Come curare e prevenire l’onicomicosi

Molto spesso le unghie dei vostri piedi si ingialliscono o si sfaldano? La causa di tutto ciò sono dei funghi che le aggrediscono. I rimedi sono terapie mirate e igiene.

Come curare e prevenire l’onicomicosi

Ogni anno, soprattutto nella stagione estiva e quando indossiamo le scarpe aperte, tendiamo a preoccuparci molto più spesso delle unghie dei piedi. E, soprattutto, nel caso in cui ci sono degli inestetismi ci si sente in imbarazzo. Tali inestetismi e infezioni vengono definite onicomicosi e possono cambiare completamente l’aspetto delle unghia. Come spiega il Dott. Mercuri, Primario dell’Istituto Dernatologico dell’Ospedale San Raffaele di Milano, l’unghia colpita da quest’infezione tende a diventare opaca, gialla e in alcuni casi si formano delle macchie di colore verde o nere; nel caso in cui il fungo tende a proliferare di più, l’unghia diventa più doppia, si screpola e diventa friabile.

Tutto ciò insorge a causa di alcuni microrganismi denominati miceti dermatofiti, i quali stanno a contatto con la pelle e in un ambiente umido, tendono ad aumentare molto velocemente. Di solito questo accade, soprattutto nei casi in cui si crea molto calore e quando c’è una maggiore sudorazione all’interno della scarpa. Oltre all’ambiente umido, un ulteriore causa che porta all’insorgenza di questi microrganismi sono le tipologie di scarpe, come per esempio quelle con la punta troppo stretta o quelle troppo avvolgenti. In alcuni casi, questa patologia può colpire sia un’unghia singola ma anche più unghia del piede mentre nei casi più gravi, può estendersi anche in altre zone del corpo.

In alcuni casi si è predisposti

Alcuni studi hanno confermato che una delle cause principali dell’insorgenza dell’onicomicosi è la presenza di altre malattie come per esempio diabete o psoriasi. Infatti, soprattutto per quanto riguarda le persone diabetiche, sono più soggette in quanto sono molto più deboli dal punto di vista immunitario e hanno una circolazione ridotta. Ciononostante, la cura di questa patologia non è molto semplice ed è molto difficile da eliminare.

È opportuno infatti, procedere con un’accurata pulizia dei piedi, un’adeguata pedicure e una volta terminata la pulizia utilizzare dei prodotti appositi come per esempio un antimicotico da applicare direttamente sull’unghia. I prodotti più efficaci risultano essere quelli al cui interno è presente la amorolfina, mentre nei casi in cui questi prodotti non sono efficienti è opportuno assumere degli antimicotici per via orale. Inoltre, bisogna sempre attendere che l’unghia ricresca e che il suo aspetto sia migliorato.

Come prevenire e curare l’onicomicosi

Per prevenire questa patologia è opportuno fare molta attenzione alla cura delle unghia. Quindi bisogna:

  1. Avere le unghie sempre corte;
  2. Prima di applicare lo smalto antimicotico, limare delicatamente l’unghia;
  3. Evitare di eliminare le pellicine che si trovano in contatto con l’unghia;
  4. Utilizzare sempre gli stessi attrezzi e lo stesso asciugamano.
Annalisa Nardacci

Cosa ne pensa l'autore

Annalisa Nardacci - Una mia considerazione su tale problematica è quella di rispettare sempre tutti i consigli su una buona pulizia dei piedi, una giusta pedicure e nei casi più gravi di rivolgersi ad uno specialista del settore; inoltre consiglio anche di evitare di applicare lo smalto semipermanente o altri prodotti che possono danneggiare maggiormente le unghia.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!