Shampoo colorante per uomo: quale scegliere e come usarlo

Ecco tutto quello che c'è da sapere sullo shampoo colorante per uomo: come utilizzarlo, dove acquistarlo, il costo, qual è quello migliore da usare, i consigli per chi soffre di allergie o ha malattie della pelle

Shampoo colorante per uomo: quale scegliere e come usarlo

Capelli bianchi? Capita, a una certa età. A volte prima, a volte dopo. Ed in genere, l’uomo brizzolato non sempre piace. Insomma, se i rimedi naturali per scurire i capelli grigi non sono stati sufficienti, può esserci la necessità di utilizzare uno shampoo colorante. Anche per cambiare semplicemente colore da giovani e stupire tutti, prima di tutto noi stessi davanti allo specchio.

L’uomo di oggi fa largo uso dello shampoo colorante, in particolare quando i capelli diventano bianchi. Non si fa più problemi. Ma tutti i prodotti vanno ugualmente bene? Naturalmente no. Ecco perché vogliamo aiutarvi a scegliere il migliore e a insegnarvi come usarlo in modo ottimale. Naturalmente, esiste sempre la possibilità di ricorrere alla tinta dal parrucchiere o dal barbiere, ma lo shampoo può essere un metodo più economico e più salutare.

Come avrete capito, dunque, questo shampoo colora i capelli senza utilizzare però materie chimiche come il perossido di idrogeno o l’ammoniaca. Non solo: sono sufficienti pochi lavaggi dei capelli perché scompaia, senza lasciare traccia alcuna sulla nostra chioma. Agisce soltanto sulla parte esterna del capello, infatti, senza agire sulla parte interna.

Shampoo colorante per uomo: è meno invasivo della tinta del barbiere
Shampoo colorante per uomo: è meno invasivo della tinta del barbiere

Come si usa lo shampoo colorante

Non ci vuole un esperto nei trattamenti di bellezza. Le istruzioni, infatti, sono scritte dettagliatamente sulle boccette. Bisogna però tenere presente che la sua efficacia cresce quando viene applicato sui capelli già bagnati, dunque appena lavati. Va tenuto per qualche minuto prima di passare alla fase finale, ovvero al risciacquo con acqua tiepida. Si può comunque applicare anche sui capelli ancora asciutti.

Siccome è quasi una moda colorarsi i capelli tra gli uomini che hanno visto cadere la neve sulla testa prematuramente, le ditte produttrici di shampoo hanno iniziato a farsi una concorrenza serrata. In commercio, quindi, oggi c’è solo l’imbarazzo della scelta. E le marche sono quelle dei grandi brand. Insomma, è proprio difficile sbagliare nel comprare. Ma se proprio siete indecisi, potete farvi consigliare dal vostro parrucchiere di fiducia o dallo stesso negoziante.

Un altro consiglio su come usare lo shampoo colorante per uomo: utilizzatelo sempre dopo aver indossato i guanti. E, anche se le sostanze chimiche sono praticamente inesistenti, state attenti agli occhi, parte delicata e particolarmente soggetta a infiammazioni se viene a contatto con prodotti cosmetici e per la bellezza.

La scelta dello shampoo è importante: leggi sempre le etichette
La scelta dello shampoo è importante: leggi sempre le etichette

Quale shampoo colorante usare e costo

Il consiglio migliore per chi si appresta a fare questo acquisto, è di scegliere una tonalità che si avvicini al colore naturale dei suoi capelli. Non che non si possa sperimentare, ma passare al biondo se in gioventù si era mori è praticamente impossibile perché stiamo parlando di uno shampoo colorante senza ammoniaca e non di una tinta. Se volete fare un cambiamento radicale nel vostro look, sarà meglio affidarsi alle mani di un professionista.

Attenzione anche ad affidarsi ai prodotti che vengono venduti online perché potrebbero non dare l’effetto sbandierato in pubblicità o essere vere e proprie tinte permanenti.

I prezzi variano da quasi 7 a quasi 13 euro. Lo troverete nei negozi che vendono prodotti professionali per capelli e per parrucchieri. Anche online, come detto, viene fatta la vendita di questo prodotto oppure nei supermercati e negli ipermercati, nel reparto cosmetico.

I risultati dello shampoo colorante sono visibili fin da subito
I risultati dello shampoo colorante sono visibili fin da subito

Consigli

Se volete correre ai ripari perché non vi piace l’effetto colorante, sappiate che in massimo 8 lavaggi il colore scomparirà. Brizzolati eravate, brizzolati tornerete. Se siete frequentatori abituali di una piscina, portatevi una cuffia perché altrimenti, in pochi giorni, perderete il vostro look da giovani.

Pur essendo poco invasivo, pure lo shampoo colorante ha qualche ‘contro’. Per esempio, chi soffre di allergie, deve prestare particolare attenzione. Come fare? Con una prova su una ciocca poco visibile oppure sul braccio, Se non ci sarà reazione (vedi arrossamento), allora potrete fare il trattamento. Potrebbe esserci prurito durante la posa, in questo caso è meglio sciacquare subito. In caso di gravidanza, meglio soprassedere direttamente. Oppure con malattie della pelle in corso.

La posa non va tenuta per più di dieci minuti. Se volete che la durata dell’effetto colorato resista più di otto settimane, provate con uno shampoo particolarmente delicato.