il pelo incarnito può presentarsi in varie parti del corpo dopo la depilazione
Il pelo incarnito può presentarsi in varie parti del corpo dopo la depilazione

Pelo incarnito: come eliminarlo senza dolore

Abbiamo dunque un pelo incarnito che non se ne vuol andare e un po’ paura a provare a toglierlo. Ma ci sono due metodi assolutamente indolori per eliminarlo. Il primo è a base di impacchi caldi, rimedio casalingo di vecchia data, ma che funziona ancora oggi. Come si esegue? Bisogna applicare più volte un asciugamano imbevuto di acqua calda sulla parte interessata.

Lo strato dell’epidermide si andrà assottigliando, a quel punto con una pinzetta disinfettata sarà facile togliere il pelo incarnito. Senza dolore alcuno. Un’avvertenza: prima di iniziare gli impacchi, meglio lavare la pelle con sapone neutro o, nel caso di depilazione inguinale, seguire una corretta igiene intima, una volta terminato, disinfetta l’area interessata per evitare il sopraggiungere di infezioni.

Un altro metodo assolutamente indolore è l’utilizzo dei gusci vuoti di noce. Bisogna bruciarne un paio di manciate finché non diventano cenere, quindi mischiarli con una tazza di acqua. Se lo lasciate riposare per 12 ore, è pronto per essere utilizzato sulla cute. Anche in questo caso bisogna fare un impacco, aiutandoti con una garza, che servirà per assorbire l’acqua nelle quale è disciolta la cenere. Si lascia agire per 30 minuti e si ripete la procedura per tre volte al giorno. Finché il pelo incarnito e il fastidio non spariscono.

Una corretta tecnica di depilazione è la migliore arma contro i peli incarniti
Una corretta tecnica di depilazione è la migliore arma contro i peli incarniti

Rimedi naturali contro i peli incarniti

Se l’esfoliazione con uso delle pinzette forse la conosci, gli altri rimedi naturali per eliminare i peli incarniti ti stupiranno. Si può procedere infatti a uno scrub naturale, favorendo la fuoriuscita del pelo incarnito. Questo metodo facilita anche l’espulsione dei liquidi in eccesso.

Puoi usare il sale, da applicare direttamente sulla pale per favorire l’uscita dei peli incarniti. Sale abbinato ad acqua per qualche minuto sulla parte interessata e il pelo sparisce. Non solo: questo rimedio funziona anche come antibatterico e disinfettante. Attraverso una momentanea disidratazione della parte, consente di ridurre il volume dei liquidi.

Usa, se vuoi, l’olio di mandorle, massaggiando la parte con questo preparato insieme all’acqua calda. Serve per ammorbidire la pelle, pulirla, aprire i pori e far fuoriuscire il pelo. Infine, puoi utilizzare la cipolla. Ne servono due, un cucchiaio di olio d’oliva, un bicchiere di sale grosso da cucina. Tagli le cipolle e le cospargi di sale. Le lasci riposare per due ore, poi aggiungi l’olio. Le lasci ancora stare per un po’, finché il composto non è omogeneo. Lo versi in acqua calda dove deve rimanere un’altra ora. Mescoli e applichi la soluzione sulla parte, aiutandoti con spugna e garza sterile. La cipolla disinfiamma, l’olio idrata. La zona si sgonfia, i pori si aprono, il pelo incarnito esce.

Come togliere i peli incarniti 3
La crema depilatoria può essere la causa di peli incarniti all’inguine e alle ascelle

Peli incarniti: come prevenirli

Puoi prevenire i peli incarniti con due semplici mosse. Prepara la pelle alla depilazione con uno scrub e senza usare acqua fredda, che farebbe chiudere i pori.

A questo punto, fai attenzione al verso in cui pratichi la depilazione, in modo da evitare il pelo cresca in una direzione innaturale. Pulisci sempre la cute dopo ogni operazione di depilazione, il che farà sì che i pori siano sempre liberi.

Un ultimo suggerimento: le creme depilatorie non recidono il pelo alla base, si limitano a indebolirne la struttura, facendolo incarnire con più facilità. Ora lo sai.