Come durare di più a letto durante un rapporto

Come durare di più a letto durante un rapporto sessuale: alcuni consigli per migliorare le tue prestazioni sotto le lenzuola con la tua partner; scoprirai che gli esercizi di Kegel sono molto meglio della masturbazione prima del sesso

Come durare di più a letto durante un rapporto

Siete di quelli che fanno toccata e fuga? Beh, probabilmente la vostra partner non è così contenta. E allora perché non scoprire come durare di più a letto durante un rapporto? Ne guadagnate tutti e due, del resto. Tu maschio, che pensi ancora che la sveltina sia bella anche per lei, sappi che non è così e probabilmente la tua donna si lamenta con le amiche della tua velocità. Magari ti ha pure affibbiato un soprannome tipo Speedy Gonzalez.

Ancora tu, maschio: probabilmente potresti provare maggior godimento se sapessi come ritardare l’eiaculazione. Senza contare che potresti arrivare a far provare piacere, molto piacere anche a lei. Che non ha decisamente i tuoi tempi per l’orgasmo.

Maschietto veloce, sappi che durare tanto a letto non è una leggenda. Ci sono esercizi che puoi fare, muscoli che puoi allenare, cose che puoi mettere in atto prima di un rapporto. La potenza sessuale non la si misura nei minuti che dura il rapporto, questo è vero, ma perché concederti un piacere così in fretta quando te lo puoi assaporare momento per momento? L’attesa del piacere non è forse essa stessa piacere? E allora studia.

Gli esercizi di Kegel sono utilissimi per durare di più a letto
Gli esercizi di Kegel sono utilissimi per durare di più a letto

Come durare di più con gli esercizi di Kegel

Possiamo cominciare con gli esercizi di Kegel per allenarti, uomo che stai per infilarti sotto le lenzuola con la tua bella. E’ uno degli esercizi per uomo più adatti a prolungare il tempo tra l’inizio del rapporto e l’eiaculazione. Grazie a questi semplici movimenti, riuscirai a controllare meglio alcuni muscoli coinvolti nel rapporto sessuale.

Quello principale è probabilmente il muscolo pubococcigeo, che si usa per fermare il flusso della vescica ed è lo stesso che si contrae per espellere lo sperma durante l’orgasmo. Riuscire a controllare questo muscolo, significa avere il totale controllo sul tuo pene, uomo. Le prestazioni saranno più lunghe e intense, il piacere sarà maggiore.

Sai dove si trova il muscolo pubococcigeo, vero? Se la risposta è no, posiziona due dita dietro ai testicoli e spingi come se dovesse urinare, e subito dopo trattieni. In quel punto sentirai un muscolo che si contrae. Durante l’esercizio di Kegel dovrà essere l’unico che si muove, quelli della pancia e delle cosce devono rimanere fermi.

Il primo esercizio che coloro che vogliono sapere come durare di più a letto devono eseguire è quello di contrarre il muscolo pubococcigeo per 1-2 secondi prima di rilasciarlo. Ripeti 20 volte ogni giorno, tre volte al giorno. Fallo per tre settimane. Il secondo step è aggiungere 10 contrazioni più lente e prolungate. Mantieni la contrazione per 5 secondi, poi rilascia lentamente. Ripeti per 10 volte.

Il terzo esercizio va fatto durante la masturbazione. Devi bloccare l’eiaculazione grazie alla contrazione del muscolo pubococcigeo. Inizia lentamente, poi aumenta fino a raggiungere un certo livello di eccitazione; poi stop, ferma la masturbazione e contrai contemporaneamente il muscolo pubococcigeo. Fai un respiro, lascia passare un po’ di eccitazione e poi ricomincia lentamente. Aumenta la velocità fino al picco dell’eccitazione, fermati di nuovo, contrai il muscolo e fai un respiro profondo. Continua per 15 – 20 minuti, staccando ogni volta che stai raggiungendo il picco di eccitazione superiore al precedente. Bloccando però l’eiaculazione.

Come durare di più: la masturbazione prima del rapporto non è sempre utile
Come durare di più: la masturbazione prima del rapporto non è sempre utile

Masturbarsi prima di un rapporto

Se ti stai chiedendo come durare di più e stai pensando che per eiaculare più tardi forse è sufficiente masturbarti prima di un rapporto sessuale, beh, non è così. E a lungo andare questo sistema può pregiudicare anche l’erezione. Altro che durare di più a letto, qui finisci per fare proprio cilecca.

E’ vero che, a volte, dopo una prima eiaculazione, successivamente è più facile controllarsi. Ma il periodo refrattario dove lo mettiamo? Sapendo questo, a questo punto difficilmente ti masturberai prima di un rapporto. Perché ti verrà anche l’ansia da prestazione. Che è nemica non solo dell’erezione, ma pure dell’eiaculazione precoce.

A proposito di eiaculazione precoce, che poi è l’argomento di questo post. O meglio, come combatterla. Se ti masturbi velocemente perché non vedi l’ora di andare a letto con la partner, allenerai il tuo corpo a venire presto. Infine, quando torni dopo esserti masturbato, il desiderio è calato. Puoi avere nel letto nuda anche la donna che consideri la più sexy al mondo, ma cinque minuti prima eri molto più eccitato. La tua ragazza lo capisce subito. E forse cercherà qualcuno che la faccia sentire maggiormente desiderata.

E allora, lascia perdere questa ipotesi. Fai gli esercizi, che ti aiutano veramente.