Cefalea muscolo tensiva: sintomi e rimedi naturali

La cefalea muscolo tensiva è la più comune tra tutti i tipi di cefalee. Ecco cosa la provoca e come riuscire a liberarsi del dolore.

Cefalea muscolo tensiva: sintomi e rimedi naturali

Il mal di testa è certamente uno dei problemi non gravi più diffusi che possano coglierci in qualsiasi momento della nostra vita. Stiamo infatti parlando di uno dei sintomi più diffusi in assoluto, ma in determinate circostanze si arriva a parlare di cefalee vere e proprie. Tra queste, la cefalea muscolo tensiva è la più comune.

Quante volte siamo stati tutti colti da mal di testa improvvisi per le motivazioni più disparate? Che sia per stanchezza, per avere mangiato qualcosa di sbagliato, per avere preso troppo freddo o al contrario per un colpo di calore…ci sono innumerevoli condizioni che possono causarlo come ad esempio il mal di testa da cervicale.

Una cefalea non è altro che un intenso dolore persistente localizzato in corrispondenza della testa o del collo, considerato dalla comunità medica internazionale come un sintomo aspecifico. Un sintomo aspecifico altro non è che un problema dovuto ad una situazione pregressa che però, da solo, non è in grado di indicare quale sia esattamente la condizione che lo abbia causato. In altre parole, si tratta di un sintomo che può avere moltissime cause diverse. Andiamo ad analizzarlo meglio per comprendere cosa provochi la cefalea muscolo tensiva e come riuscire a liberarsene.

Le cause della cefalea tensiva

Si tratta del tipo di cefalea più frequente: si stima che circa il 90% di tutte le cefalee siano di questa tipologia. Il dolore provato durante questi attacchi viene definito in medicina di tipo “gravativo-costrittivo” e coinvolge di norma i muscoli del capo e della nuca. Sotto questo aspetto l’attuale denominazione “cefalea di tipo tensivo” o “cefalea tensiva” ha raggruppato terminologie come cefalea essenziale, cefalea idiopatica, cefalea tensiva, cefalea da stress, cefalea psicogena, cefalea psicomiogena e la stessa cefalea muscolo tensiva.

cefalea muscolo tensiva
Ad oggi la definizione “cefalea tensiva” viene utilizzata per raggruppare termini desueti utilizzati in passato.

E’ altresì importante sottolineare che quando si parla di cefalee si sta parlando di perturbazioni delle strutture sensibili localizzate nell’area cerebrale, in quanto il tessuto cerebrale stesso è privo di recettori del dolore. Pertanto le cefalee coinvolgono zone, organi e tessuti come nervi, muscoli, occhi, orecchie, mucose, cranio, nervi, vene, arterie, seni paranasali e tessuti sottocutanei.

Sfortunatamente, indagare le cause di una cefalea muscolo tensiva è ancora considerata una difficoltà non di poco conto, in quanto semplicemente le cause specifiche che provocano questi attacchi non sono ancora state isolate con certezza. Tuttavia vi è una serie di fattori e condizioni che, in soggetti sensibili a questo problema, può provocare l’esordio dei sintomi. Lo stress ad esempio è un fattore determinante in molti casi, in quanto un carico eccessivo di stress influisce molto negativamente sul benessere psicofisico (in questo caso la cefalea sopraggiunge dopo ore attività stressante, come ad esempio il lavoro). Anche la riduzione di ore di sonno può provocare fortissimi mal di testa, specialmente se prolungata nel tempo.

Altre cause

Altri fattori che possono favorire l’insorgenza di una cefalea muscolo tensiva sono i pasti irregolari, le malocclusioni dentarie, una scorretta postura sia seduta che eretta, l’affaticamento degli occhi e persino l’astinenza da alcune sostanze psicotrope (come ad esempio la caffeina). Inoltre una teoria molto diffusa in ambito medico, seppure non sia stata ancora provata con certezza, vuole che le cefalee possano essere causate anche dal bruxismo, ovverosia il digrignare i denti (specialmente durante le ore di sonno).

Cefalea muscolo tensiva: rimedi

I rimedi per la cura della cefalea tensiva possono includere un approccio farmacologico o un approccio naturale, a seconda della gravità della situazione e delle singole scelte del paziente in concerto con il proprio medico. La terapia a base di farmaci include la somministrazione di analgesici (l’ibuprofene in particolare si è dimostrato una soluzione migliore rispetto al paracetamolo), seppure alcuni studi abbiano dimostrato che un abuso di FANS possa favorire una recidivazione delle cefalee.

cefalea muscolo tensiva 2
Ad oggi non esistono cure per la cefalea, ma è possibile provare a diminuire l’entità degli attacchi.

Inoltre in particolari casi di cefalee resistenti alle normali terapie (sia naturali che non), ulteriori farmaci come mirtazapina o diclofenac vengono utilizzati per ridurre il problema qualora le restanti opzioni si fossero dimostrate inefficaci.

Per quel che concerne i rimedi naturali contro la cefalea muscolo tensiva invece, tecniche di rilassamento come lo yoga ed in alcuni casi terapie psicologiche si sono dimostrate efficaci nel contrastare gli episodi, qualora le ragioni delle cefalee fossero principalmente psicologiche. Anche il Biofeedback è un trattamento considerato molto efficace nella cura della cefalea tensiva.