Antistaminico naturale: il rimedio per prurito e rinite allergica

Hai avuto una piccola reazione allergica ma non vuoi ricorrere ai medicinali? Prova un antistaminico naturale! Ecco cosa sono e come funzionano

Antistaminico naturale: il rimedio per prurito e rinite allergica

Non tutte le ipersensibilità sono acute e sfruttare il potere di un antistaminico naturale può agevolarci, specialmente nei periodi peggiori (es. la primavera per chi è allergico ai pollini), nel vivere la vita in maniera normale senza farci pesare eccessivamente il fatto di essere allergici.

Ma cos’è l’allergia, cosa sono gli antistaminici naturali, perché possono farci stare meglio in caso di reazioni autoimmuni eccessive ed in che modo?

Avere a che fare con un’allergia può essere una questione davvero molto seria, dal momento che pesanti reazioni allergiche possono avere conseguenze anche letali nei contesti più drammatici. Questa patologia del sistema immunitario porta ad imbastire risposte molto aggressive nei confronti di sostanze non patogene ma riconosciute dall’organismo come tali (ne sono un esempio i pollini, essendo l’allergia al polline una tra le più diffuse), generando i classici sintomi tipici della reazione allergica e facendo passare al malcapitato dei concitati pessimi momenti.

antistaminico naturale 1
Le allergie possono provocare sintomi anche molto gravi, come il famigerato shock anafilattico.

Antistaminico naturale: un alleato prezioso

Come abbiamo visto, gli antistaminici naturali possono aiutarci a risolvere problematiche relative a reazioni immunitarie eccessive nei confronti di agenti esterni non patogeni. Ma per meglio capire il loro funzionamento, introduciamo brevemente il concetto di allergia al fine di una migliore comprensione globale dei benefici di queste sostanze.

Allergia: cos’è

Chi di noi non ha mai avuto un amico, un familiare, un conoscente allergico a qualcosa? Le allergie sono molto comuni nella popolazione mondiale, ma solamente pochi soggetti hanno la sfortuna di nascere con ipersensibilità particolarmente gravi che potrebbero causare, in casi estremi, persino la morte.

Quando il nostro sistema immunitario identifica un agente patogeno (come ad esempio un virus o un batterio) si affretta a sviluppare anticorpi specifici per combatterlo e risolvere il problema, ma nel caso dell’allergia il sistema stesso identifica erroneamente una sostanza innocua come pericolosa per l’organismo, procedendo ad attaccarla in maniera più o meno aggressiva a seconda dell’ipersensibilità in questione. I sintomi tipici comprendono gonfiore, prurito ad occhi e gola (spesso anche in altre regioni del corpo venute a contatto con la sostanza in questione), calo della pressione arteriosa e broncocostrizione.

Sono in particolare gli anticorpi chiamati reagine (o IgE) ad essere responsabili di questo processo. I conseguenti processi infiammatori sono quindi imputabili per gran parte all’istamina, una molecola naturalmente presente nella maggioranza degli organismi vegetali ed animali (compreso l’essere umano) che ha tra i suoi effetti principali la vasocostrizione delle arterie e la broncocostrizione; quest’ultima in particolare è una delle principali cause della pericolosità delle allergie, poiché proprio ad essa è da imputarsi l’asma allergico che ostacola o impedisce la respirazione in caso di attacchi acuti.

Antistaminico naturale per prurito: come funziona

Ora che abbiamo gettato le basi per comprendere cosa sia una reazione allergica e quale sia il delicato ruolo svolto dall’istamina in quel contesto, vediamo subito quali benefici apporta l’utilizzo di un antistaminico naturale. Di fatto non si tratta altro che di sostanze capaci di ridurre significativamente il rilascio di istamina (come suggerisce il nome stesso), la quale come abbiamo visto è la principale responsabile dei sintomi tipici dell’allergia. Riducendo i livelli di questa molecola, anche i sintomi risulteranno più blandi o addirittura spariranno del tutto.

Gli antistaminici naturali possono ridurre anche significativamente i sintomi tipici delle allergie.
Gli antistaminici naturali possono ridurre anche significativamente i sintomi tipici delle allergie.

Antistaminici naturali: perché assumerli

In caso di forti attacchi di anafilassi si rivela spesso necessario il ricovero ospedaliero poiché, come abbiamo visto, la situazione potrebbe risultare ben presto molto grave. Una caratteristica particolarmente infausta delle allergie è proprio la loro rapida azione, in quanto i primi sintomi emergono in media dai 5 ai 30 minuti di distanza dal contatto con la sostanza responsabile (allergene) e possono essere sin da subito molto gravi.

Tuttavia un antistaminico naturale può aiutare a ridurre l’entità dei sintomi e, nel caso in cui l’ipersensibilità non sia particolarmente elevata, può anche escluderli del tutto permettendo alla persona in questione di condurre una vita normale senza quegli spiacevoli effetti generati dagli allergeni nei confronti dei quali il suo sistema immunitario si è dimostrato ipersensibile.

Antistaminici naturali: quali assumere?

In natura esistono molte sostanze che svolgono un importante ruolo in qualità di antistaminici, come ad esempio l’aceto di mele. Certo farsi un bicchierino di questo liquido non è esattamente il massimo dal punto di vista del sapore, anzi per molti il gusto forte dell’aceto può risultare particolarmente sgradevole (a meno che non siate tra coloro che ci fanno galleggiare le foglie di insalata: in quel caso ci andrete a nozze). Tuttavia l’aceto di mele ha un effetto riduttivo sulla produzione di muco e possiede la capacità di stimolare e liberare il sistema linfatico, il quale aiuterà a ridurre i sintomi tipici dell’allergia.

Anche l’ortica, benché sia conosciuta prevalentemente per il suo fastidiosissimo effetto urticante, può avere un grande impatto nella lotta ai sintomi delle allergie. L’ortica può essere utilizzata in cucina per preparare deliziosi manicaretti e, al contempo, prevenire a degranulazione dei mastociti. Potete assumere l’ortica come alimenti (ad esempio facendovi un bel risotto) o ricorrere agli integratori specifici appositamente ideati per chi ha problemi con le classiche allergie stagionali.

Antistaminico omeopatico: il ribes nero è considerato uno più potenti in natura.
Antistaminico omeopatico: il ribes nero è considerato uno più potenti in natura.

Anche i fermenti lattici vivi possono aiutare il nostro organismo a prevenire le allergie (Lactobacillus rhamnosus e Bifidobacterium lactis sono tra i più efficaci in questo contesto), mentre la quercetina è un bioflavonoide che possiede straordinarie proprietà antistaminiche specialmente per quel che riguarda i temutissimi sintomi respiratori. Tuttavia essendo la quercetina difficilmente solubile in acqua, si tende a preferire l’assunzione mediante compresse.

Un antistaminico naturale per rinite allergica tra i più potenti in natura è invece il ribes nero, considerato una sostanza cortison-like (ovverosia che imita gli effetti del cortisone) in quanto stimola le ghiandole surrenali ad aumentare la produzione di cortisolo. Questo particolare ormone noto come “ormone dello stress”, nonostante i suoi effetti negativi (se rilasciato con costanza nel lungo periodo), è capace di inibire il sistema immunitario placando anche la risposta allergica.

Tra gli altri antistaminici naturali possiamo citare anche il tè verde, la mela, la carota, il cappero e la camomilla. Se non avete elevati gradi di ipersensibilità dunque, anche una sana e corretta alimentazione può essere sufficiente a mettervi al riparo dai sintomi delle allergie stagionali.