Maniglia dell’amore: cos’è e come eliminarla

Ecco tutto quello che c'è da sapere sulla maniglia dell'amore: la ciccia sui fianchi è antiestetica e fa male alla salute. Niente paura, però, perché con gli esercizi giusti e un'alimentazione sana scompare. E poi c'è sempre il chirurgo

Maniglia dell’amore: cos’è e come eliminarla

Antiestetica: ormai lo pensano anche gli uomini della loro. Anche se per alcune donne è sexy. E’ la maniglia dell’amore. Sempre di più coloro che cercano suggerimenti online, e non solo, su come eliminarla. Perché non è sufficiente dimagrire, fare attività atletica, essere costanti nello sport: le famosa maniglie dell’amore hanno bisogno di esercizi specifici per scomparire.

Si tratta di rotolini di grasso, che vanno a rimpolpare i fianchi. E da lì proprio non vogliono sparire. Ma al di là del fatto che non sono particolarmente belle da vedere, le “maniglie” sono anche pericolose per la salute, come tutto il grasso che si accumula intorno al giro vita e sull’addome. Scoprire dunque come eliminarle è importante. E non solo per diventare più attraenti, ma anche per stare bene fisicamente.

Non è solo l’alimentazione, anche se è sicuramente la principale causa, a creare la maniglia dell’amore. Può essere una predisposizione genetica, l’eredità di qualche parente o familiare. Un’eredità a dire il vero piuttosto scomoda. Non dovete però maledire il nonno o la mamma, è il momento di prendere in mano la situazione con risolutezza. Ci sono due strade, infatti, per eliminare questo tratto antiestetico dal nostro corpo. Alla maniera tradizionale oppure ricorrendo alle mani del chirurgo.

Tanto sport e attività fisica contribuiscono alla riduzione dell'adipe dal girovita
Tanto sport e attività fisica contribuiscono alla riduzione dell’adipe dal girovita

Cos’è la maniglia dell’amore

Quando il grasso si accumula sui fianchi, nascono le maniglie dell’amore. La ciccia sui fianchi, per dirla in modo meno elegante, può comparire perché si è stati poco attenti all’alimentazione. E il nostro fisico è cambiato mentre noi non ce ne accorgevamo neanche. Ora è troppo tardi? No, a patto di osservare tre regole base: bere, regolare l’alimentazione e fare movimento.

Sono proprio gli uomini quelli maggiormente a rischio: l’addome è infatti la parte del corpo dove più facilmente si accumulano i chili in più. Insieme ai fianchi. L’eccesso di grasso crea a sua volta una corsia preferenziale per malattie coronariche, insulino resistenza, diabete, dislipidemia, alcuni tipi di tumore e ipertensione.

Come potete ben capire, riuscire a rimuovere l’adipe dall’addome e dai fianchi è importante sotto tanti punti di vista. Perché anche se il nome, maniglia dell’amore, potrebbe far pensare a qualcosa di dolce e romantico, in quella ciccia non c’è proprio niente di dolce (se non un eccesso di zuccheri). Non abbiate paura, però, perché si può eliminare questa imperfezione ricorrendo a diversi esercizi e allenamenti. E provate questa strada prima di decidere di rivolgervi a un chirurgo.

La palestra potrebbe evitare il ricorso alla liposcultura
La palestra potrebbe evitare il ricorso alla liposcultura

Esercizi per eliminare le maniglie dell’amore

Se in palestra il vostro personal trainer vi dice che il dimagrimento localizzato è solo una finzione, non dategli retta. Continuate gli addominali che stavate facendo. Tutti coloro che hanno tentato di allenare duramente gli addominali, sono stati premiati, riuscendo a eliminare l’adipe sul girovita.

Naturalmente, è necessario associare altri tipi di allenamenti, come i pesi, l’interval training, attività aerobiche (nuoto, ciclismo e corsa). Seguite dunque un allenamento programmato nel corso del tempo. Almeno 3 – 6 mesi di sedute intensive, mi raccomando, per poter sfoggiare – magari al mare – non solo l’addome scolpito, ma anche fianchi liberi dalla ciccia.

Come cominciare? Con cinque allenamenti alla settimana: tre per il lavoro aerobico (50-60 minuti), due per allenare tutto il corpo, eseguendo 6 serie per il petto e 6 per la schiena, 4 per le braccia e 3 per le gambe. Gli addominali andranno allenati tre volte alla settimana, eseguendo ogni volta 3 serie per la parte superiore dell’addome, 3 per la parte bassa, 3 per li obliqui, 3 per i lombari. Dopo otto settimane, potete integrare allenamento cardiovascolare e pesi con quello aerobico.

Si comincia con quattro – cinque esercizi settimanali (esercizi di tonificazione, poi 30′ di attività aerobiche). Poi quattro sessioni a settimana con due circuiti training, uno per i pesi, l’altro per gli esercizi aerobici. Man mano che si avvicina la scadenza che vi siete dati, dovrete allenare gli addominali in maniera più intensa (ogni giorno prima di fare colazione, per esempio).

Con una dieta equilibrata potrete evitare il chirurgo
Con una dieta equilibrata potrete evitare il chirurgo

Dieta contro la maniglia dell’amore

Non ci siamo dimenticati l’alimentazione. La dieta si compone di cereali integrali, carne bianca, pesce, legumi, latticini magri, verdure, frutta fresca di stagione, frutta secca e oli vegetali. Non escludete alcun alimento, ma limitate quelli ricchi di grassi idrogenati, saturi o zuccheri. Legumi, avena e verdure vanno a sostituire i carboidrati semplici.

Sì al consumo moderato di alimenti che bruciano i grassi: caffeina, guaranà, prodotti erboristici che contengono arancio amaro, cacao, peperoncino, tè scuro, efedrina, yerba Mate, fucus e garcinia. Ricordate che pasti abbondanti o il digiuno sono i principali motivi dell’accumulo di adipe sul girovita. Bisogna bere molto.

Intervento chirurgico

Il chirurgo è l’ultimo step. Se proprio non riuscite a eliminare la maniglia dell’amore in altro modo, potete provare con l’intervento chirurgico. L’operazione si chiama liposuzione addominale. Si tratta di un intervento di chirurgia estetica plastica per aspirare ed eliminare il grasso in eccesso e la cellulite che si accumula sulla pancia e sui fianchi, attraverso cannule sottili.