Ecco i trucchi per avere un Whatsapp più sicuro

Sappiamo tutti che WhatsApp è la messaggistica più usata, senza ombra di dubbio. Ma, talvolta, è anche quella maggiormente esposta ad hackeraggi e sciacallaggi da tastiera.

Ecco i trucchi per avere un Whatsapp più sicuro

Chi è che non ha mai utilizzato WhatsApp almeno una volta nella vita? Stiamo parlando dell’app di messaggistica istantanea più usata e diffusa nella rete geografica degli smartphone. E proprio WhatsApp ha fatto della sicurezza una delle peculiarità grazie alla crittografia end-to-end.

Nel corso degli anni inoltre la piattaforma ha implementato sistemi di sicurezza e archiviazione e anche il blocco istantaneo degli spam. Ma ci sono altre funzioni che possono rendere i nostri smartphone e i nostri WhatsApp ancora più sicuri: scopriamo insieme di cosa si tratta. 

La verifica in due passaggi è una funzione che permette di aumentare il livello di sicurezza, con la possibilità di creare e personalizzare un pin e cioè un numero di sicurezza ben preciso che verrà richiesto per l’accesso al proprio account. In questo modo ci si può proteggere dal social hacking. Un altro metodo che fornisce più sicurezza e meno rischi è quello di modificare le impostazioni della privacy.

Infatti, si possono nascondere a utenti immagini che non si vuol far vedere, oppure l’ultimo accesso o, meglio ancora, le informazioni e le conferme di lettura. WhatsApp permette anche di escludere alcuni dei propri contatti, scegliendo l’opzione “I miei contatti eccetto…”.

Se si vuole essere sicuri che nessuno acceda al nostro account, possiamo bloccare l’app anche con l’impronta digitale o con il Face ID. E questo vale non solo per WhatsApp, ma anche per altre applicazioni.

Inoltre, bisogna stare attenti a determinati numeri che magari non conosciamo o che non abbiamo minimamente in rubrica. Infatti, questi messaggi potrebbero essere spam o truffe online e, semmai ci si dovesse ritrovare di fronte ad una situazione del genere, è doveroso segnalare questi contatti al più presto. 

Infine, se proprio ci si ritrova di fronte a dei contatti che non si desidera avere nella nostra rubrica e nella propria home di WhatsApp, tanto vale bloccarli affinché non ci siano motivi di preoccupazione.

Luigi Ceci

Cosa ne pensa l'autore

Luigi Ceci - Credo che oggi WhatsApp rappresenti la prima fonte di comunicazione online e per questo motivo necessitiamo tutti di avere tra le nostre mani un canale che garantisca sicurezza e nessun problema di hackeraggio, spam e quant'altro. Ci troviamo in un periodo critico in cui viene pubblicato di tutto e, per evitare tali pericoli, a mio avviso servirebbe un maggiore supporto alla sicurezza dell'accesso ai dati personali come foto, video e materiale personale.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!