Pokémon GO: guida ai Pokémon dal numero 72 al numero 85

In questa sezione del Pokédex si presentano quattordici Pokémon di vario tipo, alcuni dei quali piuttosto potenti in battaglia ed altri, invece, piuttosto difficili da trovare.

Pokémon GO: guida ai Pokémon dal numero 72 al numero 85

Proseguendo l’analisi del Pokédex, troviamo al numero 72 Tentacool, un Pokémon che assomiglia ad una medusa, di tipo acqua – veleno, il quale ha un corpo azzurro con protuberanze rosse. Tentacool si trasforma nel Pokémon numero 73, Tentacruel, un potente mostro a mo’ di grande medusa tentacolare, la quale può scagliare attacchi in carica insidiosi come “Idropompa”, di tipo acqua, “Fangonda”, di tipo veleno, e “Bora”, di tipo ghiaccio, oltre ad attacchi rapidi di tipo veleno.

Al numero 74 c’é Geodude, un sasso con braccia di pietra che levita sul terreno; Geodude è di tipo roccia – terra e si evolve in Graveler (Pokédex 75), il quale supera i 1.500 Punti Lotta: gli attacchi di Graveler in carica sono forti e comprendono “Fossa”, “Pietrataglio” e “Cadutamassi”. Graveler si evolve in Golem (Pokédex 76), che scatena attacchi che fanno molti danni a Pokémon di tipo coleottero, fuoco, volante e roccia.

Ponyta, Pokédex 77, è un pony con la criniera infuocata. È un Pokémon molto apprezzato per le sue caratteristiche estetiche, tuttavia quando Ponyta si evolve in Rapidash (Pokédex numero 78), diventa un eccellente combattente. Rapidash è un unicorno con una grande criniera ed una coda di fuoco e sviluppa attacchi di tipo fuoco come “Fuocobomba” e “Ondacalda”: questi colpi mandano ko rapidamente i Pokémon di tipo coleottero, erba, ghiaccio e acciaio.

Al numero 79 c’è Slowpoke, un pacifico paguro tutto rosa coi riflessi lentissimi: il suo tipo è misto, acqua -.psico. Slowpoke può raggiungere dei livelli di Punti Lotta eccellenti, dagli 800 ai 1.000, ed evolversi in Slowbro, Pokédex numero 80, un paguro con uno Shellder attaccato alla coda. I suoi attacchi in carica sono di tipo acqua e psico, particolarmente potenti rispettivamente contro i tipo fuoco ed il tipo lotta.

Al numero 81 si trova Magnemite, una doppia calamita fluttuante di tipo elettro e acciaio non facile da trovare: la sua evoluzione, il Pokèmon numero 82 di nome Magneton, riunisce tre Magnemite in un corpo solo, scatenando gli attacchi in carica di tipo acciaio “Bombagnete” e “Cannonflash”, letali per i Pokémon di tipo roccia e ghiaccio, e l’attacco elettro “Falcecannone”, che stende i Pokémon di tipo volante e acqua.

Il numero 83 è Farfetch’d, un Pokémon di tipo normale e volante, che si materializza in un uccellino dal volto simpatico e furbo che tiene sempre con sé un rametto di porro. Farfetch’d, salvo eccezioni rarissime, si trova solamente in Giappone, in Corea del Sud ed in alcune aree dell’Asia e, per questo, anche il solo fatto di vederlo per registrarlo nel Pokédex rappresenta un mezzo successo. Farfetch’d sviluppa attacchi di tipo coleottero, volante ed erba.

Doduo è il Pokémon numero 84 ed è di tipo normale – volante: è uno struzzo con due teste dagli occhi tondi neri e dal becco aguzzo. Di per sé, Doduo sviluppa dei buoni attacchi di tipo volante. Doduo si evolve in Dodrio, Pokédex numero 85, uno struzzo a tre teste con gli stessi attacchi in carica di Doduo, ma la sua maggiore salute gli permette di resistere meglio in battaglia.

Claudio Bosisio

Cosa ne pensa l'autore

Claudio Bosisio - I Pokémon presentati in questa sezione della guida sono più difficili da trovare in genere rispetto agli altri presentati in precedenza, tranne gli Slowpoke, che si trovano ovunque ci sia acqua, fiumi, laghi o mari. Magneton, Doduo, Ponyta e Geodude, sono dei Pokémon non così comuni da trovare, e che arricchiscono la collezione dei giocatori per sviluppare creature più potenti. Farfetch'd, in genere, si trova solo in alcuni Stati asiatici: salvo rarissime eccezioni, vi servirà un viaggio in Estremo Oriente per aggiungere questo Pokémon alla vostra collezione.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!