Formicolio alla mano sinistra: cause e cosa fare

Il formicolio alla mano sinistra potrebbe essere un importante indicatore di una grave condizione: ecco come capire se c'è da preoccuparsi e cosa fare in queste situazioni

Formicolio alla mano sinistra: cause e cosa fare

Il formicolio alla mano sinistra è uno dei sintomi per eccellenza dell’infarto, pertanto quando si inizia a sentire un torpore innaturale localizzato in corrispondenza di quest’arto specifico è facile pensare subito al peggio. Tuttavia non è detto che se la vostra mano mancina si è “addormentata” allora stiate per forza rischiando la vita: certo non è un bel sintomo, ma sono diverse le condizioni che possono portare a questo evento, così come diversa è la loro gravità. Andiamo subito a scoprire quali sono e come rimediare.

Sebbene esistano numerose malattie molto diffuse caratterizzate da un elevato tasso di mortalità, sono le patologie cardiovascolari a rappresentare oggi la principale causa di morte al mondo per quel che concerne i Paesi industrializzati. Esse comprendono patologie e condizioni a carico del sistema circolatorio e del cuore come l’aterosclerosi, l’infarto, l’ictus e l’insufficienza cardiaca.

Questa straordinaria diffusione è dovuta allo stile di vita insalubre tipico della modernità occidentale (dieta non salutare e scarsa attività motoria), tant’è che oggi buona parte della popolazione dei suddetti contesti presenta marker della pericolosa sindrome metabolica anche in età giovanile. Quando poi si è a rischio e si inizia ad avvertire il caratteristico formicolio alla mano sinistra, è comprensibile che ci si possa spaventare notevolmente.

I marker tipici di patologie cardiovascolari oggi si registrano sempre più spesso già in età scolare.
I marker tipici di patologie cardiovascolari oggi si registrano sempre più spesso già in età scolare.

Formicolio mano sinistra: le cause principali

I tempi moderni sono stati caratterizzati da un’improvvisa esplosione della tecnologia e del benessere, ma questa straordinaria crescita ha portato in dote l’insorgere di condizioni che dapprima risultavano molto meno frequenti. Ciò è dovuto a svariati motivi: certamente l’allungamento dell’aspettativa di vita media ha favorito l’aumento di incidenza di patologie legate all’invecchiamento ed alla senescenza, tuttavia negli ultimi decenni abbiamo assistito ad un importante e preoccupante aumento di casi legati alla sindrome metabolica o alle patologie cardiovascolari anche nei giovanissimi.

Ciò è dovuto in grandissima parte ad una dieta scorretta ed alla carenza di movimento fisico, fattori che come sappiamo bene incidono in maniera eccezionale nell’insorgenza di questi disturbi. In particolare il formicolio alle mani è spesso associato a disturbi di origine vascolare e, se accompagnato da bruciore al petto, può essere a tutti gli effetti il sintomo di un evento cardiovascolare infausto. Tuttavia vi sono altre ragioni per le quali le estremità distali dei nostri arti – dunque mani e piedi – possono “addormentarsi”.

In alcuni casi, questo fastidio può essere una diretta conseguenza della compressione del nervo ulnare: in questo caso la causa non sarà da ricercarsi in una qualche patologia a carico dell’apparato cardiocircolatorio, bensì – nella maggior parte dei casi – ad una postura scorretta. Anche la sclerosi multipla ed il diabete mellito si contraddistinguono per il fatto che il formicolio alle mani rientri tra i sintomi tipici di queste patologie così come l’artrosi, la sindrome dello stretto toracico e la sindrome del tunnel carpale. Tra le condizioni rare, anche il fenomeno di Raynaud può portare a sperimentare formicolio e bruciore alle mani.

Per valutare se sia opportuno chiedere soccorso è essenziale interpretare correttamente i sintomi.
Per valutare se sia opportuno chiedere soccorso è essenziale interpretare correttamente i sintomi.

Inoltre non dobbiamo dimenticare che anche eventi emotivi particolarmente stressanti possono portare all’insorgenza di sintomi facilmente equivocabili per quelli tipici dell’infarto, tra i quali figurano formicolio alle dita o alle mani, difficoltà respiratorie e dolore al petto. Questo sintomo è dunque tipico di molte condizioni molto diverse.

Quando c’è da preoccuparsi dunque? Se si tratta di un infarto il sintomo si estenderà ben presto anche a tutto il braccio, si avvertirà un senso di forte costrizione al petto (spesso accompagnato da dolore) e compariranno nausea, vertigini e sudorazione fredda.

Rimedi per il formicolio alla mano sinistra

Questo fastidio può avere molte cause e non tutte necessitano di un trattamento specifico: qualora ad esempio fosse il risultato di una semplice compressione dell’arto, basterà solamente riattivare la circolazione sanguigna (rimuovendo l’ostacolo che impediva al sangue di fluire correttamente) per far sì che la situazione possa tornare alla normalità.

Sempre a patto che nel frattempo non siano occorsi danni ai tessuti, ovviamente (cosa che può capitare, ad esempio, mantenendo troppo a lungo l’applicazione di un laccio emostatico senza allentarlo; in questo senso studi recenti suggeriscono che le tempistiche di applicazione continuativa non debbano superare in media i 78 minuti).

Il formicolio alla mano sinistra può passare da sé dopo qualche minuto, ma episodi ripetuti nel tempo suggeriscono esami approfonditi.
Il formicolio alla mano sinistra può passare da sé dopo qualche minuto, ma episodi ripetuti nel tempo suggeriscono esami approfonditi.

Nel caso invece di attacchi di ansia o panico, si dovranno seguire le procedure tipiche previste in questo genere di occasioni. Se accompagnato da crampi e dolori acuti ed ulcere o infezioni ai piedi, il formicolio alle mani può rappresentare un importante sintomo di diabete mellito.

E’ quantomai doveroso in questo caso sottoporsi agli accertamenti clinici di rito. La debolezza di pollice, indice e medio è un sintomo tipico della sindrome del tunnel carpale, mentre se il sintomo interessa anche la regione lombare e si irradia alla parte posteriore della gamba il problema potrebbe essere dovuto ad una sciatica.

Anche alcune tipologie di farmaci, punture o morsi di insetti o aracnidi, malnutrizione, carenza di vitamina B12, esposizione a piombo o radiazioni, Herpes zoster, ernia del disco, geloni ed abuso di alcool possono provocare un forte formicolio alla mano sinistra. Se i sintomi persistono continuativamente è dunque consigliabile consultare un medico.