Come vestirsi bene con pochi soldi

Ecco alcuni consigli per vestirsi bene con pochi soldi: vari suggerimenti utili per rinnovare il proprio guardaroba, senza far sì che del vostro conto in banca rimanga solo un lontano ricordo

Come vestirsi bene con pochi soldi

Come vestirsi bene: tre parole che potrebbero dare adito a vortici di digressioni pressoché infiniti, tenendo conto di tutte le variabili che possono (o non possono) concorrere al raggiungimento del risultato auspicato, a seconda delle esigenze specifiche di chi si pone questo dilemma. In sintesi: non potremo mai avere una risposta obiettiva ed univoca, poiché la discriminante principale-il gusto personale-è inevitabilmente soggettiva.

Tuttavia come suggeriva Aristotele nella sua “Politica“, l’uomo è un animale sociale; ha pertanto la necessità di uniformarsi (o quantomeno di non entrare in conflitto) con le regole basilari della società alla quale appartiene. Qualunque sia il vostro contesto culturale di riferimento dunque, avrete sempre dei modelli standard suggeriti da quest’ultimo al quale potervi ispirare, anche e soprattutto in materia di vestiario.

Ciò non significa affatto “un peso ed una misura” per tutti, al contrario: vuol dire piuttosto che, a seconda delle scelte che farete, avrete inevitabilmente un’etichetta appiccicata in fronte. Superficialità? Volendo scendere approfonditamente nei dettagli, probabilmente sì.

Ma valutando il fenomeno da un punto di vista antropologico, si tratta di un metodo semplice, immediato ed incredibilmente pragmatico per consentire alla società (in quanto ente astratto rappresentativo di una comunità di persone) di effettuare una valutazione sul singolo, e categorizzarlo in base ai feedbacks essenziali che quest’ultimo restituisce al contesto in questione. Ma è possibile dare un’immagine positiva di sé, anche avendo pochi soldi a disposizione? Ovviamente sì. Ecco come.

Come vestirsi bene con pochi soldi

Ecco come vestirsi bene spendendo poco

Come premesso sin dal principio, si potrebbero scrivere fiumi di parole sul come vestirsi bene, senza mai raggiungere una conclusione che possa avere la pretesa di ritenersi universalmente accettabile. Fortunatamente è possibile ridurre ai minimi termini la questione, prendendo in analisi i paradigmi di riferimento offerti proprio dalla società, che non manca mai di dispensarli attraverso la moda (non necessariamente da passerella).

Come prima cosa, è sempre una buona regola contestualizzare la situazione. Sapere come vestirsi bene per andare a scuola, ad esempio, non significa automaticamente che sarete già pronti per la festa di Capodanno, o per andare a farvi una scarpinata in montagna.

In linea di massima, possiamo quindi affermare che ogni situazione richiami un outfit specifico, per quanto poi esistano delle infrazioni a questa regola rappresentate da alcuni capi evergreen particolarmente versatili. Tuttavia è buona norma non fermarsi dinanzi al primo capo che saprà rubare la vostra attenzione, specialmente nel caso in cui il vostro budget dovesse essere particolarmente risicato. Questo perché i saldi (anche fuori stagione) sono sempre dietro l’angolo. E pensare che la ricerca dell’occasione a tutti i costi sia un esercizio tipicamente femminile, potrà portarvi a spendere il doppio di quanto avreste sborsato con mezz’ora di ricerca in più.

Come vestirsi bene con pochi soldi

La prima regola per vestirsi bene con pochi soldi è quindi quella di valutare più opzioni. In particolare, brand come Oviesse o H&M offrono spesso capi d’abbigliamento di qualità a prezzi contenuti: un buon suggerimento può essere pertanto quello di partire da negozi noti per l’unione di buona fattura e prezzi accessibili. Ovviamente la comodità è un altro fattore determinante, in quanto nemmeno il vestito più bello del mondo potrà soddisfarvi, se vi troverete costantemente a disagio nell’indossarlo. Dunque non fermatevi a valutare solo le cifre, ma scegliete anche in base a cosa vi sentite bene addosso.

Inoltre, specialmente nel caso di completi eleganti, acquistare capi che non vi calzino a pennello potrà generare un indesideratissimo effetto comico: potenzialmente fatale nel caso di colloqui di lavoro e situazioni analoghe. Un’altra considerazione da fare riguarda l’età: sei un adolescente e vuoi sapere come vestirsi bene se sei un ragazzo di 14-15 anni?

Considera prevalentemente vestiti casual, jeans e t-shirt sono un’accoppiata evergreen che non passa mai di moda, mentre i pantaloni a cavallo basso stanno pian piano uscendo di scena dopo essere diventati mainstream tra i più giovani (cosa che ha contribuito al loro successo in principio, rivelandosi però poi un boomerang esiziale).

Come vestirsi bene con pochi soldi

Come vestirsi bene a 45 anni ad esempio invece, è ben altro paio di maniche: ci si aspetterà infatti un outfit del tutto diverso come concept. E poi, diciamolo: vestirsi come dei ragazzini una volta superati gli “anta” può risultare triste agli occhi dei più. A meno che non siate wrestler o cantanti rap, s’intende. Dovete vestirvi per andare ad una cerimonia particolarmente importante, come un matrimonio o un funerale?

Nel caso siate a corto di soldi, potrete farvi prestare un vestito da un amico che abbia la vostra stessa taglia: è una soluzione migliore al comprare sottocosto qualcosa che indosserete “una tantum”, e che per quell’unica volta vi starà pure male. Un altro consiglio pratico che si può dare per spendere poco è puntare sugli evergreen, ovverosia su quei capi che difficilmente passeranno di moda, e potranno essere usati per quasi tutto l’arco dell’anno solare. In questo modo potrete riciclarli sia d’inverno che d’estate, e risparmierete sul cambio di guardaroba.

Pantaloni di cotone, jeans e camice e t-shirt di cotone, sono perfetti esempi di vestiti evergreen. Inoltre, esistono siti come Kiabi.it che consentono di acquistare online a prezzi decisamente contenuti, e rappresentano una validissima alternativa a negozi e centri commerciali. Ma attenzione alla taglia: se sceglierete questa soluzione non potrete provare gli articoli da voi scelti, quindi siate sicuri prima di premere il pulsante “acquista”.

Come vestirsi bene con pochi soldi

Ultimo tip: non comprate qualcosa che indosserete poco o mai, soltanto perché “costa solo 5 euro”. Probabilmente ve ne stancherete presto, occuperete spazio nell’armadio per nulla ed avrete sostanzialmente buttato dei soldi che, con un minimo di accortezza e lungimiranza in più, avreste potuto investire in maniera migliore.

Altre notizie interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!