Come programmare, organizzare e gestire le vacanze a suon di applicazioni

Sino a qualche anno fa poco diffuse, le applicazioni per l'organizzazione delle vacanze, in ogni loro fase e aspetto, sono oggi delle realtà consolidate, pratiche, ed utili: ecco le più interessanti per non lasciare nulla al caso, e godere la vacanza dei sogni

Come programmare, organizzare e gestire le vacanze a suon di applicazioni

Con la sempre maggiore diffusione di smartphone e tablet quali sistemi per accedere alle risorse del web, ai comuni siti e portali del settore, si sono affiancate sempre più applicazioni che permettono di gestire ogni fase delle proprie vacanze, dalla programmazione all’organizzazione, senza dimenticare la gestione e financo la fruizione stessa delle vacanze. Ecco le più interessanti a disposizione degli utenti. 

Qualora si debba raggiungere la meta delle vacanze in aereo, è doveroso prenotare un volo. L’applicazione Hopper (Android/iOS), a prima vista, può sembrare un normale comparatore mobile di tariffe, basato su un immenso database di compagnie aeree le cui offerte vengono regolarmente incrociate a ogni richiesta dell’utente ma, grazie all’intelligenza artificiale, analizzando l’andamento annuale dei prezzi, può anche suggerire di anticipare o posticipare il volo, onde sfruttare una congiuntura più favorevole dei listini. 

Preferendo muoversi con tutte le proprie cose al seguito, è da attenzionare l’uso di un camper. Yescapa (Android/iOS/Web) permette di beneficiare di questa possibilità di spostamento/alloggiamento, grazie al camper sharing che mette in contatto chi ha un camper ma non può usarlo in un dato periodo e chi, in quel momento, ne vorrebbe noleggiare uno (anche per 30 giorni) risparmiando. 

Virail, più globale nell’approccio, e provvisto anche di un sito web, oltre che di un’app (Android/iOS), analizza le offerte delle compagnie di volo, ferroviarie, di autobus, e di car sharing (Blah Blah Car) e, indicate località di partenza e di destinazione, propone diverse soluzioni, tra cui poter scegliere quella giusta in base all’applicazione di appositi filtri (tempo di percorrenza, prezzo, numero di cambi, data di partenza, etc). 

Prenotato il trasporto, si può passare allo step successivo, la preparazione dei bagagli. In quest’ambito, molto utile si rivela essere PackPoint (3.29 euro per Android, 3.49 per iOS) che permette di preparare la valigia perfetta, senza dimenticare nulla, precisando vari filtri, in forma di schede, a seconda che il viaggio sia di piacere o di lavoro, della durata dello stesso, della compagnia di trasporto, delle cose che si faranno sul posto, etc. 

A questo punto, dopo essersi organizzati per bene in vista del viaggio, è bene pensare anche alla sicurezza degli spostamenti, una volta giunti in una località che non si conosce: Geosure (Android/iOS) si occupa di fornire informazioni su Paesi, località, quartieri da evitarsi, tenendo conto sia delle statistiche criminali, che dei dati turistici (i contributi degli utenti), sanitari, ed economici, aggiornati in tempo reale.

Avendo, invece, optato per una vacanza in mezzo alla natura, ci si dovrà occupare dei percorsi: cosa c’è di meglio di MyEasyRoute (Android/iOS/Web), per programmarne – su mappe (anche off-line) OpenStreetMap – grazie ai consigli di Verde Natura, dopo aver precisato periodo e durata delle vacanze, la tipologia delle stesse (es. se ci si muoverà in bici o a piedi), e se si è da soli o con una guida. Un meccanismo simile, ma basato sui contributi, in forma di foto e recensioni della community di 8 milioni di iscritti, è offerto da AllTrails (iOS/Android/Web) che, focalizzata sulle escursioni in bici o a piedi, rende possibile cucirsi addosso un percorso, a seconda che sia adatto ai cani, ai bambini, che sia ricco di vedute panoramiche, che permetta di fare del bird watching, senza scordare i classici filtri basati su durata, difficoltà, voto medio, popolarità, etc, e – persino – l’opzione per cambiare idea a seconda delle condizioni meteo ivi previste. 

