Inizia la scuola: ecco un registro "elettronico" personale

Quante volte si è tentati da un registro personale per annotare i voti e le assenze dei ragazzi, magari che fornisca anche le medie dei voti e calcoli le assenze. Ecco come fare.

Inizia la scuola: ecco un registro "elettronico" personale

Un foglio volante o un quaderno con l’elenco dei nomi – scritti a mano o al computer – e la possibilità di fare le nostre annotazioni per ciascun alunno: già lo si fa. Ma come renderlo elettronico per poter aggiornarlo con il pc, all’istante con il tablet, o con lo smartphone? Ecco i miei suggerimenti.

Preparare il foglio

Aprire un foglio elettronico, e inserire i nomi degli alunni nella prima riga a partire dalla cella B1. Quindi inserire nella prima colonna, a partire dalla cella A2, le date.  Ricordo che, inserito per due volte il primo intervallo di date, esempio lunedì e venerdì per l’ora di storia, è sufficiente selezionare l’intervallo e trascinare verso il basso dopo aver agganciato il mouse nel quadratino nero in basso a destra dell’ultima cella selezionata: le date si copieranno senza dover faticare a scriverle.

Calcolo delle assenze

Innanzitutto, è necessario ricordarci che le assenze degli alunni vanno registrate utilizzando sempre lo stesso simbolo. Per praticità e per la sua lunga storia, io di solito uso la “a”.

Nell’ultima riga sotto le date del calendario scolastico, inseriamo le formule. Se nella mia classe, durante l’anno scolastico, sono previste 50 ore di storia, nella cella A52 (50 ore di storia più la prima riga dedicata agli alunni), scriverò l’etichetta “Assenze“. Quindi, a partire da B52, inserirò la formula per il calcolo delle assenze. 

Ed ecco la formula: =CONTA.SE(B2:B51;”a”) 

La media dei voti sempre aggiornata

Qualcosa di simile avviene anche per il calcolo della media dei voti per alunno. Essendo già occupata la riga 52 dalle assenze, inserirò le medie nella riga 53. Nella cella A53 scriverò l’etichetta: “Media alunno“. Quindi, a partire da B53, inserirò la formula per il calcolo della media. Ed ecco la formula: =MEDIA(B2:B51)

Se voglio calcolare la media dell’intera classe in una verifica, inserirò la formula alla fine dell’elenco degli alunni, nella riga della verifica. Faccio l’esempio per una classe di 20 alunni: i voti sono inseriti nella riga “5”. Inserirò nella cella V5 la formula: =MEDIA(B2:U21).

La singola formula (sia della media, sia delle assenze), come nell’esempio delle date, è facilmente riportata sotto ogni alunno senza riscriverla: basta selezionarla, cliccare sul quadratino nero in basso a destra, e trascinare con il mouse la selezione. Il foglio, se ben formattato e impaginato, potrà essere facilmente stampato in un solo foglio A4.

Marilena Carraro

Cosa ne pensa l'autore

Marilena Carraro - Ormai, nelle scuole, è obbligatorio il registro elettronico, per il quale è necessario essere collegati a internet. Ma si sa, non sempre questo è possibile. Tutte le insegnanti sanno che qualcosa di "personale" esiste dentro i propri "borsoni", qualcosa di provvisorio, appunti di osservazione...registrini volanti. Proprio perché "volanti", nemmeno contengono il nome e cognome per intero: qualcosa di "personale", insomma. Questo tutorial vorrebbe andare loro incontro.

Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

27 agosto 2017 - 19:04:56

I suoi passo-passo sono sempre una garanzia!

0
Rispondi
Fabrizio Ferrara
Marilena Carraro

27 agosto 2017 - 20:03:41

Grazie!

0