Profilo Instagram di successo: pochi ma salienti spunti per distinguersi

Ecco pochi ma utili consigli per non venire confusi nell'anonimato dei tanti profili Instagram: emergere distinguendosi è la nuova chiave del successo online.

Profilo Instagram di successo: pochi ma salienti spunti per distinguersi

Quante volte ci siamo chiesti come mai il nostro profilo Instagram non aumenti i follower, nonostante continuiamo a pubblicare post, magari anche – a nostro dire – belli e interessanti?

La ragione è che un profilo Instagram che abbia successo non si basa solo sulla qualità d’insieme, o sulla coerenza: è un mix completo di informazioni profilo complete, foto uniche, uso corretto degli hashtag e, soprattutto, costanza. 

Foto profilo accattivante e profilo completo di tutte le informazioni: una descrizione di impatto, una frase ad hoc che ci rappresenti e che sia anche in qualche modo collegata a quello che pubblichiamo.

Le emoji, da questo punto di vista, aiutano molto: sono divertenti, accattivanti, e trasmettono subito un concetto. Inoltre, anche unire il profilo Facebook può essere utile: permette non solo di condividere i post sugli altri social, ma anche di lasciare un link diretto alle persone interessate a saperne di più: Instagram, infatti, non permette ad oggi di inserire altri link, né nei post né nei commenti.

Le foto non solo devono essere di qualità, ma anche uniche e al tempo stesso personali e caratterizzanti. Alle foto vanno abbinati gli hashtag giusti, che permettano di attirare i potenziali follower sul proprio profilo. La captation di ogni foto (ovvero la descrizione) è altrettanto importante: si devono usare frasi, citazioni, o qualsiasi altra cosa che invogli l’utente a leggerla interamente: Si possono usare domande, non si devono usare troppe emoticon (altrimenti si rischia di passare per poco professionali).

È consigliabile andare a capo spesso, e menzionare altre persone. È davvero importante, infine, usare il geotargeting, ovvero l’indicazione geografica di dove sia stata scattata la foto. Nota bene: nella captation non si devono inserire gli hashtag!

Le Stories vanno pubblicate con costanza: durano solo 24h, ma creano un alto engagement. Le stories che riteniamo più valide si possono poi lasciare come contenuti in evidenza sul proprio profilo. Le Instagram stories per essere vincenti devono essere brevi, di circa 7 frames (dopodiché il tasso di coinvolgimento, e dunque di attenzione prestata dall’utente, si abbassa notevolmente).

Anche le ore di pubblicazione delle Stories sono importanti: gli utenti le guardano con più attenzione quando sono liberi, quindi nelle fasce orarie 4-6, 8-10, 12-14, 20-22. Non devono essere difficili da cogliere, e il messaggio deve essere chiaro e facilmente fruibile.

Laura Biscontin

Cosa ne pensa l'autore

Laura Biscontin - Con i social network ormai tutti hanno diritto di esprimersi ed esprimere sé stessi. Instagram sta però diventando un continuo copia-incolla di foto da un profilo all'altro: foto sempre uguali che generano profili sempre uguali. Emergere è tanto difficile quanto, dall'altra parte, facile. Gestendo profili Instagram per diversi brand ho imparato che l'unicità è la chiave di lettura dei prossimi anni. L'omologazione, infatti, di gran parte dei profili, è già avvenuta.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!