Troppe app? No problem. Rome2Rio (Android/iOS) fa un po’ di tutto e, nello specifico, si occupa di fungere da travel guide, di consentire la meta-ricerca su diversi mezzi di trasporto a seconda delle località di partenza e destinazione, di comprare i biglietti per il trasporto e di prenotare anche gli hotel per il soggiorno (in collaborazione con Booking.com). 

Quando si visita un posto, è sempre utile farsi indirizzare da chi, essendo del posto, ne sa di più. Cool Cousing (Android/iOS/Web), funzionante in più di 60 importanti località mondiali (tra cui Milano e Napoli), si occupa di dare consigli sia sulle mete di tendenza che su quelle fuori dalle “rotte più battute”, ottemperando a ogni esigenza possibile, come i posti migliori in cui prendere un caffè, le attrazioni notturne, i luoghi di interesse culturale, da esplorare, etc. Anche in questo caso, è presente un’alternativa simile, rappresentata da Any Tour (iOS) / Cities Talking (Android) che, oltre a segnalare attrazioni nei paraggi (compresi i mercatini), offre delle audio-guide gratuite ed originali per un discreto numero di città. Anche una specie di coltellino svizzero dell’orientamento è sempre bene accetta, con l’app (Android/iOS) Around Me che, concessa la propria geolocalizzazione, permette di trovare qualsiasi cosa nelle vicinanze, compresi i ristoranti, i cinema, i bancomat, i supermercati, o le stazioni di servizio. Non ha certo bisogno di presentazioni Google Arts & Culture che, grazie all’integrazione della sezione “Open Heritage”, permette di visitare tridimensionalmente e da remoto tantissimi siti facenti parte del patrimonio archeologico dell’umanità, in modo da capire se vadano incontro ai propri interessi e, quindi, meritino una visita di persona. 

Ovviamente, in tema pratico, giunti sul posto, se si è all’estero, ci si troverà spesso a che fare con unità di misure differenti dalla propria. CalConvert (iOS, WatchOS), oltre a fungere da calcolatrice, permette di fare conversioni in 24 categorie tra più di 600 unità di misura, valute comprese, ovviamente. Nel caso si viaggi in comitiva, poi, è importante suddividere le spese comuni: sempre più applicazioni, ormai, permettono di dividere un conto tra più utenti, ma Tinaba, basata sui servizi di Banca Profilo, va oltre e, senza commissioni, consente di aprire una cassa comune cui tutti possono contribuire, ed accedere con, in più, il fatto che – a vacanze finite – l’app di occuperà di rimborsare gli avanzi, in modo proporzionale ai contributi versati.

Cosa sarebbe, poi, una vacanza se non se ne condividesse il piacere di quanto visto o fatto? Mapstr (Android/iOS/Web) ci evita di affliggere amici e parenti con i canonici foto-album da vedere assieme al rientro, realizzando un originale diario di viaggio, redatto taggando i posti visitati, e scrivendo – per questi ultimi – un commento condito di foto. All’utente sarà, comunque, offerta la possibilità di tutelare la propria privacy, limitando le condivisioni solo ad alcuni posti visitati o particolari contatti. 

Fabrizio Ferrara

Cosa ne pensa l'autore

Fabrizio Ferrara - Mi sono divertito davvero molto nel documentarmi per questa guida, cercando applicazioni per tutte le esigenze, senza lasciare intonsi aspetti importanti dell'andare in vacanza: ormai, l'epoca dei viaggi tutto compreso appartiene al passato, ed ogni utente ama crearsi una vacanza su misura. Con l'aiuto delle app non serve portarsi indietro un computer, e si dispone di un valido aiuto prêt-à-porter: dunque, perché non approfittarne?

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!