Cosa sono i preliminari e come farli

Sono tanti gli uomini che si chiedono ancora cosa sono i preliminari: si tratta di tutti quei gesti che conducono una coppia al rapporto sessuale completo grazie all'eccitazione reciproca. Ecco quali sono e come farli per farla impazzire a letto

Cosa sono i preliminari e come farli

Cosa sono i preliminari sessuali? E’ tutto ciò che si fa prima del rapporto sessuale vero e proprio, con penetrazione. Secondo alcuni studi scientifici, meglio sono fatti i preliminari, più piacevole sarà il sesso vero e proprio con la partner. Addirittura, l’orgasmo dipenderebbe per l’80 per cento dalla buona riuscita dei preliminari.

Solitamente, sono più attente le donne a questa fase, anche perché hanno bisogno di più tempo per eccitarsi; l’uomo, invece, vorrebbe passare direttamente o comunque in breve tempo allo step successivo, avendo un tempo di eccitazione di molto inferiore alla donna.

C’è chi i preliminari li chiama petting, chi in modo più poetico vede in questa fase l’aperitivo a lume di candela prima di una cena. Senza, si rischia di accomodarsi a tavola senza appetito. Senza passione. Con un’altissima dose di ansia da prestazione e stress.

Cosa sono i preliminari? Sono un vero e proprio collegamento tra l’idea di fare sesso e il sesso vero e proprio. Vanno fatti bene, bisogna impegnarsi e non mettere limiti di tempo. Non devono neanche durare un’infinità di tempo, naturalmente. Che tu sia uomo o che tu sia donna, sappi che più sarai bravo in questo momento, più il partner impazzirà poi a letto.

I preliminari servono a stuzzicare la fantasia della coppia: a volte basta anche un bicchiere di vino per accendere la passione
I preliminari servono a stuzzicare la fantasia della coppia: a volte basta anche un bicchiere di vino per accendere la passione

Cosa sono i preliminari a letto

Sono il gioco che vi porterà direttamente nel letto, con tanta voglia reciproca. Durante i preliminari, l’eccitazione sarà crescente. Non è solo toccarsi e spogliarsi, ma anche guardarsi, dire parole dolci e frasi erotiche. Poi, ovviamente, ci sono le effusioni e carezze via via più spinte (come le parole).

Dicevamo che qualcuno chiama i preliminari petting. Ma non sono proprio la stessa cosa. Il petting è più delimitato, e specifico delle effusioni prima del rapporto. Quindi, baci, carezze, abbracci e strusciamenti scambiati tra due innamorati nell’intimità. Non solo: al petting non segue necessariamente il rapporto sessuale, ai preliminari sì.

Ci si può sbizzarrire: oltre a baci e carezze, ci sono i massaggi intimi, le parole sussurrate all’orecchio. I preliminari sono un gioco. L’esperienza suggerisce, naturalmente, così come la conoscenza dell’altro. Sapere cosa piace a lei o a lui toglie forse un po’ di magia, ma è anche il modo migliore per far eccitare al massimo il partner.

Vanno stimolati tutti i sensi: l’udito e la vista (scoprendosi, ma non del tutto), la gola, il tatto, l’olfatto, facendo percepire il proprio odore. Dopo un po’ di tempo, si può passare a stimolare le zone erogene primarie, con carezze sempre più spinte, denudando fette sempre più consistenti dei rispettivi corpi.

All’uomo possono servire complimenti alla sua prestanza sessuale, alla bellezza, parole maliziose. Fino a stimolare direttamente l’organo sessuale con le mani e con la bocca.

Molti uomini si chiedono cosa sono i preliminari: sono il pulsante della passione
Molti uomini si chiedono cosa sono i preliminari: sono il pulsante della passione

Come si fanno i preliminari: consigli

Dopo aver visto nel dettaglio cosa sono i preliminari, ribadito che bisogna lasciarsi andare, per godere e far godere, ci sono alcuni consigli utili. Si inizia vestiti, baciando lentamente il partner, partendo dalla bocca per arrivare poi alle labbra. Fino a scendere sul collo. A questo punto si può sfilare la maglietta e continuare a baciare il corpo. Si può giocare con la lingua nella bocca dell’altro, sul collo o sulle orecchie. Tutto molto lentamente.

In questo momento, parole sussurrate dolci e poi via via più spinte aiutano senz’altro. Bisogna far sentire al partner quanta voglia si ha di lui. Lo sguardo dolce, occhi negli occhi, poi malizioso mentre si scende con la mano.

C’è chi a questo punto si diletta con un massaggio, magari a luci spente o con una candela accesa e un dissuasore profumato per ambienti. Per inebriare completamente l’altro. Spogliarsi a vicenda, lentamente, ecciterà ulteriormente. Magari mentre siete entrambi davanti allo specchio, guardandovi e sorridendovi in modo malizioso mentre la vostra immagine riflessa resta sempre un po’ più nuda.

I preliminari, talvolta, possono essere sufficienti per farle raggiungere l’orgasmo. Più difficile che accada la stessa cosa all’uomo che vuole il rapporto sessuale con la penetrazione dopo aver terminato questa fase. Raccontare le proprie fantasie è un’altra buona idea per rendere i preliminari indimenticabili. Nessun tabù, quindi, in camera da letto. Ma la provocazione – o preliminare – può iniziare pure prima. Magari durante tutto l’arco della giornata, con sguardi, parole e battute maliziose, un sms particolarmente spinto. Liberate la vostra fantasia.