Dolore al fianco sinistro: cause più frequenti, cure e rimedi naturali

Sono in tanti a lamentare spesso un dolore al fianco sinistro: ecco quali sono i sintomi che lo accompagnano, quali sono le cause più frequenti di questo fastidio, come curarlo e quali sono i rimedi naturali

Dolore al fianco sinistro: cause più frequenti, cure e rimedi naturali

Hai un dolore al fianco sinistro? Sappi che può estendersi fino alla schiena e a volte può essere accompagnato dalla pancia gonfia. Si tratta di un dolore che colpisce in particolare donne anche molto giovani e anziani. Tante sono le cause da cui può dipendere questo fastidio e sarà il caso di esaminarle tutte, una per una.

Il dolore al fianco sinistro è in realtà un sintomo generico che a volte non segnala nulla di grave né di preoccupante, ma non sempre è da sottovalutare. Potrebbe essere infatti indice di patologie abbastanza serie, a carico dei reni o del pancreas o del tratto digerente come il morbo di Chron.

Anche per il medico può essere difficile fare una diagnosi se il dolore non è ben localizzato. Potrebbero infatti essere interessati anche l’apparato respiratorio o il cuore, soprattutto se il dolore si trova all’altezza del torace. Ma anche le cause addominali, come vedremo, non sono affatto da trascurare perché potrebbero essere piuttosto gravi se non individuate e trattate al meglio.

Il dolore al fianco sinistro potrebbe essere legato anche ad una semplice colite
Il dolore al fianco sinistro potrebbe essere legato anche ad una semplice colite

Le cause del dolore al fianco sinistro

Il dolore al fianco sinistro può essere a carico dell’uretere, dello stomaco, del colon discendente, del colon sigmoideo, del lato sinistro della vescica urinaria, di una parte dell’aorta addominale e della parte sinistra del peritoneo. In una donna, potrebbe trattarsi dell’ovaio sinistro, delle tube di Falloppio e di una parte dell’utero.

Come abbiamo accennato, può trattarsi di un problema cardiaco o respiratorio, ma anche della rottura dell’aorta addominale, di un disturbo o anomalia alla milza, dell’ulcera gastrica, di malattie dei reni o del colon, di problemi al pancreas, della contrattura del diaframma o di peritonite. E ancora: chetoacidosi diabetica, setticemia, ipercalcemia, porpora di Henoch – Schonlein e porfiria.

Le patologie più facilmente riscontrate sono pancreatite acuta, splenomegalia o milza ingrossata, gastroenterite o influenza intestinale o virus intestinale, reflusso gastroesofageo successivo al pasto, sindrome dell’intestino irritabile, pielonefrite (infezione del rene causata dalla presenza di batteri), polmonite, rene policistico, intossicazione alimentare, meteorismo.

Gli organi toccati dal dolore al fianco sinistro sono dunque stomaco, milza, diaframma, organi riproduttivi maschili e femminili, vasi sanguigni addominali, pelle. Attenzione ai sintomi: se il dolore è avvertito subito dopo i pasti, si tratterà molto probabilmente di bruciore allo stomaco, ulcera gastrica, diverticolosi o diverticolite, tumore dell’intestino (si manifesta con eccessiva eruttazione e meteorismo).

Se il dolore si avverte dopo aver corso o camminato velocemente , forse c’è una riduzione di apporto di sangue al diaframma, situato tra polmoni e stomaco. In questi casi, è sufficiente premere con forza sulla parte, rallentando la velocità, e il dolore si attenuta fino a scomparire.

Sono molte le patologie legate al dolore al fianco sinistro: la diagnosi spetta al medico ed è complessa
Sono molte le patologie legate al dolore al fianco sinistro: la diagnosi spetta al medico ed è complessa

Cure per il dolore al fianco sinistro

Se il dolore è acuto, è bene effettuare un esame dello stomaco o dell’intestino per scongiurare la presenza di un blocco o di un tumore. Se si è affetti da diverticolite, il medico vi consiglierà probabilmente di alimentarvi con liquidi e assumere antibiotici. In caso di ulcera, oltre ai farmaci, bisogna modificare la dieta. Se la situazione si aggrava, è necessario un intervento chirurgico.

Altri consigli per alleviare il dolore al fianco sinistro: mettere sopra la parte indolenzita una borsa dell’acqua calda, mettersi in una posizione comoda, assumere un farmaco antidolorifico che non provochi irritazione allo stomaco, non vestirsi con abiti attillati, non fare sport in maniera intensa, alimentarsi in modo controllato.

In caso di calcoli renali, esiste la possibilità di eliminarli naturalmente oppure bisogna ricorrere all’intervento chirurgico, al laser o alla litotrissia.

Esistono anche svariati rimedi naturali per lenire il dolore al fianco sinistro
Esistono anche svariati rimedi naturali per lenire il dolore al fianco sinistro

Rimedi naturali

Passiamo ad analizzare i rimedi naturali. Se si tratta di un affaticamento della milza, si può fare una dieta vegetariana con molta frutta e bevendo brodo di ortica, sedano e cipolla un’ora prima dei pasti. Se i problemi sono ai reni, sono un toccasana le tisane purificanti e i succhi naturali.

Se dovesse trattarsi di dolore verso l’inguine sinistro, magari dove si è formata una protuberanza, potrebbe trattarsi di ernia inguinale o artrite all’anca se il dolore si estende alla natica. Vanno bene piante medicinali come la coda di cavallo, lo zenzero, l’ortica o la curcuma in forma di tisana. Fare sport come nuoto e yoga.

In caso di stitichezza, fate più esercizio possibile e una dieta con olio d’oliva e pane integrale. Bevete molta acqua, fate piccoli pasti 5 volte al giorno ed evitate uova, carne e riso.