Tatuaggi sul braccio: idee e significato dei simboli

I tattoo sul braccio sono senza alcun dubbio i preferiti dagli uomini, che cercano così di farsi notare e di esprimere virilità. Ecco alcun idee ed il significato dei simboli più gettonati

Tatuaggi sul braccio: idee e significato dei simboli

Quando dici tattoo, braccio è la parola più abbinata dagli uomini. I tatuaggi sul braccio sono infatti i più amati dal genere maschile. Quasi come fosse una tela da ricoprire completamente, ma non mancano anche esempi di tattoo sul braccio più piccoli, che dunque coprono solo parzialmente questa parte del corpo. Solitamente, si parte decorando la spalla per arrivare all’avambraccio; in altri casi, si tatua solo l’avambraccio.

Praticamente sempre si tratta di capolavori da ammirare e da far ammirare, proprio come se si trattasse di quadri. Essendo una parte del corpo che spesso viene scoperta – e che d’estate è costantemente in bella mostra – il tatuaggio sul braccio deve essere quasi obbligatoriamente bello. Ma anche importante. Deve insomma farsi notare. Ecco perché il professionista sa che deve utilizzare colori molto accesi e originali.

I tatuaggi sul braccio vengono fatti proprio per fare sensazione. Non mancate di dirlo al tatuatore qualora fosse indeciso. Le donne spesso utilizzano le scritte per il braccio, gli uomini invece si espongo maggiormente con i tatuaggi old school e con quelli tribali.

La moda del momento, però, è rappresentata dai tatuaggi in 3D, tridimensionali, e dai blackout. Questi ultimi sono molto criticati dai dermatologi.

L’uomo adora sentirsi forte proprio attraverso questi tattoo: qui ci si glorifica, ci si auto celebra, si inviano messaggi subliminali. Non mancano filosofie di vita o manifestazioni d’intelletto. Ciò che vuole esprimere l’uomo è forza, vigore, rabbia e passione.

Tattoo braccio: migliorano l'autostima dell'uomo
Tattoo braccio: migliorano l’autostima dell’uomo

Tattoo braccio: le idee migliori e il significato

Scopriamo quali sono le idee migliori e più brillanti per un tattoo sul braccio. Abbiamo già detto dei tribali, che esprimono virilità ma anche lealtà, e dei tatuaggi old school, che una volta venivano utilizzati dai marinai e oggi sono tornati di moda, modificati; un altro tatuaggio che l’uomo ama molto, per il braccio, è lo scorpione. C’è poi la tela del ragno, che deve prendere solo l’avambraccio. Dalle spalla fino all’avambraccio, spicca l’angelo personificato.

C’è chi vuole che la forza sia l’immagine che dà di sé e allora chiede di farsi tatuare sul braccio un toro. All’interno del braccio, tra i più richiesti, ci sono i teschi con ingranaggi. Sempre all’interno, sono di buon auspicio i tatuaggi con scritte. Tra gli old school, non passa mai di moda l’ancora. Che significa sicurezza, porto sicuro, magari dopo aver lungo girovagato. La croce tribale è un altro must tra i tattoo braccio per l’uomo.

Gli ideogrammi giapponesi piacciono molto agli uomini. I simboli paiono essere ipnotici. In tanti si fanno tatuare sul braccio il proprio nome in giapponese. Attenzione però a non fare errori: Eros Ramazzotti voleva farsi tatuare il nome Michelle (Michelle Hunziker), ma alla fine si è ritrovato con la scritta Miele. E a proposito di nomi di donne, senza pensare all’eventualità che una storia finisca, agli uomini piace farsi tatuare il nome in caratteri cubitali della propria donna. O il viso del figlio.

Abbiamo parlato anche di tatuaggi sul braccio piccoli. Per esempio, il cerchio nel mezzo del braccio interno rimanda alla vita, al percorso che tutti dobbiamo compiere, un principio e una fine che coincidono nello stesso punto. Ma il cerchio indica anche un abbraccio tra due corpi, l’armonia tra le parti. Non esistono infatti spigoli.

Dagli ideogrammi giapponesi agli old school: l'importante è piacersi
Dagli ideogrammi giapponesi agli old school: l’importante è piacersi

Blackout tattoo: l’allarme dei dermatologi

I tattoo braccio blackout erano nati per coprire i tatuaggi vecchi. Ma adesso sono una moda che allarma i dermatologi. Intere zone del corpo, in questo caso del braccio, vengono ricoperte di inchiostro nero. Si crea un vero e proprio gioco di chiaro e scuro tra la pelle non tatuata e quella ricoperta di nero.

Ma perché spaventano così tanto i dermatologi questi tatuaggi sul braccio? Lo ha spiegato il dermatologo Howard Sobel parlando a Teen Vogue: molti ingredienti usati per l’inchiostro scuro, quindi nickel, cromo, diossido di titanio, sono usati in ambito industriale, specialmente per le vernici delle auto.

Aumentano dunque il rischio di infezioni e malattie molto gravi. Non solo: per un medico è difficile distinguere tra un neo normale e uno pericoloso o addirittura un melanoma essendo così ampia e scura la porzione di pelle ricoperta.

La moda del blackout tattoo è arrivata fino in Europa da Singapore. E’ un’opzione all’utilizzo del laser per cancellare un vecchio tatuaggio che si vuole togliere.

Un esempio di Blackout tattoo
Un esempio di Blackout tattoo